HOME - Cronaca
 
 
07 Gennaio 2016

Donne in gravidanza, poco si fa in termini di prevenzione della salute orale. La denuncia da una ricerca USA


Una recente revisione sistematica della letteratura(*) ha esaminato l'impatto di interventi di promozione della salute orale durante la gravidanza. Condotta da un gruppo di ricercatori della University of South Florida, la ricerca si propone di essere il primo passo verso l'identificazione di interventi suffragati dall'evidenza scientifica ma che ancora non sono, se non occasionalmente, tradotti nella pratica.

Infatti, spiegano gli autori, "anche se diversi studi hanno sottolineato l'importanza della salute orale nel periodo della gravidanza e alcune indicazioni sono state riportate in diverse linee guida, resta una notevole difficoltà nel tradurle in effettivi sforzi di promozione".

Nel complesso, la revisione ha portato all'individuazione di sette interventi, effettuati in tre nazioni: cinque in Canada, uno negli Stati Uniti e uno in Lituania. Nonostante la prevedibile eterogeneità, tutti gli interventi sono stati condotti nell'ambito dell'assistenza prenatale. Anche se più di sette donne statunitensi su dieci ricevono cure durante il primo trimestre della gravidanza - periodo ideale per mettere in atto interventi di promozione della salute per i mesi successivi - nessuno degli studi identificati in letteratura ha documentato interventi condotti in ambito odontoiatrico.

Le informazioni trasmesse alle donne e le metodiche adottate sono state diverse e hanno compreso visite prenatali individuali o di gruppo, istruzioni di igiene orale, letture, presentazioni audiovisive e fornitura di materiale utile per la cura dei denti. Tuttavia, solo uno dei sette studi selezionati si è focalizzato in modo specifico sulla salute della donna, per esempio dando indicazioni sui comportamenti da adottare per prevenire la malattia parodontale durante la gravidanza. Negli altri casi, l'attenzione è andata principalmente alla salute del bambino, su temi come la prevenzione della carie della prima infanzia.

I risultati ottenuti con questa revisione rafforzano l'opinione degli autori che ancora molto resti da fare in un ambito in cui le conoscenze scientifiche indicano chiaramente la necessità di proteggere la salute orale del neonato e anche della donna in gravidanza, ma in pratica si fa ben poco, mentre servirebbe mettere a punto dei protocolli di intervento da adottare in modo sistematico.

Renato Torlaschi

(*) Vamos CA, Thompson EL, Avendano M, Daley EM, Quinonez RB, Boggess K. Oral health promotion interventions during pregnancy: a systematic review. Community Dent Oral Epidemiol. 2015 Oct;43(5):385-96.

Articoli correlati

Un DiDomenica che capita l’8 marzo non poteva non parlare di donne, ma non poteva essere un uomo a farlo. Alla fine noi siamo quelli (non è più vero o forse ancora si) che portano una mimosa, un...

di Norberto Maccagno


Correva l’anno 1740 e a Parigi si respirava illuminismo quando la ventisettenne Marie Françoise Calais, dopo un’ostinata battaglia legale, si vide riconosciuto il diritto di esercitare la libera...


L’esperienza di Sandra Frojo, una delle sole 5 presidenti CAO donna


Gestire al meglio le problematiche parodontali in gravidanza e sensibilizzare operatori sanitari e pazienti sull'importanza della salute orale delle donne in attesa - o che stanno programmando un...


"Nascere con un sorriso": il titolo dice già molto sulle finalità del progetto integrato di promozione della salute orale a favore delle donne gravide e dei loro neonati, che ormai da...


Altri Articoli

Elite Computer Italia, una delle aziende leader nello sviluppo di software e servizi informatici per il settore dentale, parte di Henry Schein One, presenta le ultime soluzioni nel...


Riguarda il Webinar con Daniele Cardaropoli per approfondire e confrontarsi sulle più attuali in tema di chirurgia parodontale.


Più sicuro se abbinato ad una registrazione analogica. L’esperienza di Costanza Micarelli: la tecnologia è un enorme aiuto ma solo se abbinata ad esperienza e conoscenze del clinico e del tecnico


Il Decreto-Legge 21 settembre 2021, n. 127  (DL Green Pass Lavoro) recante Misure urgenti per assicurare lo svolgimento in sicurezza del lavoro pubblico e privato mediante l’estensione...


Entrando nel merito di un medico (famoso) sospeso dall’Ordine di Torino, il Ministero ribadisce la necessità di indicare la sospensione ma non il motivo. Parere che mette in difficoltà i liberi...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio