HOME - Cronaca
 
 
23 Maggio 2016

Dalla III Conferenza della Professione FNOMCeO emerge la centralità della professione odontoiatrica. Anche all'interno della Federazione


"Il medico come il protagonista centrale nei processi di cambiamento in atto". E' stato questo il cuore della III Conferenza della Professione - "Guardiamo al Futuro: quale medico, quale paziente, quale medicina nel SSN?" organizzata dal 19 al 21 maggio a Rimini.

Seicento partecipanti tra Presidenti di Ordine, Presidenti di CAO, medici e dentisti provenienti da ogni parte d'Italia, relatori e ospiti, rappresentanti di altre professioni sanitarie. Tutti insieme per tre giorni per essere parte attiva in 24 workshop e in tavole rotonde.

"In questi tre giorni - dice la presidente FNOMCeO Roberta Chersevani- ci sono stati grande partecipazione, grande impegno da parte di tutti, grande senso di coesione e di unità della professione medica, se soltanto si pensa che sono state presenti a Rimini tutte le sigle sindacali mediche, che hanno portato il loro contributo.

La professione medica esce da Rimini più forte e più unita, pronta ad affrontare le sfide e con un percorso segnato, che è iniziato da lontano e che a Rimini ha gettato un ponte".

Se volgiamo trovare la notizia che esce da questa tre gironi è la richiesta della FNOMCeO di avere un ruolo centrale nella supervisione e valutazione nell'accreditamento delle società scientifiche. E in tal senso sono stati presentati emendamenti al disegno di legge sulla responsabilità medica (Ddl 2224 Gelli) di cui dopodomani in Senato è previsto il voto.

Se sarà il rispetto delle Linee guida a definire la responsabilità del medico e dell'odontoiatra allora FNOMCeO vuole dire la sua insieme al Ministero della Salute sull'accreditamento delle società scientifiche che dovranno stilarle.

CAO che ha svolto un ruolo chiave nella III Conferenza anche attraverso la realizzazione di un documento con aspetti sostanziali sui temi delle catene low-cost, della formazione pre e post laurea dell'odontoiatra (sono in dirittura d'arrivo le nuove specializzazioni odontoiatriche) dei livelli essenziali di assistenza e anche del Ddl sulla responsabilità e dell'educazione continua.

E nell'ambito della tre giorni riminese, si sono tenuti, in più fasi, gli stati generali dell'odontoiatria sotto la guida di Giuseppe Renzo, con diversi interventi: tra essi, Stefano Almini, Giuseppe Lo Giudice, Roberto Gozzi, Sandro Sanvenero. Ribadito con forza il concetto che la cura del paziente, per quanto riguarda il settore specifico, è solo in capo all'odontoiatra. Rilevante la rete dei dentisti sentinella, come documentato in un video, come è spiccata la volontà di mantenere un rapporto collaborativo dell'odontoiatra con altre figure professionali come l'igienista, l'assistente, l'odontotecnico, nella distinzione dei ruoli. C'è un ruolo etico e deontologico della professione e la necessità di garantire la sicurezza delle cure su tutto il territorio nazionale. Tenendo presente la crisi economica strutturale che investe il Paese, gli odontoiatri hanno presenti i problemi di fasce di popolazione che non possono permettersi le cure e sarà lanciato un programma di 'odontoiatria solidale' per far fronte a queste necessità, perché, è stato sottolineato, fare prevenzione vuol dire anche abbattere i costi del sistema sanitario. "Le nostre proposte sono rivolte a tutti, alla politica e agli amministratori", ha detto Giuseppe Renzo.

Articoli correlati

In occasione della prima Giornata nazionale dedicata al personale sanitario. Sarà possibile assistere online 


Arrivano i primi risultati delle vaccinazioni anti-Covid agli operatori sanitari: calano i contagi. A Roma l’Ordine interviene sulle polemiche nate dall'arrivo del vaccino AstraZeneca  


Lunedì la scadenza, FNOMCeO invita gli iscritti all’invio. Pensati le sanzioni per chi non rispetta l’obbligo


Intanto si sblocca la situazione in Puglia, dove anche gli odontotecnici saranno vaccinati, mentre nel Lazio dovrebbero riprendere a breve le vaccinazioni


Si fa strada l'idea del patentino di immunità, il parere di Fials e FNOMCeO


Altri Articoli

Prof. Lior Shapira, presidente dell’European Federation of Periodontology: “La cura orale dovrebbe far parte delle raccomandazioni sanitarie per ridurre il rischio di gravi esiti legati al...


Indagine SIdP conferma: i protocolli adottati anti Covid sono efficaci, meno dell’1% il tasso di contagio. L’odontoiatra informato si sente più sicuro sul luogo di lavoro


E’ la nostra identità digitale pubblica. Ecco come richiederlo e quali sono i provider che lo forniscono gratuitamente


Il Segretario Sindacale AIO Roma interviene su alcuni servizi che si offrono di procurare clienti allo studio odontoiatrico


Da Sx: Luigi Paglia Presidente di Fondazione –ISI, Luisa Pavia Amministratore Delegato di CAF Onlus, Giovanni Bianco Presidente di ISI e Filippo Azzali Direttore Sanitario ISI

Rinnovato accordo con Fondazione ISI per offrire cure odontoiatriche gratuite ai piccoli ospiti del Centro di Aiuto al Bambino Maltrattato e alla Famiglia in crisi di Milano


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

L’odontoiatria protesica oggi: il punto di vista della neo presidente AIOP