HOME - Cronaca
 
 
29 Marzo 2016

Dall'Università di Palermo l'innovativa piattaforma web gratuita "ONOFF" per il monitoraggio della osteonecrosi delle ossa mascellari da farmaci


Una recente ed innovativa strategia per aiutare gli operatori sanitari nel monitoraggio dei pazienti affetti da osteonecrosi delle ossa mascellari (ONJ) correlata ai farmaci: a metterla in campo sono state due ricercatrici dell'UniversitaÌ di Palermo, la prof.ssa Giuseppina Campisi e la dott.ssa Olga Di Fede (nella foto), che hanno realizzato una semplice piattaforma web denominata ONOFF (OsteoNecrosis Oral Findings & Future, in collaborazione con uno spin-off accademico Unipa Informamuse. La paittaforma è reggiungibile cliccando qui.

L'idea si eÌ sviluppata nell'ambito di un progetto di Farmacovigilanza Attiva, realizzato al Policlinico "P. Giaccone" di Palermo sotto la responsabilitaÌ del prof. Natale d'Alessandro, finanziato dall'AIFA, l'Agenzia Italiana del Farmaco.

Le due ricercatrici, si occupano da anni della patologia ONJ, associata all'assunzione di farmaci, principalmente antiriassorbitivi per l'osso, di recente utilizzo in pazienti oncologici, ma anche - in proporzione minore - in pazienti con osteoporosi; le stesse hanno stilato i protocolli di prevenzione e cura di ONJ (Pro.Ma.F.), autorizzati e pubblicati sul sito del Policlinico "P. Giaccone" di Palermo.

ONOFF permette, sia ai centri pubblici che alle strutture private, di gestire gratuitamente nel rispetto di alcuni standard di qualitaÌ, la propria casistica di ONJ da farmaci, mediante l'utilizzo di una cartella clinica informatizzata. Contribuisce, inoltre, a raccogliere dati anamnestici e clinici a livello nazionale, in totale e garantito anonimato per i pazienti, al fine di migliorare lo studio e la divulgazione delle caratteristiche di questa severa malattia.

"La ONJ - dichiarano le ricercatrici Campisi e Di Fede - non è da sottovalutare nei pazienti sottoposti a trattamenti con i farmaci ad essa associati; diversi fattori di rischio e meccanismi etiopatogenetici sono stati studiati e confermati, ma eÌ altrettanto evidente la necessitaÌ di raccogliere e analizzare piuÌ dati possibili su ONJ, al fine di identificare altri possibili fattori e/o cofattori, insieme alla necessitaÌ di sostenere e divulgare programmi di prevenzione. Tra gli obiettivi secondari di questo progetto, inoltre, un rapido sistema via mail di second opinion per il management".

L'utilizzo gratuito della piattaforma avviene a seguito del rilascio di credenziali da parte della struttura universitaria altamente specializzata (Settore di Medicina Orale, Dip. Universitario Di.Chir.On.S.), cosiddetto centro HUB, ai centri che ne faranno richiesta, denominati centri SPOKE. Ogni SPOKE potrà elaborare e monitorare la propria casistica, rimanendo proprietario del dato e della sua utilizzazione ai fini di ricerca e pubblicazioni scientifiche. Accedere al servizio offerto dalla piattaforma è molto semplice: basta collegarsi al sito http://onoff.sipmo.it/, compilare il form (in fondo alla landing page) e inviare la richiesta.

Per ulteriori chiarimenti, inviare email all'indirizzo onj-onoff-ricercaefuturo@odonto.unipa.it.

A cura di: Ufficio Stampa

Articoli correlati

SIPMO e SICMF pubblicano la nuova edizione della monografia su di una patologia odontoiatrica in continua evoluzione


Queste le cause alternative rispetto a radioterapia e bifosfonati

di Lara Figini


Sabato 21 ottobre si è svolto presso l'Aula Magna P. Manodori dell'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia in Viale Allegri 9 a Reggio Emilia il corso nazionale di...


Altri Articoli

Il Ministero della Giustizia chiarisce che la sanzione comminata all’iscritto ad un Albo o Collegio è di natura amministrativa e non disciplinare


Successo del Congresso (online) AIDI: in evidenza l’importanza del supporto dell’igienista al farmacista creando una sinergia attraverso un rapporto di collaborazione senza sovrapporsi o...


Normativa in contraddizione: a seconda delle scelte dei Comuni possibili riduzioni delle tariffe. Intanto utile ricordare le possibilità per chiedere la riduzione per le aree dove si producono i...


Chiarello: necessario equiparare le Scuole di Specialità in Odontoiatria a quelle di Medicina e Chirurgia. Suso chiede pari trattamento economico e contributivo


La domanda lanciata nell’Agorà del Lunedì di oggi è: ci sono denti rotti da riparare più del solito? Ma prima di rispondere dovete leggere le considerazioni del prof. Gagliani


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

I u201ctrucchiu201d per convivere con il rischio Covid in studio