HOME - Cronaca
 
 
28 Settembre 2016

Nuovo direttivo di Confartigianato Odontotecnici. Gennaro Mordenti il nuovo presidente che si presenta alla categoria con una lettera


Si è svolto lo scorso 23 settembre il rinnovo delle cariche nazionali di Confartigianato Odontotecnici, che ha visto l'elezione per acclamazione di Gennaro Mordenti, che sarà affiancato dal neo insediato Consiglio Direttivo, composto da Andrea Meneghini (Veneto), Angelo Pistone (Lombardia), Giuseppe Manzo (Emilia Romagna) e Federico Regalbuto (Campania).

"Quanto di buono realizzato fino ad ora impone che le nostre azioni si svolgano in un'ottica di continuità con il lavoro della precedente presidenza e della relativa segreteria" - ha dichiarato Mordenti - e perseguiremo gli obiettivi con la stessa determinazione per "portare a casa il risultato".

L'Assemblea, oltre che dai Consiglieri nazionali, è composta da: Luca Babarelli (Umbria), Roberto Bornaccioni (Marche), Marco Francisco (Piemonte), Stefano Montali (Toscana), Nicola Pedrini (Trento), Rosso Rienzi (Friuli V.G.) e Luca Zarantonello (Molise).

Mordenti ha ribadito di contare non soltanto sul supporto del proprio direttivo, ma anche sull'impegno di tutti i Presidenti regionali in favore del conseguimento degli obiettivi strategici del proprio programma ed ha voluto indirizzare a tutti i suoi colleghi, dirigenti e non, il suo pensiero, che riportiamo a seguire.

"Cari colleghi ,

permettetemi di esprimerVi il mio più sentito ringraziamento per il grande onore concessomi e per la forte responsabilità affidatami con l'incarico di presiedere le attività della nostra Categoria in seno a Confartigianato.

E' mio desiderio rivolgere innanzitutto un apprezzamento riconoscente, sia a livello personale che a nome dell'Assemblea che presiedo, nei confronti del Presidente uscente Antonio Ziliotti e del suo Consiglio Direttivo per il lavoro svolto con la fattiva collaborazione della Segreteria, senza dimenticare tutti i Colleghi che mi hanno supportato e "sopportato" consentendomi di assurgere a questa carica. Desidero citare in modo particolare i Colleghi della Regione Puglia per il sostegno costante, la mia piccola grande Associazione di Taranto, ma non voglio e non posso dimenticare la mia famiglia e - in particolare - mia moglie.

Detto questo, sono sicuro che in un momento così difficile per la nostra Categoria, insieme e "solo insieme" riusciremo ad affrontare l'impegno straordinario di rappresentarla nel migliore dei modi nei confronti delle Istituzioni, per rivendicare ed ottenere il giusto spazio professionale che ci compete e la piena titolarità della produzione del dispositivo su misura, nostri grandi obiettivi di una vita.

Giungo a questo incarico dopo lunghi anni di rappresentanza e difesa dei diritti di tutti gli odontotecnici, in ogni sede e circostanza. E' stata un'esperienza fortemente costruttiva che mi accompagnerà sempre e che da oggi pongo al servizio del mio Consiglio e dei miei Colleghi tutti, e farò in modo che Confartigianato Odontotecnici rappresenti anche il luogo di confronto e di convergenza delle proposte di tutti i Presidenti regionali, che hanno voluto all'unanimità conferirmi l'onore di presiederli.

Ma oggi il mio pensiero non può non rivolgersi a chi ha perduto certezze e speranze, deluso a volte dalle stesse Associazioni delle quali non sono riusciti a cogliere gli sforzi, a sentirsi parti integranti e non semplici tesserati paganti, e mi ripropongo di impegnarmi in ogni direzione per restituire piena dignità ad ogni diritto di ciascun singolo odontotecnico. Su questo ingaggeremo una "battaglia" vera per porre al centro l' odontotecnico, la sua professione, la sua impresa, la sua famiglia, e la mia responsabilità nei confronti di questo impegno si misurerà nella capacità di saper rappresentare e garantire tutti, essere - con il supporto del Consiglio che rappresento - il Presidente di tutti.

Consentitemi infine un richiamo alle opportunità di collaborazione con le altre Associazioni di Categoria per rafforzare la rappresentanza, che deve tornare ad essere speranza, servizio, passione.

Nel percorso che inizia oggi cercherò quindi di dare voce - con Confartigianato e ciascuno di voi - con cura e umiltà, alla richiesta di cambiamento che oggi ci rivolgono tutti i Colleghi.

Grazie e, orgoglioso di essere odontotecnico, vi abbraccio tutti. Buon lavoro".

A cura di: Ufficio Stampa

Articoli correlati

Dal presidente ANTLO Mauro Marin le previsioni per il futuro della professione che è a rischio sopravvivenza a seconda delle scelte che verranno o non verranno prese


Le nuove tecnologie e la professione odontotecnica: un focus a 360° tra clinica e rivendicazioni sindacali nell’evento ANTLO organizzato a Vicenza


Per Daniele Benatti serve un salto culturale che possa “rimettere speranza in un segmento, quello odontotecnico, che rischia davvero l’estinzione”


Una serie di considerazioni del decano dell’odontotecnica, Rodolfo Timiani, su quale sia il reale ed attuale ruolo dell’odontotecnico nel Team odontoiatrico 


Nota di precisazione su articolo Odontoiatria33 del 27 luglio 2019 


Altri Articoli

La Consulta Nazionale dei CAF chiede un intervento del Ministero delle finanze per evitare criticità per contribuenti e prestatori di servizi


Ammessi solo quelli che riguardavano proroghe. L’On leghista prova anche la carta del ricorso ma senza successo. Tenterà altre strade


Poco più di 62 mila il numero totale, meno di 800 il saldo attivo dei nuovi iscritti nel 2019. Tra questi molte le donne


Avviso di richiamo per una serie di lotti di Abutment di guarigione Certain® BellaTek® Encode® 


Abbiamo sottoposto al componente odontoiatra della Commissione nazionale ECM Alessandro Nisio alcuni dubbi e quesiti posti dai nostri lettori. Ecco le sue indicazioni e i consigli


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni