HOME - Cronaca
 
 
15 Luglio 2016

Tariffe e standard qualitativi determinati dall'Ordine per le prestazioni odontoiatriche. Renzo contro affermazioni ANCOD: nostra iniziativa eticamente e deontologicamente necessaria


Dopo la presa di posizione, critica, dell'ANCOD nei confronti dell'iniziativa di ANDI che punta a dare la possibilità agli Ordini di indicare tariffe e qualità clinica minima per ogni prestazione odontoiatrica, con il fine di fissare dei parametri per orientare il paziente, non si è fatta attendere la replica della CAO che si era schierata a favore dell'iniziativa scrivendo al presidente della Commissione Lavoro On. Maurizio Sacconi.

"Ritengo questa nostra iniziativa eticamente e deontologicamente necessaria",scrive il presidente CAO Giuseppe Renzo (nella foto) ai presidenti provinciali CAO ricordando come le critiche arrivino "da chi rappresenta gli interessi esclusivamente economici di una imprenditoria che ha deciso di investire nel settore delle cure dentali".

Alle critiche verso il ruolo degli Ordini e alle proposte di limitarne il ruolo, Renzo tira dritto sicuro che "sapremo far valere in tutte le sedi il nostro ruolo istituzionale".

"Il ruolo degli Ordini quali enti ausiliari della pubblica amministrazione e quindi garanti della tutela della salute dei cittadini e del decoro della professione -continua il presidente CAO- dà certamente fastidio a chi vuole invece trattare la nostra professione come un'attività esclusivamente commerciale improntata soltanto alla logica della ricerca del profitto misconoscendo la sostanziale irriducibilità della figura del cittadino-paziente a quella del cliente".

"Per questo motivo -dice- l'intervento di garanzia dell'Ordine nell'ambito dell'individuazione del contenuto delle principali prestazioni di carattere professionale in rapporto a standard qualitativi predeterminati sia nella definizione di criteri e parametri obbiettivi per il calcolo dei costi per le prestazioni professionali viene ritenuto un disturbo "al manovratore" che vuole essere il solo decisore in materia".

Articoli correlati

Prima riunione già operativa, l’obiettivo è cercare di capire come riuscire a rimodulare il sistema: revisione o riforma? Il commendo del presidente Nisio


Nell’ultima riunione della Fedcar il punto su il riconoscimento dei diplomi, l'ingresso dei capitali nella professione, la situazione dei giovani, l lauree estere ed altro ancora. Il Report del...


Poco più di 62 mila il numero totale, meno di 800 il saldo attivo dei nuovi iscritti nel 2019. Tra questi molte le donne


Si chiude una vicenda che ha scritto importanti passaggi giurisprudenziali in tema di ruolo di verifica e di autonomia della CAO


Iandolo: norma subdola che punta solo a fare risparmiare lo Stato a danno dei cittadini, favorendo l’evasione, le banche e creando disparità tra pubblico e privato


Altri Articoli

Immagine di repertorio

A scoprirlo e denunciarlo il NAS di Catania ed i carabinieri di Pietraperzia, sequestrato anche lo studio. Cassarà (CAO Enna), ci costituiremo parte civile.


Nessuna norma per l’odontoiatria ma vengono approvati due Ordini del Giorno, quello proposto dall’On. Nevi che impegna il Governo a prorogare la prima scadenza del DPCM sul profilo ASO e quello...


Importante celebrazione per ricordare da dove si era partiti, la strada fatta, i successi ottenuti, gli obiettivi futuri ed omaggiare il suo padre fondatore: Giulio Preti 


O33Cronaca     20 Febbraio 2020

Accordo tra Primo Group e CareDent

Nasce un Gruppo con 150 studi odontoaitrici. Accordo nato grazie alla sottoscrizione di Aksìa Group SGR, tramite il fondo Aksìa Capital V, del prestito obbligazionario convertibile emesso da...


Stretta sulle procedure per utilizzare in compensazione i crediti tributari. Ecco cosa prevede la norma e i consigli dei consulente fiscale AIO


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni