HOME - Cronaca
 
 
30 Novembre 2015

ENPAM: approvato il bilancio di previsione 2016. Avanzo positivo di 907 milioni di euro e patrimonio oltre i 19 miliardi


Approvata anche la riforma strutturale dei compensi che farà risparmiare 430 mila euro l'anno.

L'Assemblea nazionale della Fondazione ENPAM ha approvato il Bilancio di previsione 2016. Il documento ha ricevuto 161 voti a favore, 4 contrari e 2 astensioni. Secondo le previsioni, nel 2016 l'avanzo economico dell'Ente di previdenza dei medici e degli odontoiatri sarà pari a 907 milioni di euro, portando il patrimonio della Fondazione a superare quota 19 miliardi (19,2).

L'ENPAM continua dunque a consolidarsi mentre il dato sull'avanzo, inferiore a quello dell'anno precedente, è principalmente conseguenza della crescita del divario tra spesa per prestazioni previdenziali - in aumento di 138 milioni di euro rispetto a quanto stanziato per il 2015 - e le entrate contributive, che salgono di 67 milioni di euro.

Il dato sulla contrazione dell'avanzo non coglie di sorpresa poiché era già previsto nello scenario alla base del bilancio tecnico con cui l'ENPAM ha dimostrato la propria sostenibilità a 50 anni, come richiesto dalla riforma delle pensioni del 2012.

"I ministeri vigilanti - dice il presidente, Alberto Oliveti - hanno certificato non solo che il saldo tra entrate e uscite resterà in positivo, ma anche che nel prossimo secolo la Fondazione arriverà ad accumulare un patrimonio di 100 miliardi. Il paradosso è che la riforma fatta per rinsaldare il patto tra generazioni e garantire una pensione anche ai giovani d'oggi, ci ha imposto da un lato di far stringere loro la cinghia mentre dall'altro ci ha vietato di fare conto sul patrimonio per alleviare il peso dei loro sacrifici".

Un'altra buona notizia contenuta nel documento riguarda il risparmio di 430mila euro sul costo degli organi della Fondazione rispetto alla spesa dell'anno scorso, conseguito grazie alle riforme introdotte dal nuovo Statuto. Una taglio ratificato dalla stessa Assemblea nazionale che ha approvato la mozione per la riduzione dei compensi con 151 voti favorevoli, 4 contrari e 7 astenuti.

A cura di: Ufficio Stampa ENPAM

Articoli correlati

Modalità e regole per richiederlo sono differenti per dentisti, igienisti ed odontotecnici. Per odontoiatri più restrittive e concessi ai primi che presentano le domande


ENPAM rilascia le indicazioni per richiederlo. Ecco chi e quando è possibile ottenerlo e come calcolare la riduzione del reddito


La settimana che ha preceduto questa terza domenica di #iorestoacasa, è iniziata con la decisione governativa di distinguere l’Italia tra chi fa lavori essenziali e gli altri. E per una...

di Norberto Maccagno


Il presidente Fiorile scrive a Conte ed ai ministeri vigilanti: “congiuntura grave impedisce voto sereno” 


Sarà possibile richiedere fino al 15% della pensione annua. Come per il contributo dei mille euro, si dovrà attendere il via libera dei Ministeri vigilanti


Altri Articoli

Modalità e regole per richiederlo sono differenti per dentisti, igienisti ed odontotecnici. Per odontoiatri più restrittive e concessi ai primi che presentano le domande


Fiorile: ‘’è un momento difficile per tutti, ma dobbiamo considerare le pendenze economiche aperte nei confronti dei nostri fornitori’’ 


Domani la CAO decide sull'istituzione di un Gruppo di lavoro per definire delle linee guida comportamentali da adottare alla riapertura degli studi, per proteggere operatori e pazienti


Il nuovo libro di Angelo Cardarelli per fornire un approccio e un metodo ripetibili e predicibili per l’avulsione degli ele­menti dentari inclusi attraverso la chirurgia piezoelettrica


Abbiamo chiesto a Massimo Depedri di ipotizzare il valore dei costi fissi di uno studio odontoiatrico di piccole, medie e grandi dimensioni e dell'impatto delle misure previste dai DPCM


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come deve essere organizzato lo studio al tempo di emergenza da coronavirus, i consigli del presidente SIdP