HOME - Cronaca
 
 
11 Aprile 2011

Aio sul profilo sanitario dell’odontotecnico


Ancora una volta AIO precisa la sua posizione A seguito dell’ultima proposta di legge sull’argomento “Disposizioni concernenti la disciplina della professione sanitaria di odontotecnico” (pdl 4125) presentata lo scorso 1 marzo, AIO desidera ribadire con fermezza la propria posizione contraria all’inserimento dell’odontotecnico tra le professioni sanitarie. Dato che la figura dell’odontotecnico non ha alcuna attinenza con le figure sanitarie, la proposta di legge appare non solo inopportuna, ma già concettualmente errata nelle premesse. La proposta presentata, che vede come primo firmatario l’odontotecnico On. Marco Rondini, afferma infatti che: “Al fine dell'adeguamento del profilo sanitario di odontotecnico, è individuata la figura dell'odontotecnico quale professione sanitaria afferente all'area tecnico-assistenziale”.
Tale premessa risulta errata in quanto si darebbe per assodato che quello dell'odontotecnico sia un “profilo sanitario”, piuttosto che un’arte ausiliaria ad una professione sanitaria. Non sussistendo quindi un profilo sanitario di odontotecnico da adeguare, il progetto di legge appare una pericolosa forzatura che rischia di creare confusione in ambito odontoiatrico e sanitario. Inoltre, è convinzione di AIO che non vi sia alcuna esigenza che l’odontotecnico, come riporta la proposta di legge, verifichi la congruità dei dispositivi medici direttamente sul paziente. Infatti, soprattutto oggi che il progresso tecnologico permette una comunicazione ancora più precisa, rapida e interattiva tra studio e laboratorio, non per espletare le sue mansioni. Ulteriore nota di preoccupazione di AIO riguarda l'istituzione di una nuovo corso di laurea per gli odontotecnici e di una “sanatoria” automatica che riguarderebbe tutti gli attuali operatori.
Questo, infatti, porterebbe a trasformare l’indispensabile figura di produttore di dispositivi su misura in un operatore sanitario, a scapito degli stessi odontotecnici che con professionalità e competenza svolgono la propria attività in laboratorio. Pertanto, si ritiene che tale proposta sia del tutto inadeguata alle reali esigenze dei pazienti e degli operatori del settore e, soprattutto, potenzialmente pericolosa per la salute pubblica. Con il suo impegno, AIO ribadisce con assoluta fermezza il principio del reciproco rispetto dei ruoli di odontoiatra e di produttore di dispositivi medici e dichiara di essere totalmente contraria a qualsiasi concessione sulla possibilità di interventi nel cavo orale da parte degli odontotecnici.

Aio

Articoli correlati

I dentisti, così come i chirurghi orali, rappresentano una categoria indiscutibilmente molto esposta a svariate malattie infettive professionali, a causa delle procedure dentali...


Il morso aperto è considerato come una deviazione nella relazione verticale delle arcate dentali mascellare e mandibolare, caratterizzata da una mancanza di contatto tra segmenti...

di Davide Elsido


Un gruppo di autori italiani ha eseguito una revisione della letteratura SARS-CoV-2 e ha illustrato i protocolli di sicurezza in odontoiatria e medicina orale più accettati, proponendo un confronto...

di Lara Figini


Data la gravità del coronavirus 2019, o Covid-19 (SARS-CoV-2), è importante enfatizzare l’uso di adeguate precauzioni per il controllo delle infezioni in ambito odontoiatrico/...

di Lara Figini


Ufficializzata dalla UE la volontà di posticipare l’entrata in vigore del nuovo Regolamento (UE) 2017/745 sui dispositivi medici


Altri Articoli

Cohen (DentalPro): anche le nostre aziende sono penalizzate nonostante le nostre cliniche siano aperte e sicure 


Collaborazione che ha l’obiettivo di preparare gli studenti ad entrare nel mondo del lavoro usufruendo di servizi e attività


Potranno ottenere il 200% di quanto ricevuto con il decreto Rilancio. Stanziati anche 30 milioni per medici e pediatri che si renderanno disponibili a fare i tamponi


Il caso del dentista di Monreale positivo, riapre i dubbi sugli obblighi nei confronti del personale di studio e dei pazienti, ecco una mini guida. I dubbi sulle Aso e personale di segreteria


La CAO La Spezia manifesta la disponibilità a Regione, ASL e Provincia affinché la rete dei medici odontoiatri della provincia sia inserita nel sistema di screening attraverso l’utilizzo dei...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


14 Ottobre 2020
Vedo moderno ed avviato studio a Milano

Moderno e avviato studio dentistico, regolarmente autorizzato, mq 80, predisposto per due unità operative, stanza sterilizzazione, radiografico opt e dotato di strumentazione per esercitare le principali branche odontoiatriche, spogliatoio e bagno per il personale, bagno per pazienti. Possibilità di subentro graduale con varie soluzioni. Milano, zona Bicocca-Niguarda. Trattativa riservata. 345 9776587. mail: aumas001@gmail.com

 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Emergenza Covid ed odontoiatria: il punto con il presidente Iandolo