HOME - Cronaca
 
 
12 Febbraio 2016

Caserta, scoperto un altro laboratorio odontotecnico abusivo. Denunciata la titolare sorpresa mentre rilevava impronte


La Guardia di Finanza di Caserta, dopo quello di Capua, scova e denuncia un altro laboratorio odontotecnico abusivismo, questa volta nel Comune di Pietramelara

Questa volta a finire nei guai è una donna che non solo lavorava in un laboratorio odontotecnico abusivo ma all'interno dello stesso prendeva impronte e realizzava protesi.

Secondo le cronache i finanzieri hanno effettuato per alcuni giorni appostamenti in prossimità del laboratorio, rilevando "un gran viavai" per poi fare irruzione scoprendo la titolare mentre stava rilevando una impronta a duna paziente seduta su di una normale sedia.

La donna è stata denunciata non solo per la violazione delle norme che regolamentano l'esercizio dell'arte ausiliaria sanitaria di odontotecnico, ma anche per esercizio abusivo di una professione medica oltre per illeciti sullo smaltimento dei rifiuti e per le norme igienico sanitarie per le pessime condizioni del laboratorio.

Articoli correlati

Migliora il flusso di lavoro CAD/CAM nel laboratorio odontotecnico


In tempi di crisi contenere le spese puntando, però, sulla produttività può essere una necessita oltre che una opportunità.Accorparsi costituendo una società...


Il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha pubblicato i dati dei redditi del 2012 riferiti ai laboratori odontotecnici secondo gli Studi di settore.Rispetto al 2011 cala il fatturato medio...


Altri Articoli

Lo prevede il Decreto Scuola approvato al Sentato. Sarà la Commissione ECM a chiarire le modalità di accesso per i liberi professionisti 


Il Sole 24 Ore quantifica il divario degli aiuti messi in campo dal governo tra professionisti ed imprese. Sopra i 50 mila euro, a parità di reddito e danno i professionisti sono dimenticati


Quali gli strumenti da adottare, quali le indicazioni. Prof. Azzolini: attraverso gli occhi il virus può infettare gli operatori


Il Decreto rilancio posticipa la scadenza prevista dal Cura Italia e consente ancora per qualche giorno di richiedere il bonus dei 600 euro per il mese di marzo


L’Azienda Zero informa di includere anche gli odontoiatri tra le categorie professionali sottoposte a tampone. La soddisfazione del presidente Nicolin


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni