HOME - Cronaca
 
 
06 Ottobre 2016

SIOI Emilia-Romagna: ''La salute orale in età evolutiva: un obiettivo comune''


La salute orale in età evolutiva: un obiettivo comune", il titolo del II convegno della Società Italiana di Odontoiatria Infantile (SIOI) Regione Emilia-Romagna, che si è svolto il 24 Settembre presso la Clinica Odontoiatrica del Dipartimento di Scienze Biomediche e Neuromotorie dell'Università di Bologna (UNIBO).

L'evento, patrocinato dall'Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Bologna, ha avuto una partecipazione copiosa con circa 200 partecipanti: Pediatri, Specializzandi in Pediatria, Odontoiatri, Igienisti Dentali, Logopedisti e Studenti. I relatori che sono intervenuti (Pediatri, Odontoiatri Infantili, Logopedisti), tutti di chiara fama, hanno affrontano tematiche di interesse trasversale, con l'obiettivo di condividere le rispettive competenze e le attuali linee guida, in un'ottica di interdisciplinarietà, che è stata la chiave di successo del convegno. Gabriela Piana, docente di Odontoiatria Pediatrica dell'UNIBO, ha inaugurato il convegno con un coinvolgente aggiornamento sulle "Linee Guida Nazionali per la promozione della salute orale e la prevenzione delle patologie orali in età evolutiva", che sono state distribuite a tutti i partecipanti, soffermandosi sull'importanza del Pediatra nella promozione di corretti stili di salute orale e nella diagnosi precoce della carie e delle abitudini orali nocive.

Nel corso della prima tavola rotonda moderata da Giacomo Faldella, docente di Pediatria dell'UNIBO, i relatori (dott. Anna Giulia Cimatti, dott. Ilaria Corsini, dott. Domenico Saggese, prof. Maria Rita Giuca, dott. Gianpaolo Mignardi, dott. Roberto Ferro) hanno approfondito gli importanti rapporti esistenti tra allattamento, abitudini orali nocive, disordini respiratori e sviluppo delle principali malocclusioni, approfondendo diagnosi e terapia della Sindrome delle Apnee Ostruttive del Sonno e il ruolo del Logopedista sullo sviluppo delle funzioni orali. Isabella Gozzi, referente regionale SIOI e promotrice dell'evento, ha presentato casi clinici relativi alla diagnosi della Molar Incisors Hypomineralization (MIH) e alle complicanze delle infraocclusioni dei denti decidui non tempestivamente diagnosticate e trattate.

Silvia Pizzi, docente di Odontoiatria Pediatrica dell' Università di Parma, ha fornito un quadro aggiornato sulle Linee Guida in traumatologia dentale. La mattinata si è conclusa con la seconda tavola rotonda moderata dal prof Giuseppe Marzo, presidente della Scuola di Specializzazione in Ortognatodonzia dell'Università dell'Aquila e componente del Gruppo Tecnico sull'Odontoiatria del Ministero della Salute, dedicata alla promozione della salute orale in bambini con particolari necessità. Andrea Pession, direttore della Scuola di Specializzazione in Pediatria dell'UNIBO, ha focalizzato l'attenzione sulle manifestazioni orali delle principali patologie sistemiche e Guido Cocchi, docente di Pediatria UNIBO, e Giovanni D'Alessandro, ricercatore, sulla gestione clinica e odontoiatrica del bambino affetto da trisomia 21, proponendo interventi di prevenzione mirati e intensivi.

Il successo dell'evento SIOI testimonia quanto la salute orale in età evolutiva sia nella nostra realtà un obiettivo comune che deve essere realizzato attraverso il dialogo continuo tra tutti gli operatori sanitari che si prendono cura del bambino.

A cura di: Simone Bagattoni e Isabella Gozzi

Articoli correlati

Presentato uno Position Paper in cui si chiedono 5 interventi indispensabile per intervenire sulla preoccupante situazione della salute odontoiatrica dei più piccoli


Indagine SIOI, Mario Negri e Doxa svela le scorrette abitudini e stili di vita dei genitori verso la salute orale dei piccoli. Cartellino giallo per pediatri e farmacisti


Oltre 900 partecipanti si sono ritrovati per fare il punto sulle novità in Odontoiatria Infantile. Elaborato un position paper che sarà consegnato a breve al Ministero della Salute


Cosa si può fare per migliorare la prevenzione ed il ruolo delle Società Scientifiche. Lo abbiamo chiesto al presidente SIOI che propone un piano nazionale per la prevenzione della salute orale


Sul banco degli imputati lo zucchero. I consigli del SIOI da dare ai pazienti genitori per sensibilizzarli verso una alimentazione sana dei propri figli


Altri Articoli

ANDI in collaborazione con AIO, CAO, Fondazione ANDI, diffonde una guida pratica per odontoiatri e personale di studio condivise con il Ministero della Salute


Dopo circa vent’anni sembra impossibile riuscire, ancora, a scoprire sull’ECM situazioni decisamente “difficili da capire”. Ed invece sembra chi si possa riuscire, e senza neppure impegnarsi...

di Norberto Maccagno


Per il Prefetto lo studio odontoiatrico sarebbe equiparato alle attività professionali e negli 11 Comuni “focolaio”, gli studi dovranno rimanere chiusi salvo per le emergenze


Tra le tante opportunità di aggiornamento professionale per i soci della Società Italiana di Parodontologia, anche quella offerta dal canale SIdP Edu 


Immagine di repertorio

A scoprirlo e denunciarlo il NAS di Catania ed i carabinieri di Pietraperzia, sequestrato anche lo studio. Cassarà (CAO Enna), ci costituiremo parte civile.


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni