HOME - Cronaca
 
 
22 Marzo 2016

A Catanzaro si è parlato di pubblicità. La CAO ha presentato la campagna informativa per sostenere il rapporto terapeutico tra dentista e paziente


La CAO di Catanzaro ha presentato sabato 19 marzo 2016 una campagna a tutela della salute dei cittadini che punta ad esaltare i vantaggi del rapporto di fiducia che si instaura tra dentista e paziente. E per lanciare l'iniziativa, il presidente CAO di Catanzaro Salvatore De Filippo ha scelto di farlo durante il convengo dedicato proprio alla pubblicità organizzato dalla stessa CAO.

"La pubblicità non è buona o cattiva, la pubblicità è informazione, la differenza la fa il messaggio utilizzato", ha detto il presidente De Filippo aprendo il Convegno al quale hanno portato il loro contributo il presidente nazionale CAO Giuseppe Renzo, il presidente nazionale ANDI Gianfranco Prada, il presidente regionale CAO Giuseppe Guarnieri, l'avv. Melania Miceli dell'ufficio legale dell'Ordine dei Medici di Messina e l'avv. Virgilio Conte dell'Ufficio Legale dell'Ordine dei Medici di Catanzaro. Evento moderato da Norberto Maccagno, direttore editoriale di Odontoiatria 33.

"Non vogliamo essere etichettati come venditori di prestazioni sanitarie", ha esclamato il presidente CAO Giuseppe Renzo ricordando come non possa essere tollerata la mercificazione della professione. "Il paziente - ha continuato- merita attenzione. Deve essere garantito un servizio di qualità, non in funzione di pratiche scontistiche, dell'abbattimento delle barriere di sicurezza da parte di professionisti avventurieri, che esercitano in modo abusivo la professione o dell'ingresso di capitali che condizionano la libera scelta, in termini di scienza e coscienza, del professionista a cui compete il piano terapeutico. Non si devono creare dei falsi bisogni terapeutici che possono condizionare il paziente".

Presidente Renzo che ha, anche, ripercorso, le vicende legate alla "battaglia" tra Antitrust e FNOMCeO, giunta fino al Consiglio di Stato che di fatto ha ribadito il ruolo centrale dell'Ordine nella verifica del messaggio pubblicitario ma anche quello dell'Antitrust.

Una verifica consentita ma solo quando il messaggio pubblicitario ha già raggiunto il consumatore cosa che, ha ricordato Renzo, costringe gli Ordini a sanzionare gli iscritti che non rispettano le regole. "L'obiettivo avrebbe dovuto essere quello di tutelare il paziente da una informazione non corretta, per questo sono convinto che il ruolo dell'Ordine debba essere preventivo autorizzando solo le pubblicità corrette e non solo sanzionatorio, punendo l'iscritto che non s è comportato secondo le regole".

Regole condizionate dalla norme approvate o abrogate in questi anni -ma anche da quelle previste e mai emanate- che rendono la materia molto complicata da gestire, come ha ricordato l'avv. Melania Miceli illustrando le tante norme e pareri che regolamentano la pubblicità in ambito sanitario.

Norme che rendono difficile il compito delle varie Commissioni Odontoiatri provinciali chiamati a dover verificare i messaggi, interpretando di volta in volta le norme.

Un lavoro non certo facile neppure per chi è poi chiamato a dover esprimersi in merito ai ricorsi proposti dagli iscritti sanzionati, come ha spiegato nel suo intervento il presidente Giuseppe Guarnieri, membro della CCEPS.

Pubblicità che, oltre alle regole, forse anche troppo "interpretabili", è diventata in questi anni fonte di concorrenza sleale visto l'impossibilità dei singoli liberi professionisti di competere con gli investimenti economici messi in campo dalle società di capitale presenti nel settore odontoiatrico.

"Negli ultimi anni abbiamo notato un incremento di pubblicità sanitaria da parte di società di capitali di grandi catene che hanno investito notevoli risorse a discapito della libera professione tradizionale organizzata prevalentemente in piccoli studi", ha affermato il presidente nazionale ANDI Gianfranco Prada. "Questo ha creato un forte squilibrio. Noi come ANDI stiamo combattendo questo aspetto, anche a livello parlamentare, con una serie di emendamenti presentati per ottenere un maggiore controllo, perché l'ordine ha dei principi deontologici da difendere e da portare avanti".

"E' stata una giornata straordinaria per l'odontoiatria calabrese con la presenza dei massimi vertici nazionali", ha commentato il presidente CAO di Catanzaro, Salvatore De Filippo.

"La campagna informativa che abbiamo lanciato in occasione dell'evento, realizzata anche grazie alla collaborazione del dott. Marco Trocino, serve anche per mettere in guardia i cittadini dai messaggio fuorvianti. La locandina realizzata sarà diffusa in tutti i luoghi pubblici oltre che nelle nostre sale d'attesa. Il nostro obiettivo è quello di valorizzare il rapporto odontoiatra-paziente.

Crediamo che creare un rapporto di fiducia con il proprio dentista possa rappresentare una modalità di erogare/ricevere una prestazione di qualità, nel rispetto non solo del cavo orale ma anche della persona. In questi ultimi mesi, attraverso i mezzi stampa, abbiamo appreso come molti messaggi pubblicitari forti e di impatto indirizzati ai nostri cittadini, da parte di strutture odontoiatriche complesse ed in franchising, si siano rivelati ingannevoli e non veritieri, creando disagi e illusioni. Siamo orgogliosi di evidenziare che sul territorio catanzarese sono presenti 300 studi odontoiatrici che possono costituire una rete assistenziale efficace nel rispondere alle esigenze di cure della collettività".

Sotto il servizio trasmesso da Catanzaro Informa TV,con le interviste ai protagonisti

Articoli correlati

In vista del Congresso della Digital Dental Academy che si terrà a Parma il 24-25 marzo dopo aver sentito Roberto Spreafico e Massimo Nuvina abbiamo sentito Franco Brenna (nella foto), un...


Walter Devoto, libero professionista in Sestri Levante (Ge) è sicuramente un "esperto" in tema di odontoiatria estetica: membro della Academy of Operative Dentistry, socio attivo della...


Sabato prossimo, 11 marzo presso il palazzo Pirelli di Milano, il Sindacato Italiano Assistenti di Studio Odontoiatrico celebrerà il suo Congresso nel decennale della costituzione.Una...


Nei giorni scorsi il presidente della CAO di Roma, Brunello Pollifrone (nella foto), è stato convocato dall'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato a seguito della sua denuncia...


Altri Articoli

Per i prossimi quattro anni l’Associazione Italiana Odontoiatri è stata riconosciuta come provider di crediti ADA CERP per altri quattro anni, fino al 2023


1200 ortodontisti e assistenti dentali Invisalign provenienti da tutta Italia si sono trovati a Torino per discutere e analizzare le esperienze cliniche


Il parere di OPI, l’associazione Odontoiatria Privata Italiana, su ruolo del sindacato ma anche sul potere contrattuale dei collaboratori nelle Catene ed altro ancora


Può rappresentare una valida alternativa ai farmaci per favorire la collaborazione del paziente o sostituire in alcuni casi la sedazione. Le potenzialità dell’ipnosi nell’esperienza del...


Si è spento il direttore della clinica odontoiatrica dell’Università dell’Insubria e dell'Ospedale di Varese


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi