HOME - Cronaca
 
 
08 Aprile 2016

Gli europei consumano troppi zuccheri. I maggiori esperti nel campo dentale (anche italiani) uniti nell'ACFF per cercare di sensibilizzarli


Oltre il 60% degli europei mette a rischio la propria salute orale assumendo ogni giorno quasi il doppio della dose di zucchero consigliata dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS); inoltre, più dei due terzi, non si sente consigliata sulle corrette modalità per ridurre la quantità entro i limiti raccomandati. Le attuali linee guida dell'OMS raccomandano che adulti e bambini riducano la loro assunzione giornaliera di zuccheri a meno del 10% del loro consumo calorico totale, che è pari a 50 grammi (4 cucchiai) al giorno, con una dose ideale di meno del 5%.

Paula Moynihan, professore di nutrizione e salute orale presso l'Università di Newcastle, Regno Unito, ha detto "Il fatto che la maggioranza degli europei consumi una quantità eccessiva di zucchero significa che sta aumentando notevolmente il rischio di sviluppare carie, così come altri problemi di salute. Come professionisti abbiamo la responsabilità di fornire al pubblico i mezzi per comprendere meglio i rischi per la salute connessi con il consumo di quantità eccessive di zucchero".

Dalla stessa indagine, è inoltre risultato che il 60% degli europei vorrebbe lavorare con il team odontoiatrico per migliorare la propria igiene orale personale; sostenendo anche l'uso di un semplice sistema di punteggio che possa aiutarli a comprendere meglio il loro rischio di sviluppare carie.

"La buona notizia è che i nostri pazienti vogliono conoscere meglio il loro rischio carie. È molto importante educare i pazienti sulla prevenzione e supportarli in modo efficace", ha detto Svante Twetman, co-presidente del Capitolo ACFF paneuropeo e professore di Cariologia presso la Facoltà di Salute e medicina Scienze, Università di Copenhagen, Danimarca.

L'ACFF a livello internazionale, sostiene i professionisti per facilitare una migliore prevenzione e gestione della carie attraverso l'attuazione del Sistema internazionale di classificazione e gestione della carie (ICDAS/ICCMS™). Questo sistema aiuta l'identificazione del rischio individuale per i pazienti e consente di intraprendere le giuste azioni per arrestare il progredire della carie.

In Italia è attivo da aprile 2015 un board ACFF (Alliance for a Cavity-Free Future), composto dai maggiori esperti nazionali nel campo di odontoiatria/pediatria/nutrizione e salute pubblica. L'obiettivo del lavoro di questi professionisti è promuovere iniziative di salute pubblica mirate a fermare lo sviluppo ed il progredire della carie. Tra gli obiettivi stabiliti dal board ci sono quelli di migliorare la salute orale attraverso l'aumento di misure preventive efficaci ed economicamente accessibili e fornire al professionista dentale strumenti educativi aggiornati per la diagnosi precoce e anche per l'educazione del paziente.

Questi i membri del Board italiano ACFF

Coordinatori

Prof.ssa Raffaella Docimo: Direttore Cattedra Odontoiatria Pediatrica, Università di Roma Tor Vergata, Past Presidente SIOI (Società Italiana Odontoiatria Infantile)

Prof. Giampietro Farronato: Presidente del Corso di Laurea di Odontoiatria e Protesi Dentaria  (Università degli Studi di Milano), Past Presidente SIDO (Società Italiana di Ortodonzia)

Membri

Dr.ssa Antonella Abbinante: Igienista Dentale- Presidente AIDI (Associazione Igienisti Dentali Italiani)

Dott. Maurizio Bossù: "Sapienza" Università di Roma-Dipartimento di Scienze Odontostomatologiche e Maxillo-Facciali,pedodonzista e ricercatore

Prof.ssa Maria Grazia Cagetti: Vice-coordinatore del centro epidemiologico dentale WHO

Dr. Roberto Ferro: Responsabile del Dipartimento Odontoiatrico della ASL di Padova, Past president SIOI

Prof. Roberto Gatto: Direttore Cattedra Odontoiatria Pediatrica,Dipartimento MESVA - Medicina Clinica Sanità Pubblica, Scienze della Vita e dell'Ambiente, Università dell'Aquila,Past president SIOI

Prof.ssa Erna Lorenzini: Medico, specialista in nutrizione clinica, docente scienze dietetiche-Università degli studi di Milano

Prof. Giuseppe Marzo: Dipartimento MESVA - Medicina Clinica Sanità Pubblica, Scienze della Vita e dell'Ambiente, Università dell'Aquila, Past president SIOI

Prof. Giuseppe Mele: Presidente Paidoss/SIMPe-(Osservatorio Nazionale sulla Salute dell'Infanzia e dell'Adoloscenza / Società Italiana Medici Pediatri

Articoli correlati

A seguito della stretta alla normativa che regolamenta i dispositivi medici, occorre capire le intenzioni del Governo europeo, per vedere come la normativa andrà a incidere nel lavoro...


cronaca     01 Ottobre 2011

L'Eao rinnova il suo board

Prof. Søren Schou (Denmark) has been elected as the new President of the EAO. He has served as Interim President of the EAO since the last board meeting in June 2011, where Dr. Paul Stone (United...


È il primo italiano a essere stato eletto nel board del Council of European Dentists (Ced), l’organismo che rappresenta nella Commissione europea le principali associazioni odontoiatriche...


Una ricerca ha cercato di capire quanto la posizione della carie può influenzare il successo della pulpotomia completa in denti permanenti con pulpite parziale irreversibile sintomatica


Altri Articoli

Acquistare dispositivi di protezione individuale e prodotti monouso in modo semplice e a prezzi concorrenziali


Poca letteratura si occupa dell’efficacia dei metodi di comunicazione in questo settore, sottolinea il prof. GaglianiIndicando come diafano l’atteggiamento che il dentista generico ha nei...

di Massimo Gagliani


Il bonus pubblicità 2021 sarà concesso nella misura unica del 50% degli investimenti pubblicitari effettuati al netto delle risorse disponibili. Entro fine mese le domande


Più di 100.000 adulti metteranno l’apparecchio nel 2021 ed è un vero boom di allineatori trasparenti,con una spesa di oltre 300 milioni, secondo le stime Key-Stone


La cronaca ci ha nuovamente regalato l’occasione per commentare, ancora una volta, un progetto legislativo dal punto di vista semantico. Che poi è la vera questione di tutte le Leggi che per...

di Norberto Maccagno


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio