HOME - Cronaca
 
 
26 Febbraio 2016

Standardizzazione europea dei trattamenti odontoiatrici. Il CED ribadisce il suo no


Lo scorso 12 febbraio, Stefaan Hanson (Chair del gruppo di lavoro sugli sbiancanti del CED) e Sara Roda (Senior Policy Officer CED), hanno partecipato a un incontro organizzato dall'Advisory board for healthcare standards (Abhs) focalizzato sulla standardizzazione dei servizi sanitari. È stata l'occasione per ribadire l'opposizione dei dentisti europei del Council of European Dentists (presieduto dall'italiano Marco Landi) allo sviluppo di norme che andrebbero a contrastare le esistenti competenze professionali, limitando l'autonomia dei professionisti, mentre solo l'adattamento dei trattamenti alle particolari esigenze di ciascun paziente può garantire l'outcome clinico migliore e la sicurezza.

"La standardizzazione europea nel settore sanitario - sostengono i dentisti del CED - è stata tradizionalmente utilizzata per sviluppare specifiche tecniche per i dispositivi medici e per le applicazioni e-health, allo scopo di assicurarne la sicurezza e l'universale applicabilità. Tuttavia, l'adozione del regolamento 1025/2012 dell'Unione europea sulla standardizzazione in Europa ha aperto la strada verso la definizione di norme standard per i servizi. Questo ha portato a iniziative all'interno dell'Unione europea finalizzate allo sviluppo di questi standard per i trattamenti offerti dai professionisti che operano nell'ambito sanitario".

In particolare, fonte di crescente preoccupazione per i dentisti europei sono state: la pubblicazione della EN 16372, una norma europea sui servizi si chirurgia estetica, del prEN 16844, il progetto per una norma sulle procedure mediche non chirurgiche, e la creazione del gruppo ad hoc Cen Sags-Abhs, che ha ricevuto il mandato di sviluppare una strategia sulla standardizzazione dei servizi sanitari: proprio quello che ha organizzato il meeting di febbraio, a cui i dentisti europei sono intervenuti confermando le proprie posizioni.

"La pratica odontoiatrica - affermano - si affida a linee guida cliniche basate sulle evidenze scientifiche e sulle raccomandazioni elaborate dagli esperti, ma anche alla relazione diretta dei dentisti con i propri pazienti. I dentisti europei sono convinti che la sicurezza e la qualità delle cure dentali possano essere assicurate al meglio attraverso professionisti adeguatamente formati e attraverso la combinazione di leggi nazionali, regolamenti professionali e codici etici, che non possono e non dovrebbero essere sostituiti da standard europei".

Adamo Calatroni


Articoli correlati

Di fronte a un prolungamento della vita sempre maggiore ci si aspetta anche un aumento delle malattie parodontali. Nei pazienti anziani il concetto di arcata dentale accorciata o...

di Lara Figini


Studio retrospettivo italiano sulle condizioni tissutali perimplantari a breve termine di una procedura di aumento osseo semplificata, basata sull’utilizzo del periostio come membrana/barriera e...

di Lara Figini


L’obiettivo, anche in periodo di pandemia, garantire che i futuri dentisti siano preparati a curare le persone. Lo Muzio (CPCLOPD): gli atenei italiani stanno con mille difficoltà lavorando in tal...


Le cure odontoiatriche dovrebbero essere considerate cure sanitarie essenziali e non dovrebbero essere posticipate. Pensare alle conseguenze per gli operatori dell'applicazione dei protocolli anti...


L’allungamento di corona è una delle procedure chirurgiche di più frequente utilizzo durante la pratica clinica parodontale. è una tecnica che consente di evitare una...

di Edoardo Mancuso


Altri Articoli

Il Consejo General de Dentistas ribadisce la sua offerta di collaborazione al Ministero della Salute, affinché gli stessi dentisti possano vaccinare le persone


Il Rischio è che nel 2022 non ci sia un numero sufficiente di odontoiatri iscritti nelle graduatorie. AIO propone una soluzione ed intanto consiglia di presentare comunque la domanda


Lo chiede una interrogazione parlamentare. Pollifrone (CAO Roma): una iniziativa utile per il Paese in difesa della salute dei cittadini, che vedrebbe legittimata la nostra dignità professionale...


Iscrizioni ai test per Medicina, Odontoiatria, Laurea triennali in Professioni Sanitarie entro il 14 febbraio 2021


Critici i sindacati che ricordano come molti dentisti sono stati costretti a chiudere sia per l’elevato rischio di esposizione che per i costi legati alle forniture dei sistemi di protezioni...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La nuova visione della parodontologia: sempre più correlata alla salute generale