HOME - Cronaca
 
 
09 Maggio 2016

Nasce l'ANCOD, l'Associazione Nazionale dei Centri Odontoiatrici. Tra le prime attività la creazione di un protocollo per garantire continuità di cura tra le cliniche


Si è costituita a Milano l'Associazione Nazionale dei Centri Odontoiatrici (ANCOD) che rappresenta le imprese che operano nella sanità privata in ambito odontoiatrico, un settore che conta oltre 500 cliniche, in forte crescita, con oltre 3.000 medici odontoiatri, più di 5.000 dipendenti e circa 500 milioni di fatturato.

ANCOD nasce per volontà di rappresentanti di aziende di lunga esperienza in ambito imprenditoriale, clinico e scientifico. Il presidente dell'associazione è Michel Cohen. I membri del consiglio direttivo sono Francesco Giosuè Galli (vicepresidente e tesoriere), Massimo Turchetti (vicepresidente) e Federico Reggiani.

"Abbiamo ritenuto necessaria la costituzione di un'associazione per rappresentare un settore sempre più rilevante in Italia nell'ambito dell'offerta dei servizi odontoiatrici - commenta Michel Cohen (nella foto)- L'associazione sarà impegnata in prima linea nel promuovere la qualità dei servizi, diffondere la cultura dell'etica gestionale e della deontologia clinica ed essere interlocutore di riferimento per istituzioni e associazioni dei consumatori".

ANCOD ha un proprio comitato scientifico che ha funzione di assistere il consiglio direttivo sui temi clinici e scientifici, presieduto dal prof. Giorgio Gastaldi, docente del corso di laurea in odontoiatria e protesi dentaria presso l'Università Vita-Salute San Raffaele di Milano.

Fanno parte del comitato scientifico anche il dott. Samuele Baruch, direttore sanitario del Gruppo Europ Assistance in Italia, e il dott. Gregorio Redaelli.

Tra le prime attività del comitato scientifico di ANCOD previste per il biennio 2016-2017 vi sono la definizione di un codice etico per le imprese associate, e di un protocollo di tutela che possa garantire ai pazienti la continuità delle cure tra le imprese associate. Nel caso in cui, infatti, dovesse verificarsi la cessazione dell'attività di una clinica, ANCOD ritiene indispensabile che il paziente sia tutelato e che possa proseguire il percorso di cura in un'altra clinica, nel rispetto dei tempi delle terapie e senza costi aggiuntivi.

Il settore rappresentato da ANCOD si è fortemente sviluppato negli ultimi 10 anni per far fronte alla sempre maggior necessità di adeguarsi alle normative igienico-sanitarie, alle normative sulla sicurezza, e soprattutto per dotare il settore di strutture organizzative complesse necessarie in un contesto in forte evoluzione. Sono così nati diversi gruppi di cliniche odontoiatriche, in molti casi promosse da odontoiatri di grande esperienza, supportati da imprenditori o investitori istituzionali.

Queste iniziative hanno permesso la creazione in pochi anni di oltre 8000 nuovi posti di lavoro e oltre 15.000 nei prossimi 2 anni con l'assunzione di molti giovani in funzioni amministrative e di supporto, e nuove opportunità per migliaia di medici e odontoiatri che grazie ai nuovi modelli organizzativi hanno potuto beneficiare di programmi di aggiornamento e formazione continua.

Queste imprese hanno anche facilitato l'accesso alle cure odontoiatriche che nel corso degli ultimi anni ha subito una flessione a causa della crisi (secondo dati Istat del 2013 la quota di popolazione che durante l'anno si è rivolta al dentista o all'ortodontista è stata pari al 37,9% nel 2013, con un calo dell'1,4% rispetto al 39,3% registrato nel 2005), grazie a programmi mirati di prevenzione e controllo continui.

Le cliniche odontoiatriche rappresentate da ANCOD sono caratterizzate da rigorosi controlli qualitativi, trasparenza dei costi delle cure odontoiatriche, possibilità per i pazienti di ottenere finanziamenti personalizzati, accessibilità alle cure per tutte le fasce di reddito, orari prolungati delle cliniche (in molti casi aperte 7 giorni su 7), importanti investimenti in tecnologie e macchinari avanzati.

A cura di: Ufficio Stampa ANCOD

Articoli correlati

Può rappresentare una valida alternativa ai farmaci per favorire la collaborazione del paziente o sostituire in alcuni casi la sedazione. Le potenzialità dell’ipnosi nell’esperienza del...


Grazie ai continui cambiamenti socioeconomici, ai progressi nella cura della salute dentale e a una maggiore consapevolezza dell’importanza di una corretta igiene orale i...

di Lara Figini


aziende     17 Giugno 2019

Global Clinical Case Contest

Dentsply Sirona ha presentato i risultati dell’edizione 2018/2019 del Global Clinical Case Contest, il concorso universitario mondiale che Dentsply organizza ogni anno, dal...


Le linee guida di pratica clinica si muovono all’interno del modello di medicina basata sull’evidenza. Se autorevoli, possono rivelarsi uno strumento straordinario. Non solo...

di Carla De Meo


Altri Articoli

Le vicende di alcune Catene spagnole, ed italiane, confermano che il vero problema per pazienti e non solo si chiama "finanza creativa" e non cure. Qualche settimane fa ricevo una mail da parte di un...

di Norberto Maccagno


Fiorile: scelta grave che non frena l’evasione fiscale e crea una situazione paradossale tra che si rivolge al pubblico e i pazienti che si rivolgono ad un dentista privato


Per Dentix Italia sono solo indiscrezioni di stampa ed assicura che non ci sono problemi per pazienti e collaboratori 


I problemi potrebbero nascere per coloro che sono esentate in Italia dal conseguire l’attestato di qualifica. Il Ministero intanto ha definito le modalità di riconoscimento per i titoli conseguiti...


Cronaca     14 Febbraio 2020

Medici e dentisti: è corsa al POS

La possibilità di detrarre le spese sanitarie solo se pagate con strumenti tracciabili ha costretto medici e dentisti a dotarsi del POS. 400% l’aumento di rischiste nell’ultimo mese


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni