HOME - Cronaca
 
 
26 Febbraio 2016

"DoctOral" , l'App gratuita per aiutare i medici e gli odontoiatri a riconoscere le lesioni della bocca e prevenire l'osteonecrosi delle ossa mascellari


Nasce da due ricercatrici palermitane dell'Università di Palermo, la prof. Giuseppina Campisi (Resp. Unità Operativa di Medicina Orale del Policlinico "Paolo Giaccone") e la dr.ssa Olga Di Fede (entrambe nella foto), un'App gratuita -DoctOral- disponibile da qualche giorno su tutti gli app store (iOS e Android),.

L'App ha come obiettivo quello di aiutare odontoiatri, medici e studenti a fare diagnosi di lesioni del cavo orale e a prevenire l'osteonecrosi delle ossa mascellari dovuta ai farmaci, fornendo i cosiddetti "alberi o percorsi decisionali", come delle tracce, cioè, da utilizzare per il "singolo" paziente.

DoctOral è la prima App in grado di fornire, esclusivamente agli operatori del settore sanitario e agli studenti di Medicina e di Odontoiatria, un percorso guidato per la diagnosi di lesioni del cavo orale e per la gestione odontoiatrica del paziente a rischio di osteonecrosi delle ossa mascellari farmaco-relata.

"Non ci aspettavamo così tanto interesse ed entusiasmo", dicono le due ideatrici dell'App. "Siamo contente di avere intercettato l'esigenza dei nostri colleghi e studenti, speriamo che a questa iniziativa ne possano seguire altre sempre palermintane e di ambito medico, magari anche più tecnologicamente avanzate. Di certo, cureremo l'App, cercheremo di migliorarla, di aggiungere anche altre immagini e sezioni, per uno strumento sempre più fruibile e completo. L'Ateneo di Palermo ha al suo interno tantissime competenze, professionalità e la potenzialità di sviluppare, grazie anche al Policlinico Universitario, strumenti di didattica e ricerca clinica di valore inestimabile per la comunità in senso lato; è il vero valore aggiunto legato alla presenza di un Ateneo e di un Policlinico Universitario all'interno di un territorio abitativo, di una metropoli come la città di Palermo."

Le due ricercatrici raccontano che da anni cercavano uno strumento tutorial per facilitare il riconoscimento di lesioni della mucosa orale e l'avvio di un corretto iter decisionale da parte dei colleghi e degli studenti di Odontoiatria che si interessano di Patologia Odontostomatologica durante il corso di studi in Odontoiatria e Protesi Dentaria; questo al fine di prevenire soprattutto le malattie più severe come le lesioni potenzialmente maligne e il carcinoma orale. Poi, negli ultimi anni, era emersa la grave problematica dell'osteonecrosi delle ossa mascellari da farmaci, quali i bifosfonati, assunti sia da pazienti oncologici che osteoporotici (di cui il Policlinico è centro nazionale di ricerche cliniche e di raccolta dati epidemiologici).

Nasceva, quindi, da una tale necessità l'intuizione che, in questo ultimo anno, è stata trasformata in un App che nel giro di pochi giorni è stata scaricata da numerosissimi medici e odontoiatri non solo italiani, e che al più presto sarà diffusa anche in lingua Inglese.

All'interno dell'App, ci sono essenzialmente due funzioni sviluppate:

a) la prima funzione si basa sul riconoscimento iniziale della lesione del cavo orale, differenziandola per colore o per morfologia. L'utilizzatore dell'App viene guidato nel percorso, rispondendo a domande a risposta multipla, potrà giungere a una o più ipotesi diagnostiche e, per ognuna di queste, troverà una scheda riassuntiva e alcune immagini cliniche della malattia che potranno fornire ulteriori informazioni. Dall'inizio alla fine di ogni percorso, lo stesso utilizzatore potrà scattare immagini cliniche del proprio caso e confrontarle a quelle della/e ipotesi finali.

b) La seconda serve per orientarsi all'interno della programmazione delle cure odontoiatriche e "Rischio osteonecrosi", essa permette di consultare i percorsi guidati per il trattamento odontoiatrico del paziente oncologico od osteometabolico, sia in fase pre-terapia che in terapia farmacologica, e a rischio di osteonecrosi delle ossa mascellari farmaco-relata, con il vantaggio di personalizzare le informazioni e quindi il percorso decisionale.

L'App è patrocinata dalla SIPMO (Società Italiana di Patologia e Medicina Orale- www.sipmo.it, di cui la prof.ssa Campisi è Vice-Presidente Nazionale)

Qui di seguito i link per scaricare l'App:

Per iOS Clicca Qui

Per Android Clicca Qui

Articoli correlati

Denunciato il presidente CAO di La Spezia, per il PM ed il GIP non c’è reato. Confermata la legittimità dell’azione di verifica da parte dell’Ordine


Cohen: la nostra è un’azienda assolutamente solida e in salute, non esiste un rischio Dentix. La soluzione non sono le StP ma rendere più trasparenti i bilanci delle strutture odontoiatriche


Le criticità sul capitale in odontoiatria e i consigli per i pazienti che vogliono ottenere la sospensione dei finanziamenti attivati tra i temi toccati. A Catanzaro progetto pilota di informazione...


Lo ha stabilito il Tribunale di Milano. Per i pazienti lasciati con le cure a metà la situazione si complica ancora. Le indicazioni di Federconsumatori


In uno studio trasversale, pubblicato sul Journal of Oral Rehabilitation di agosto 2020, gli autori hanno cercato di identificare i fattori associati all’uso della protesi rimovibile in soggetti...

di Lara Figini


Altri Articoli

La Regione conferma vaccinazione per tutti gli operatori sanitari e di interesse sanitario. Per i non iscritti all’Ordine la prenotazione deve essere fatta singolarmente


Il primo impegno del nuovo presidente sarà il XIII Meeting Mediterraneo AIOP dal 15 al 17 aprile in modalità virtuale


Ricerca UniSalute: tra le preoccupazioni degli italiani i costi delle cure dentistiche. Un terzo di chi acquisterebbe una polizza sanitaria chiede che contemplino anche le cure odontoiatriche


Corretta prescrizione ed utilizzo degli antibiotici in odontoiatria. Questi i consigli del prof. Roberto Mattina


Sinergia Associazione Italiana Odontoiatri-Tokuyama: i soci riceveranno un "Welcome kit" fino al 30 aprile


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come spiegare gli interventi odontoiatrici al paziente