HOME - Cronaca
 
 
20 Febbraio 2011

La nuova tecnologia dentale nell’era estetica


Prende il via giovedì 10 marzo con la cerimonia ufficiale di inaugurazione nell’aula magna del Dipartimento di Scienze Odontostomatologiche dell’Università di Bologna il secondo Corso di Alta Formazione per odontoiatri e odontotecnici “La nuova tecnologia dentale nell’era estetica” intitolato alla memoria di Ivano Casartelli. Anche questa edizione 2011 è organizzata congiuntamente dall’Associazione degli Amici di Brugg e dall’Università Alma Mater; la direzione scientifica è affidata a Roberto Scotti, direttore del Dipartimento di via San Vitale, a Fabio Toffenetti e a Guido Garotti, rispettivamente past president e tesoriere degli Amici di Brugg.
Il coordinamento generale è di Luigi Scaiola, vicepresidente dell’Associazione, responsabili tecnico-scientifici sono per l’Area estetica e le nuove tecnologie Stefano Biacchessi, che all’interno degli Amici di Brugg è responsabile della Commissione scientifico-culturale del Gruppo odontotecnici; Lilia Bortolotti per l’Area clinica e la protesi rimovibile; Gianfranco Ferrari per l’Area protesi fissa e combinata.
I posti a disposizione sono trenta, e dunque a fronte di 38 domande già al momento dei primi colloqui motivazionali è apparsa evidente la necessità di compiere una selezione. La commissione preposta alla valutazione – composta da Roberto Scotti, Lilia Bortolotti e Guido Garotti – all’inizio del mese ha ammesso 26 candidati. La chiusura del bando universitario è prevista per il prossimo venerdì 25 febbraio; il primo marzo il “recupero” dei colloqui a copertura dei posti disponibili.
E infine il via, come detto, giovedì 10 marzo per la prima delle quattro lezioni previste (composte da tre Incontri consecutivi di un’intera giornata ciascuno dalle 9 alle 18). Le lezioni si svolgeranno nelle aule e nei laboratori annessi al Dipartimento di Scienze Odontostomatologiche dell’Università di Bologna e precisamente nell’Aula Bigari per le lezioni frontali; nell’Aula Manichini e laboratori per le esercitazioni pratiche.

LEZIONI FRONTALI E DIDATTICA PRATICA
Il primo Incontro del 10 marzo sarà preceduto dalla presentazione ufficiale del Corso. Roberto Scotti ne illustrerà gli obiettivi, mentre Fabio Toffenetti commemorerà la figura di Ivano Casartelli, indimenticato promotore di tante iniziative per la formazione dei colleghi, dei giovani, degli associati. Mario Iorio rievocherà la nascita e lo sviluppo dell’Associazione degli Amici di Brugg. Infine Guido Garotti entrerà nel merito organizzativo, chiarendo i parametri di valutazione per l’assegnazione delle Borse di studio e illustrando quindi l’impostazione del modulo basato su un mix di lezioni frontali e di didattica pratica.
Gli Incontri proseguono ad aprile (da giovedì 7 a sabato 9 e da giovedì 28 a sabato 30) per terminare a metà maggio (da giovedì 12 a sabato 14). I docenti appartengono al gruppo prestigioso di relatori degli Amici di Brugg: fra essi nomi “storici” come Nicola Perrini, Cesare Robello, Emilio Balbo, Giuseppe Spina, Sergio Barale. Interverrà con una lectio magistralis sull’occlusione e la protesi all’inizio del Corso e con un insegnamento frontale sulle tecnologie virtuali lo stesso direttore del Dipartimento, professor Roberto Scotti.
Il piano formativo prevede aggiornamenti in anatomia e fisiologia del cavo orale, applicazione pratica dei concetti di gnatologia, protesi fissa, totale, parziale, rimovibile, nonché estetica (dalla ricerca del colore alla ricostruzione delle faccette in ceramica), tecnologie innovative dal Cad Cam all’utilizzo in implantoprotesi delle riprese televisive a circuito chiuso.

DUE BORSE DI STUDIO
La novità principale di questa seconda edizione è che ai dodici Incontri in calendario è stata conferita la dignità di programma universitario di alta formazione. Il riconoscimento premia la volontà degli Amici di Brugg di ripetere l’esperienza dello scorso anno, pur a fronte di un impegno economico e organizzativo non indifferente. Due i motivi di fondo: il successo conseguito nel 2010 e, precisa il coordinatore Luigi Scaiola, “l’opportunità di mantenere un corso in sede universitaria al massimo livello didattico, con sbocco verso la specializzazione per gli odontoiatri e accesso ad un riconoscimento per gli odontotecnici in ambito accademico che ne qualifica la professionalità e l’impegno”.
Sono le stesse ragioni che hanno indotto l’Associazione a confermare anche per questa seconda edizione il Premio Casartelli, il quale prevede – sulla base di uno specifico esame di qualifica – l’assegnazione ai due migliori allievi di una Borsa di studio consistente nel rimborso della quota di iscrizione.

Articoli correlati

E’ certamente “l’associazione culturale” odontoiatrica più longeva e da sempre Amici di Brugg“significa reciprocità di un gruppo di Odontoiatri ed Odontotecnici che si...


Negli anni passati spesso e volentieri in ambito medico e odontoiatrico si è abusato degli antibiotici prescrivendoli anche qualora non vi fossero reali indicazioni, talvolta anche solo per...


Nel 2016 il Congresso degli Amidi di Brugg raggiungerà il traguardo delle 59 edizioni. Molte le novità a cominciare dalla data, Aprile ed alla città che lo ospiterà:...


Il 59° Congresso degli Amici di Brugg, differentemente da quanto annunciato poco prima delle vacanze estive, si svolgerà a Milano presso il Centro Congressi Milan Marriott Hotel, dal 7 al 9...


Altri Articoli

ANDI in collaborazione con AIO, CAO, Fondazione ANDI, diffonde una guida pratica per odontoiatri e personale di studio condivise con il Ministero della Salute


Dopo circa vent’anni sembra impossibile riuscire, ancora, a scoprire sull’ECM situazioni decisamente “difficili da capire”. Ed invece sembra chi si possa riuscire, e senza neppure impegnarsi...

di Norberto Maccagno


Per il Prefetto lo studio odontoiatrico sarebbe equiparato alle attività professionali e negli 11 Comuni “focolaio”, gli studi dovranno rimanere chiusi salvo per le emergenze


Tra le tante opportunità di aggiornamento professionale per i soci della Società Italiana di Parodontologia, anche quella offerta dal canale SIdP Edu 


Immagine di repertorio

A scoprirlo e denunciarlo il NAS di Catania ed i carabinieri di Pietraperzia, sequestrato anche lo studio. Cassarà (CAO Enna), ci costituiremo parte civile.


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni