HOME - Cronaca
 
 
15 Febbraio 2016

Mutui, ENPAM finanzia 100 milioni per il 2016. On-line il bando


Un bando da 100 milioni di euro per finanziare mutui riservati a medici e dentisti. La Fondazione ENPAM ha pubblicato online il documento che anche per il 2016 mette a disposizione dei suoi iscritti l'importo, per metà riservato ai professionisti con meno di 45 anni, da destinarsi all'acquisto della prima casa.

La novità di quest'anno riguarda i criteri d'accesso ai finanziamenti che, dopo il successo riscosso dall'operazione nel 2015, sono stati rivisti con l'obiettivo di allargare la platea dei potenziali beneficiari e favorire l'accesso ai fondi agli under 35 con partita Iva.

Partite iva under 35

Il nuovo bando - come detto - ha un occhio di riguardo per i giovani con meno di 35 anni che lavorano in partita Iva con il regime dei minimi. Per loro è più facile rientrare nei parametri richiesti, che vincolano la concessione del mutuo (tasso fisso del 2,55%) a un reddito superiore a 20mila euro. Per rientrarvi è infatti possibile considerare il solo reddito personale del 2014 o del 2015, oppure alternativamente la media annua del reddito del nucleo familiare degli ultimi due anni o tre anni (2013-2014 o 2012-2013-2014).

"Per un giovane che inizia la sua avventura professionale - dice il presidente dell'Enpam, Alberto Oliveti - la casa di proprietà è un obiettivo importante, almeno quanto la famiglia e la sede lavorativa. La Fondazione continua il suo ruolo di facilitatore per una professione sicura riproponendo, migliorato dalla precedente iniziativa, il mutuo prima casa. Un altro tassello nel mosaico dell'assistenza strategica che stiamo realizzando in stretta collaborazione con le rappresentanze professionali".

Welfare ENPAM

L'accesso al credito agevolato rientra in un più ampio programma di welfare strategico con il quale l'Enpam punta a facilitare la vita lavorativa degli iscritti come garanzia di un futuro più sicuro e sostenibile. I mutui ipotecari, di importo fino a 300mila euro, saranno a tasso fisso e potranno durare fino a un massimo di 30 anni. Potranno servire a finanziare, fino all'80% del valore, l'acquisto, la costruzione o la ristrutturazione della prima casa. Il mutuo potrà essere chiesto anche per sostituirne un altro esistente.

Chi ha meno di 45 anni potrà beneficiare di un tasso fisso del 2,55 per cento annuo. Per poter fare la domanda dovrà avere un reddito superiore a 26.046 euro (quattro volte il minimo Inps). I requisiti di reddito per gli iscritti con meno di 35 anni, che rappresentano la novità di quest'anno, sono illustrati sopra. I medici e i dentisti con più di 45 anni potranno invece contare su un tasso fisso annuo del 2,95 per cento. Il limite minimo di reddito è di 32.557 euro (cinque volte il minimo Inps). È stato invece annullato il limite per i redditi superiori a 65mila euro, purché siano già state soddisfatte le richieste degli iscritti con redditi inferiori.

Scadenza il 15 Aprile

Il bando è pubblicato online su www.enpam.it, all'interno dell'area riservata agli iscritti.

Per fare richiesta e perfezionare la pratica, gli interessati hanno tempo sino alle 12 del 15 aprile.

A cura di: Ufficio Stampa ENPAM

Articoli correlati

Uno studio inglese indaga il suo “potere distrattivo” durante le sedute

di Lara Figini


Chiudono gli studi singoli, tiene il fatturato ma sono le società ad incrementare


L'Ufficio Statistico dell'Unione Europea (Eurostat), come ogni anno, pubblica un una classifica delle varie professioni, anche quelle sanitarie, in base al numero dei professionisti in funzione del...


Da qualche giorno anche i possessori di smartphone e tablet della "mela morsicata" possono scaricare l'app realizzata dalla CAO Nazionale contro abusivi e prestanome.L'applicazione presentata il 14...


Altri Articoli

Grazie all’accordo con ANTLO si apre la sezione odontotecnica nell’area clinica ospitando contributi tecnici curati dai Docenti di ANTLO Formazione


Nisio: nel percorso è previsto il coinvolgimento di tutte le figure professionali che ruotano attorno al tema della formazione professionale, compresi i rappresentanti dei cittadini e dei pazienti


A tradirlo il tentativo di creare una società odontoiatrica in provincia di Trapani. Nei guai, tra gli altri, anche la cognata, un iscritto all’albo, un ex deputato ed il sindaco


Il presidente CAO di La Spezia porta la sua opinione sulla programmazione del numero di futuri dentista e puntualizza sulla differenza tra Odontostomatologia e Chirurgia maxillo-faciale


Uno studio spagolo ha analizzato l'impatto di Covid-19 sulla vulnerabilità auto-percepita e sui comportamenti messi in atto in relazione alle cure dentali e agli studi odontoiatrici   

di Davis Cussotto


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove tecnologie in studio? Le omaggia IDI EVOLUTION