HOME - Cronaca
 
 
08 Aprile 2016

6 milioni di euro il reddito (illegale) prodotto dagli abusivi. Un'interrogazione parlamentare chiede ai Ministri competenti d'intervenire


Che l'esercizio abusivo della professione sia una pratica illegale che comporta rischi per la salute dei pazienti è, almeno nel settore dentale, cosa nota.

Un gruppo di senatori (Castaldi, Bertorotta, Cappelletti, Cotti, Donno, Giarrusso, Morra, Puglia, Santangelo, Taverna) hanno presentato una interrogazione parlamentare nei confronti dei Ministri della Salute e della Giustizia chiedendo, "nell'ambito delle rispettive competenze, di promuovere l'approvazione di norme utili a bloccare il fenomeno dell'abusivismo odontoiatrico".

Le questioni portate all'attenzione dei Ministri dai Senatori firmatari dell'interrogazione non puntano, solo, a sensibilizzare sui rischi clinici che i pazienti possono incorrere facendosi curare da un finto dentista ma sugli aspetti economici ed il mancato incasso dello stato in termini di erario.

Per i firmatari, "l'abusivismo della professione medica, e in particolare l'abusivismo odontoiatrico, che costituisce oltre l'80 per cento dei casi censiti, rappresenta un fenomeno di elevato allarme sociale, in quanto, a differenza, o in maggior misura, di quanto avvenga per altre professioni (come quella di commercialista o notaio, svolte senza aver acquisito il titolo abilitativo), l'illecito esercizio di una prestazione medica mette seriamente a rischio non soltanto la qualità e affidabilità delle prestazioni, bene tutelato dagli ordini professionali, ma anche la salute stessa dei cittadini, a volte del tutto ignari, ma in altri casi irresponsabilmente complici di un abuso; da anni si assiste ad uno sviluppo vertiginoso del fenomeno dell'abusivismo in campo odontoiatrico, il cui reato è consumato quasi sempre con attrezzatura appartenente a soggetto diverso dall'odontoiatra".

Ricordando come secondo la CAO il "fenomeno riguarderebbe ben15.000 dentisti abusivi che erogherebbero illecitamente oltre 7 milioni di prestazioni, per un giro di affari di 720 milioni di euro", i senatori azzardano questa ipotesi: "il numero dei laboratori sequestrati, coerente con quello registrato dai Carabinieri dei Nas, pari a 120 unità, consentirebbe di stimare un numero di prestazioni ivi illecitamente erogate pari a 58.000, per un giro di affari che si attesterebbe intorno ai 6 milioni di euro".

Ma non solo, sempre secondo i firmatari "i costi economici dell'abusivismo possono essere stimati anche in termini di mancati incassi degli enti previdenziali: i "falsi" professionisti, infatti, non adempiono agli obblighi previdenziali annuali previsti per legge, o comunque non versano contributi all'Enpam (Ente nazionale di previdenza ed assistenza medici, chirurghi e odontoiatri); in considerazione del fatto che nel 2010 ciascun professionista ha versato mediamente quote contributive per 3.364,76 euro (dati Enpam), si deduce che le "perdite" in termini previdenziali imputabili all'abusivismo ammontano a circa 16,8 milioni di euro".

Intanto anche i fisioterapisti si mobilitano contro l'abusivismo ed il 13 Aprile manifesteranno a Roma di fronte la sede del Ministero della Salute per chiedere più tutela e rispetto della propria professione e d anche lo "Stop" all'abusivismo.

Norberto Maccagno

Articoli correlati

Mogli, figli, nipoti e cognati assunti nella stessa università. Che in Italia il nepotismo accademico, ossia promozioni e assunzioni favorite da rapporti personali, sia una realtà...


L'antibioticoresistenza è un fenomeno ben noto per la sua pericolosità e la sua costante crescita. Eppure, nonostante i ripetuti allarmi e le raccomandazioni per un uso più...


Sono molti i segnali che indicano come la sanità sia destinata ad essere in rosa l'evento organizzato da ANDI Roma sabato 25 febbraio 2017 presso l'ex sala ENPAM -via Torino 38- ha lo scopo di...


Grande partecipazione al Corso di Aggiornamento "Il dolore in medicina di genere - Quadri clinici e aspetti farmacologici - Multidisciplinare", organizzato dalla CAO Roma all'Ordine Provinciale di...


Riceviamo e pubblichiamo una nota inviata, attraverso il nostro giornale, dall'ANTLO al presidente CAO Giuseppe Renzo."Egregio dottor Renzo,ringrazio Odontoiatria33 per l'ospitalità accordata...


Altri Articoli

Secondo l’Associazione oltre 400 i controlli effettuati. Ecco come regolarizzare la propria posizione


Prof. Pelliccia: ‘’il dentista deve saper prendere le decisioni giuste al momento utile, vi aiutiamo a imparare a farlo’’


Assegnata in Commissione alla Camera una PdL che impone il 51% del capitale in mano all’iscritto all’Albo


Lodi: l’analisi impietosa, in evidenza contraddizioni e difetti di un sistema riservato ai ricchi


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi