HOME - Cronaca
 
 
21 Ottobre 2016

Abusivo condannato a Taranto. Condannato anche chi gli ha venduto il riunito ed il prestanome


Interessante condanna quella emessa dal giudice del tribunale di Taranto nei confronti di un finto dentista, del prestanome e di un dentista (vero) che gli aveva venduto il riunito utilizzato per esercitare nello studio allestito in un appartamento intestato alla moglie, assolta dall'accusa di concorso in esercizio abusivo della professione.

La vicenda nasce nel 2010 quando le telecamere di Striscia la Notizia immortalano il finto dentista intento a "spacciarsi" per un vero odontoiatra.

Al termine delle indagini vengono denunciati, oltre al finto dentista, anche un dentista per aver effettuato con lui alcune visite e un altro dentista che avrebbe acquistato per rivendere all'abusivo le attrezzature utilizzate nello studio. A processo anche la moglie proprietaria dell'immobile adibito a studio.

Il finto dentista è stato condannato a 10 mesi di reclusione (avrebbe anche falsificato i dati del ricettario e le fatture inserendo un nome falso ed una partita iva non più attiva) , il prestanome a 4 mesi mentre il dentista che ha procurato l'attrezzatura a un anno e quattro mesi anche per ricettazione oltra ad una ammenda di 400 euro.

Al processo si erano costituiti come parte lesa anche l'OMCeO e l'ANDI di Taranto ai quali, in separato giudizio, dovranno essere risarciti i danni.

La stampa locale informa come nel 2004 lo studio del finto abusivo, molto conosciuto in città come "il dentista", era già stato sequestrato per un analogo fatto ma poi il sequestro era stato revocato.

Articoli correlati

Paziente si lamenta in studio per cure mal fatte, gli animi si accendono e interviene la polizia che scopre che uno dei dentisti dentista non è


Iscritto all’Ordine di Trento era stato sospeso, ma i militari dl Nas lo trovano a lavorare in studio e lo denunciano


Il fatto risale al 2016 quando, ad Udine, i miliari del NAS scoprivano e denunciavano un diplomato odontotecnico di 55 anni a curare pazienti senza averne i titoli. Ad aiutarlo, informa la stampa...


Nonostante il Comune avesse revocato l’autorizzazione sanitaria l’ambulatorio continuava ad essere aperto, e le cure le prestava un non abilitato


Il Tg satirico di Canale 5 smaschera l’illecito e spiega chi può effettuare lo sbancamento dentale. Le congratulazioni all’inviata di AIDIPro


Altri Articoli

Stimata ed apprezzata, fino all’ultimo ha lavorato per il bene della professione con tenacia, impegno ed entusiasmo. Molti i messaggi di ricordo delle sue colleghe e dei dirigenti delle...


Scoperti a Torino ed in provincia di Piacenza. L’Ordine di Brescia invia gli elenchi dei sospesi al NAS per effettuare verifiche


Circolare della FNOMCeO agli Ordini provinciali con le prime indicazioni sui passaggi per ottemperare a quanto disposto con il nuovo Decreto su estensione dell’obbligo vaccinale 


Agorà del Lunedì     06 Dicembre 2021

Le basi della patologia

Quali sono le cause delle affezioni della polpa dentale e quali le contromisure da adottare? Di questo parla il prof. Massimo Gagliani nel suo Agorà del Lunedì

di Massimo Gagliani


Il dott. Di Fabio ci ricorda che l’esonero è temporaneo fino a quando non si riunirà la Stato-Regioni stabilendo le modalità di registrazione


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Crediti ECM: come odontoiatri ed igienisti dentali possono gestirli dalla piattaforma CoGeAPS

 
 
 
 
chiudi