HOME - Cronaca
 
 
26 Maggio 2016

Progetto Odontoiatria solidale: la CAO in campo per cure accessibili a tutti


Garantire a tutti i cittadini che si trovano in condizioni di vulnerabilità sanitaria e sociale le cure odontoiatriche essenziali e la prevenzione, anche supportando e vicariando il Servizio Sanitario pubblico: è questo l'obiettivo del "Progetto Odontoiatria Solidale" varato dalla CAO Nazionale in occasione della Conferenza di Rimini, e che verrà presto concretizzato con l'istituzione di un Tavolo tecnico permanente.

"La società civile sta attraversando un momento di crisi, con un diffuso impoverimento di ampie fasce della popolazione - afferma il presidente della CAO, Giuseppe Renzo -. Questo ci mette di fronte a nuove problematiche che non possono non toccare la coscienza di ognuno di noi. Già molti medici ed odontoiatri prestano la loro opera in vari progetti di volontariato, ma riteniamo che l'intera categoria medica, la cui attività, più di ogni altra, si riconduce a principi di eticità, solidarietà e benessere del cittadino e risponde anche ad esigenze di giustizia sociale, possa e debba ulteriormente contribuire con testimonianze concrete".

Ma non è solo la crisi a rendere poco accessibili le cure odontoiatriche: pensiamo alle persone allettate, o a quelle con scarsa mobilità, che non riescono fisicamente a raggiungere gli studi e le strutture. Cresce l'età media della popolazione, aumentano le malattie croniche, si moltiplicano le condizioni di comorbilità, che necessitano di cure odontoiatriche personalizzate e in ambiente protetto. Ma anche bambini e adolescenti, che più di frequente avrebbero bisogno di controlli dal dentista, rinunciano alle cure, perché troppo costose. E i Servizi Sanitari pubblici, pur con punte di eccellenza assistenziale, non riescono a rispondere alle esigenze di tutti.

Risultato: cure erogate a macchia di leopardo.

"Il nostro progetto nazionale, che nasce dal collegamento dei diversi progetti pilota già avviati a livello provinciale, è quello di promuovere una rete di "dentisti sentinella" che garantiscano anche ai cosiddetti "nuovi poveri" l'accesso alle cure di base e la prevenzione di molte patologie".

E proprio "prevenzione" è la parola d'ordine dell'iniziativa, intesa nelle sue diverse declinazioni: la "prevenzione secondaria", con la diagnosi precoce delle malattie del cavo orale (carie, osteonecrosi da farmaci) ma anche sistemiche (carcinoma); la prevenzione primaria, con l'aderenza del paziente a stili di vita, a regole di igiene, a controlli sistematici e regolari.

A cura di: Ufficio Stampa FNOMCeO

A questo link il documento approvato dal Working Group dell'Odontoiatria alla Convention di Rimini organizzata dalla FNOMCeO

Articoli correlati

Il presidente Guarnieri (CAO Cosenza) pone alcune considerazioni e questioni sull’applicazione della norma che obbliga i sanitari a vaccinarsi


Il dato sanitario (rinuncia alla vaccinazione) può essere trattato dall’Ordine senza consenso dell’iscritto? Il presidente Sanvenero scrive al Garante della Privacy 


La nuova CAO Nazionale

Vince la lista Insieme. Elena Boscagin è la prima donna ad entrare nella CAO Nazionale, Pollifrone Vicepresidente, Nisio Segretario. Gianluigi D'Agostino confermato Tesoriere FNOMCeO


Presentati i programmi delle due liste: il voto sabato, domenica e lunedì. Chiamati a definire la nuova composizione della Commissione Nazionale Albo Odontoiatri i presidenti provinciali CAO


Immagine di repertorio

Tra le prime Regioni a rendere operativo il protocollo appena firmato. Gaggero (CAO Genova), già 150 colleghi hanno dato la loro disponibilità


Altri Articoli

Il prof. Gagliani pone l'attenzione su di una ricerca che evidenza come la scienza dei materiali e l’intelligenza artificiale possa contribuire a rendere l’ambiente poco ospitale per i virus

di Massimo Gagliani


Che fosse nato male il D.L. 44/21 lo avevo già sottolineato nello scorso DiDomenica, ma non avrei immaginato che venisse sconfessato dopo neppure una settimana dalla sua...

di Norberto Maccagno


In attesa del Decreto con modalità operative, l’ENPAM ha dato il via libera alla procedura online per individuare i medici e gli odontoiatri potenzialmente beneficiari dell’esonero 


Si avvicina (nuovamente) la scadenza che obbligherà gli studi ad avere solo ASO qualificati. Ecco gli scenari per i già assunti, chi potrà essere assunto fino al 20 aprile e chi dopo


Sono stati pubblicati in Gazzetta Ufficiali i Decreti firmati dal Ministro della Salute Roberto Speranza attraverso i quali assegna le deleghe al sottosegretario alla...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come spiegare gli interventi odontoiatrici al paziente