HOME - Cronaca
 
 
05 Ottobre 2016

DDL Lorenzin: audizione ANTLO alla Camera. Inserire gli odontotecnici tra le professioni sanitarie e penalizzare i prestanome tra le richieste avanzate


Audizione per gli odontotecnici dell'ANTLO in commissione Affari Sociali della Camera sul DDL Lorenzin. Secondo quanto riportato sul sito dell'Associazione il presidente Massimo Maculan (nella foto), presente con il responsabile delle relazioni istituzionali Mauro Marin "ha illustrato una memoria e le relative proposte di emendamenti al DDL Lorenzin per chiedere l'inserimento dell'odontotecnico fra le figure da normare con profilo all'interno delle professioni sanitarie e sanzioni per i prestanomi e contro l'abusivismo odontotecnico".

"Abbiamo avuto modo di illustrare le note posizioni ANTLO in materia di profilo nell'ambito delle professioni sanitarie - commenta il presidente Maculan sul sito- e la necessità di prevedere oltre le giuste sanzioni, presenti nel testo del DDL Lorenzin, contro chi esercita abusivamente una professione sanitaria, sanzioni contro i prestanome che in odontoiatria generano, coprono e sfruttano gli abusivi oltre a punire le varie forme di abusivismo odontotecnico."

"Abbiamo anche fatto presente - aggiunge Mauro Marin - che allo stato esistono vari contesti normativi entro i quali pare si possa approvare definitivamente il profilo dell'odontotecnico ed ANTLO pur nutrendo qualche perplessità in materia, intende perseguire qualunque via per arrivare ad un obiettivo che gli odontotecnici inseguono da ben 88 anni."

"Il poco tempo a disposizione, circa 10 minuti, nell'illustrazione della memoria ed i 60 secondi a disposizione per le risposte alle diverse domande - termina Massimo Maculan - insieme ad una audizione "collettiva" che ha messo insieme professioni, aspirazioni ed esigenze diverse, inducono ANTLO a continuare nell'azione di lobbying verso la Commissione anche attraverso l'invio di ulteriore documentazione e richiesta di ulteriori incontri con i singoli parlamentari."

A questo link il video dell'intervento

Articoli correlati

ANTLO, SNO/CNA e Confartigianato odontotecnici rivendicano un lavoro unitario verso specifici obiettivi comuni ma anche una rappresentanza ad ampio respiro per gli odontotecnici in quanto...


Gli aiuti economici attivati dal Governo, quelli dalle Confederazioni, quelli che saranno richiesti ma anche le procedure da adottare per prevenire il contagio e le ipotesi sul futuro tra i temi...


Mauro Marin sottolinea l’iniziativa del presidente Fiorile per l’appello alla correttezza ed invita gli odontotecnici italiani a comportarsi di conseguenza verso i propri fornitori


Il presidente Mauro Marin invita gli odontotecnici italiani a rimanere a casa, garantendo agli odontoiatri la disponibilità per le emergenze protesiche


Marin: gli odontotecnici italiani saranno responsabili. Con Confcommercio Professioni stiamo lavorando per fare assegnare ai laboratori gli ammortizzatori sociali necessari


Altri Articoli

Dopo la richiesta di chiarimenti da parte delle farmacie, sulla percentuale minima di etanolo per i prodotti disinfettanti a base alcolica, arriva la risposta dell'Istituto superiore di sanità che...


La disparità di trattamento, in tema di aiuti causa pandemia, tra attività gestite da un iscritto ad un Albo professionale e quella da un cittadino munito di partita iva è...

di Norberto Maccagno


Ufficialmente sul sito del Ministero le “Indicazioni operative per l'attività odontoiatrica durante la fase 2 della pandemia Covid-19”


Lo prevede il Decreto Scuola approvato al Sentato. Sarà la Commissione ECM a chiarire le modalità di accesso per i liberi professionisti 


Il Sole 24 Ore quantifica il divario degli aiuti messi in campo dal governo tra professionisti ed imprese. Sopra i 50 mila euro, a parità di reddito e danno i professionisti sono dimenticati


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni