HOME - Cronaca
 
 
21 Ottobre 2016

Abusivo condannato a Taranto. Condannato anche chi gli ha venduto il riunito ed il prestanome


Interessante condanna quella emessa dal giudice del tribunale di Taranto nei confronti di un finto dentista, del prestanome e di un dentista (vero) che gli aveva venduto il riunito utilizzato per esercitare nello studio allestito in un appartamento intestato alla moglie, assolta dall'accusa di concorso in esercizio abusivo della professione.

La vicenda nasce nel 2010 quando le telecamere di Striscia la Notizia immortalano il finto dentista intento a "spacciarsi" per un vero odontoiatra.

Al termine delle indagini vengono denunciati, oltre al finto dentista, anche un dentista per aver effettuato con lui alcune visite e un altro dentista che avrebbe acquistato per rivendere all'abusivo le attrezzature utilizzate nello studio. A processo anche la moglie proprietaria dell'immobile adibito a studio.

Il finto dentista è stato condannato a 10 mesi di reclusione (avrebbe anche falsificato i dati del ricettario e le fatture inserendo un nome falso ed una partita iva non più attiva) , il prestanome a 4 mesi mentre il dentista che ha procurato l'attrezzatura a un anno e quattro mesi anche per ricettazione oltra ad una ammenda di 400 euro.

Al processo si erano costituiti come parte lesa anche l'OMCeO e l'ANDI di Taranto ai quali, in separato giudizio, dovranno essere risarciti i danni.

La stampa locale informa come nel 2004 lo studio del finto abusivo, molto conosciuto in città come "il dentista", era già stato sequestrato per un analogo fatto ma poi il sequestro era stato revocato.

Articoli correlati

cronaca     15 Luglio 2021

Abusivo da anni scoperto a Monza

Denunciato per esercizio abusivo della professione medica, illecita somministrazione di farmaci, circonvenzione di incapaci. Da anni non avrebbe presentato la dichiarazione dei redditi


Il primo era privo di autorizzazioni sanitarie, il secondo non era registrato presso il Ministero come fabbricante. Denunciato anche odontotecnico ed odontoiatra


Operava in uno studio senta autorizzazioni ed in scarse condizioni igienico sanitarie. Ora le indagini puntano a ricostruire il giro d'affari


Esercitava da anni in un uno studio in cattive condizioni igieniche. Sanzionato anche per mancato rispetto delle norme anti Covid. Guarda il video


Per la Corte di Cassazione le cure mediche e paramediche sono esenti solo se effettuate da soggetti abilitati all’esercizio


Altri Articoli

Per questo ultimo DiDomenica prima della pausa estiva ho voluto incontrare la dott.ssa Donatella Di Pietrantonio, odontoiatria tra le scrittici italiane emergenti di questi anni.La dott.ssa Di...

di Norberto Maccagno


Ogni anno la multinazionale con il Global Clinical Case Contest premia gli studenti di tutto il mondo per i loro rimarchevoli successi nel settore dell’odontoiatria estetica. ...


Pratica commerciale scorretta l’accusa dell’Antitrust. L’indagine era partita dalla denuncia di Altroconsumo 


La comunità scientifica e la politica si stanno interrogando. Ecco per quali categorie potrebbe diventare realtà il richiamo 


Sarebbero tra il decreto 101 rispetto alle indicazioni della Commissione Europea. L’esperto di radioprotezione Giancarla Rossetti le segnala al Ministro della Salute con la richiesta di annullare...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio