HOME - Cronaca
 
 
21 Gennaio 2016

Ddl Marinello su abusivismo. La Commissione Giustizia della Camera posticipa (ancora) la discussione


Ieri Mercoledì 20 Gennaio, doveva essere la data in cui la Commissione Giustizia della Camera riprendeva la discussione del testo del Ddl Marinello sull'abusivismo professionale, cominciando ad analizzare gli emendamenti presentati entro la scadenza fissata nel 15 gennaio scorso.

Invece, come già capitato molte volte, la Commissione non "ha avuto il tempo di lavorare" sul testo rimandandone, nuovamente, la discussione.

Gli emendamenti che interessano il settore odontoiatrico sono stati presentati dall'On. Marco Rondini, sul prestanomismo, e dal relatore del provvedimento, l'On. Alessandro Pagano su aspetti legati alle società di capitale. Altri emendamenti presentati interessano ambiti diversi dall'abusivismo odontoiatrico.

Secondo quanto pubblicato sul sito dell'ANDI quelli di interesse odontoiatrico puntano a:

• inasprire ulteriormente la pena per chi esercita una professione regolamentata, o un'Arte sanitaria ausiliaria, da sei mesi a tre anni di reclusione;

• l'obbligo di comunicare la condanna al competente Ordine, Albo o registro professionale e l'interdizione a 2 a 5 anni dell'attività regolarmente esercitata;

• per i prestanome, ma solo in ambito odontoiatrico, viene chiesto di introdurre una multa da 10 mila a 50 mila euro e l'interdizione all'esercizio della professione da 3 a 5 anni. Interdizione dall'esercizio professionale che dovrebbe scattare in automatico dopo la pubblicazione della sentenza e, quindi, non essere inflitta dalla Commissione Albo Odontoiatri.

Sull'argomento leggi anche:

20 Gennaio 2016: Ddl Concorrenza. ANDI tenta di fare entrare una norma contro l'abusivismo e le grandi strutture odontoiatriche

Articoli correlati

L'inizio della discussione del Ddl Marinello in Commissione, prevista per martedì 14 ottobre, è stata, in extremis, rimandata a data da destinarsi."Voglio pensare che l'ennesimo ritardo...


Con 218 voti favorevoli, 124 contrari e 36 astenuti la Camera ha approvato questa mattina il Ddl Concorrenza, ora il testo torna al Senato per l'ultima lettura, la quarta.Per quanto riguarda...


Lo scontro tra Catene e libera professione ha puntato i riflettori sulle società di capitale e le recenti circolari del MiSE hanno riaperto il dibattito sulla possibilità di registrarsi...


Altri Articoli

Partendo da una ricerca italiana il prof. Gagliani pone alcune riflessioni sul ruolo centrale dell’odontoiatra nel “monitoraggio della salute del cittadino e quello della...

di Massimo Gagliani


Il presidente Filippo Anelli: vaccinare subito contro il Covid-19 tutti i medici libero professionisti e soprattutto anche gli odontoiatri


Una riforma da sempre richiesta dal settore odontoiatrico per evitare le attuali differenti regole normative tra Regioni su temi come autorizzazioni sanitarie e ASO


Sono giovani, prevalentemente donne che esercitano al Nord. Lombardia, Lazio, Veneto le regioni con il maggior numero di iscritti


In Europa si fa strada l'idea di un certificato europeo, una sorta di passaporto dei vaccini, per tornare a viaggiare nei prossimi mesi 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La professoressa Antonella Polimeni si racconta