HOME - Cronaca
 
 
27 Luglio 2016

Ministero pubblica il decreto con la ripartizione (definitiva) dei posti ad odontoiatria per ogni singolo Ateneo. Sono 908 i posti


Dopo aver anticipato l'aumento del numero dei posti ad odontoiatria, rispetto a quanto definito dal decreto del 30 giugno scorso, il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca ha pubblicato il decreto con la determinazione dei posti per ogni singolo ateneo. Gli incrementi maggiori sono stati assegnati agli atenei del Centro Sud mentre nel Nord Italia crescono solo i posti per il San Raffaele (+5), la statale di Milano, Padova e Pavia (+2).

Scaduto il termine per potersi iscrivere ai Test, ora agli aspiranti dentisti non resta che preparasi in attesa della prova che si terrà il 6 settembre.

Nella tabella i posti assegnati per ogni singolo Ateneo, nella colonna di destra la nuova distribuzione dei posti secondo il decreto: in grassetto gli atenei che hanno ottenuto in incremento rispetto al decreto del 30 giugno.

Ateneo

Numero posti disponibili

Posti cittadini non comunitari non soggiornanti

Totale posti dopo il decreto del 26 luglio

Bari

15 (2 posti in più rispetto al 2015)

1

17

Bologna

30 (1 posto in più)

3

30

Brescia

20 (4 posti in più)

0

20

Cagliari

20 (10 posti in più)

3

20

Catania

20 (5 posti in più)

2

20

Catanzaro

10 (come lo scorso anno)

2

10

Chieti

30 (come lo scorso anno)

5

38

Ferrara

20 (5 posti in più)

2

20

Firenze/Siena

45 (1 posto in meno)

2

50

Foggia

25 (3 posti in meno)

0

28

Genova

20 (come lo scorso anno)

5

20

L'Aquila

20 (come lo scorso anno)

10

25

Messina

15 (come lo scorso anno)

7

22

Milano

58 (come lo scorso anno)

2

60

Milano "Bicocca"

20 (4 posti in più)

13

20

Milano Cattolica "S.Cuore"

25 (come lo scorso anno)

0

25

Milano San Raffaele

35 (come lo scorso anno)

0

40

Modena e Reggio Emilia

18 (5 posti in più)

5

18

Napoli "Federico II"

30 (come lo scorso anno)

3

30

Napoli Seconda Università

25 (come lo scorso anno)

0

25

Padova

20 (5 posti in più)

2

23

Palermo

20 (5 posti in più)

1

22

Parma

20 (2 posti in più)

2

20

Pavia

16 (come lo scorso anno)

2

20

Perugia

10 (come lo scorso anno)

0

12

Pisa

15 (5 posti in più)

2

15

Politecnica delle Marche

20 (1 posti in meno)

0

20

Roma "La Sapienza" I Facoltà

60 (5 posti in meno)

3

65

Roma - "Tor Vergata"

40 (5 posti in più)

6

40

Salerno

15 (5 posti in più)

1

15

Sassari

10 (5 posti in meno)

3

15

Torino

42 (come lo scorso anno)

4

42

Trieste

25 (come lo scorso anno)

0

25

Varese Insubria

16 (come lo scorso anno)

1

16

Verona

20 (5 posti in più)

0

20

Articoli correlati

Per diagnosticare i casi Covid-19 i test antigenici rapidi di ultima generazione sono una valida alternativa al test molecolare con tampone. Le indicazioni del Ministero della Salute


L’utilità della saliva come biofluido nella diagnosi e nel monitoraggio di Covid-19 rispetto ai tamponi naso faringei. Uno studio di prossima pubblicaizone su Journal of Dental Research ha...

di Lara Figini


Il diabete mellito è una malattia cronica ereditaria o acquisita causata dalla bassa produzione o dall’inefficacia dell’insulina prodotta dalle ghiandole pancreas. Il...

di Simona Chirico


Ne parliamo con Alberto Fonzar che dice: ‘’Io sto dalla parte dei denti’’. Ecco i consigli su quali scelte proporre al paziente considerando sia gli aspetti clinici che economici


Confermate le anticipazioni: circa cento posti in più rispetto allo scorso anno. Aumenta anche il numero degli atenei che salgono a 37  


Altri Articoli

Mentre il Parlamento europeo si interroga su di un possibile “passaporto sanitario” necessario per poter viaggiare tra gli Stati, in sanità si sta cominciando a discutere...

di Norberto Maccagno


Con un provvedimento dell’Agenzia delle Entrate viene posticipata la scadenza dell’invio dei dati per fatture emesse, e rimborsate, nel 2020


Marin (ANTLO): ognuno a caldeggiare le proprie necessità, perché non si è fatto fronte comune? Davanti alla salute, misero rivendicare distinguo sindacali


Classificazione, rapporto con i pazienti e come le nuove tecnologie possono aiutare la cura, sono tra gli argomenti affrontati nel video incontro con la dott.ssa Morena Petrini


AIO chiama i tavoli ministeriali: ‘’fare presto con la legge’’. Odontoiatri a rischio convenzionamento con ASL


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La nuova visione della parodontologia: sempre più correlata alla salute generale