HOME - Cronaca
 
 
31 Maggio 2016

Riforma del lavoro autonomo. La CAO pressa la politica sulle agevolazioni per i professionisti. Renzo, cercheremo di migliorare ulteriormente il testo


In un primo tempo le norme che consentirebbero ai dentisti ed agli altri liberi professionisti di detrarre le spese per la formazione dovevano rientrare nella legge di Stabilità 2016, approvata a fine anno. Norme che furono stralciate per essere inserite in un più ampio disegno di legge sul Lavoro Autonomo, il Disegno di legge n.222 attualmente è in discussione in Commissione Lavoro del Senato.

Se verrà confermato il testo attuale, per il dentista ed il libero professionista saranno integralmente deducibili, entro il limite annuo di 10.000 euro, le spese per l'iscrizione a master e a corsi di formazione o di aggiornamento professionale nonché le spese di iscrizione a convegni e congressi.

Oltre ai costi per l'aggiornamento saranno poi integralmente deducibili, entro il limite annuo di 5.000 euro, le spese sostenute per i servizi personalizzati di certificazione delle competenze, orientamento, ricerca e sostegno all'auto-imprenditorialità, mirate a sbocchi occupazionali effettivamente esistenti e appropriati in relazione alle condizioni del mercato del lavoro, erogati dagli organismi accreditati ai sensi della disciplina vigente. Così come saranno integralmente deducibili gli oneri sostenuti per la garanzia contro il mancato pagamento delle prestazioni di lavoro autonomo fornita da forme assicurative o di solidarietà".

Il testo è stato il risultato di un opera di Lobbie sia della CAO Nazionale e della FNOMCeO e di ANDI anche attraverso audizioni in Parlamento. In un primo momento le detrazioni erano minori, per esempio non interessavano le spese sostenute per soggiorno e viaggio.

"Un lavoro in difesa della libera professione che ci siamo impegnati a portare avanti lasciando da parte voli pindarici o inutili proclami sulla deducibilità totale che, contrariamente a quanto promesso con demagogici proclami, sappiamo non verrà mai concessa", precisa il presidente CAO Giuseppe Renzo (nella foto con il Ministro Lorenzin e Prada presidente Andi).

"Come CAO -continua- stiamo valutando la possibilità di svolgere un'ulteriore opera di convincimento per migliorare ancora, attraverso la presentazione di ulteriori emendamenti, l'attuale formulazione del testo".

Articoli correlati

"Un passaggio storico per la professione odontoiatrica che chiude una battaglia che ANDI porta avanti ad oltre 70 anni contro i finti dentisti". Sono queste le parole a caldo del presidente ANDI...


L'Assemblea di Palazzo Madama, con 142 voti favorevoli, 74 contrari e 10 astensioni, ha approvato il Ddl di conversione del decreto-legge 14 dicembre 2018, n. 135, in materia di sostegno e...


Istituire un registro pubblico dei direttori sanitari ed una anzianità minima per poter assumerne l’incarico, riservare l’esercizio dell’attività odontoiatrica ad iscritti All’albo ed alle...


Il CED (Council of European Dentists), l’associazione europea dei dentisti europei pone ai Paesi membri la questione “odontoiatria commerciale” approvando –durante il General Meeting del 16...


Farmacisti ma anche odontoiatri tentano nuovamente la carta dell’emendamento per cercare di limitare il “potere” del capitale nelle società proprietarie di farmacie o studi...


Altri Articoli

Ufficialmente sul sito del Ministero le “Indicazioni operative per l'attività odontoiatrica durante la fase 2 della pandemia Covid-19”


Lo prevede il Decreto Scuola approvato al Sentato. Sarà la Commissione ECM a chiarire le modalità di accesso per i liberi professionisti 


Il Sole 24 Ore quantifica il divario degli aiuti messi in campo dal governo tra professionisti ed imprese. Sopra i 50 mila euro, a parità di reddito e danno i professionisti sono dimenticati


Quali gli strumenti da adottare, quali le indicazioni. Prof. Azzolini: attraverso gli occhi il virus può infettare gli operatori


Il Decreto rilancio posticipa la scadenza prevista dal Cura Italia e consente ancora per qualche giorno di richiedere il bonus dei 600 euro per il mese di marzo


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni