HOME - Cronaca
 
 
16 Febbraio 2016

Arrestato in Spagna il gruppo dirigente della Vitaldent. Frode, riciclaggio e reati fiscali le accuse


Questa mattina la Policia Nacional ha arrestato a Madrid il proprietario del marchio Vitaldent Ernesto Colman, il Vice Presidente del Gruppo, Bartolomé Conde, ed altre 11 persone.

Secondo l'agenzia Europa Press, l'arresto è stato necessario in quanto Colman "sarebbe sfuggito lasciando le cliniche al loro destino".

L'indagine, informa il quotidiano El Mundo, sarebbe nata due anni fa quando la compagna di Colman fu fermata alla frontiera Svizzera con un grosso quantitativo di denaro in contanti. Indagine che sarebbe poi proseguita dopo la denuncia di alcuni imprenditori che avevano aperto strutture con il marchio Vitaldent e che si erano visti chiedere il 10% del costo dell'operazione in nero.

Sempre secondo la stampa spagnola sarebbe di oltre 10 milioni di euro il denaro sottratto al fisco che il proprietario di Vitaldent avrebbe trasferito all'estero, in Svizzera e Lussemburgo, o "ripulito" attraverso l'acquisto di immobili e cavalli da corsa.

Tra gli arrestati anche Vicente Samper, direttore commerciale dal 2005 fino a poche settimane fa, responsabile dell'espansione della Vitaldent sia in Spagna che in Portogallo, Italia e Stati Uniti. Ed è verso questi paesi che la magistratura potrebbe ora indirizzare le proprie indagini.

Secondo la stampa spagnola sono oltre 450 le cliniche Vitaldent attive in Spagna, Italia, Portogallo e Polonia di cui circa 200 di proprietà mentre le altre sono in franchising.

Magistratura spagnola che, attraverso un comunicato stampa, ha assicurato che le cliniche Vitaldent non saranno poste sotto sequestro e potranno continuare la propria attività in quanto saranno affidate agli stessi affiliati per la gestione, in modo da non creare problemi ai pazienti.

Questa operazione, ricorda sempre il quotidiano El Mudo, arriva dopo quella del 29 gennaio scorso che ha portato all'arresto per frode di un altro imprenditore del settore delle cliniche dentali, Christopher Lee titolare del marchio Funnydent, dopo la chiusura "improvvisa" di 9 centri odontoiatrici a Madrid e in Catalogna.

Articoli correlati

Nella settimana che si è appena chiusa, come quella precedente e probabilmente anche la prossima, l'odontoiatria è stata protagonista delle cronache non per le ricerche che produce, per...


"La prevenzione Vitaldent in linea con il Ministero della Salute: check-up senza impegno e puoi finanziare le tue cure! Rispondi Sì e ti ricontatteremo".Questi 160 caratteri inviati via Sms da...


Da questa settimana è on air la nuova campagna radio Vitaldent, che per la prima volta sceglie di investire in un media finora mai esplorato. "Lo spot - spiega ad Odontoiatria33 Andrea Grassi,...


A seguito della recente acquisizione del marchio da parte del fondo di investimento Jb Capital Markets, il network odontoiatrico leader di mercato in Italia e in Spagna Vitaldent punta al...


Altri Articoli

Il JDR pubblica una interessante ricerca che conferma quanto il dentista possa essere utile per effettuare screening sulla popolazione, diventando, lo definisce nel suo Agorà del Lunedì il...

di Massimo Gagliani


Fondi sanitari, su convenzioni dirette possibile svolta Antitrust. E un parere cristallino della Commissione deontologica OMCeO Udine. I commenti del presidente Fiorile e del segretario Savini


Approvato il bilancio preventivo. Oliveti annuncia possibili nuovi interventi Covid a sostegno di medici e dentisti danneggiati


Per gli aiuti, il settore dentale rimane ancora a bocca asciutta. Sostegni per gli organizzatori di eventi e fiere


Una ricerca dell’Università di Palermo e di Foggia analizza la situazione ed ipotizza le scelte e le strategie da apportare sulla base delle peculiarità professionali. I commenti delle...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Il prof. Burioni spiega come funzionano i test Covid e dà qualche consiglio agli odontoiatri ed igienisti dentali