HOME - Cronaca
 
 
27 Gennaio 2017

Società Scientifiche Odontoiatriche, nasce lo Statuto ed un Board per l'accreditamento

di  


Trentasei punti, suddivisi in cinque articoli, per garantire la qualità, la reputazione, l'indipendenza di giudizio, l'autonomia nei confronti dei portatori di interesse economico delle Società Scientifiche in Odontoiatria. Il tutto sottoposto alla valutazione di un Board, presieduto dal presidente della Commissione Albo Odontoiatri (CAO) della FNOMCeO.

È questo, in sintesi, il nuovo Statuto per l'accreditamento delle Società Scientifiche in Odontoiatria, che sarà promulgato ufficialmente nei prossimi giorni, definito ieri giovedì 26 gennaio presso la nuova sede FNOMCeO di Roma.

A scriverlo, in maniera autonoma e proattiva, e in piena unitarietà di intenti, le stesse Società Scientifiche Odontoiatriche, riunite sino alla tarda serata in Assemblea plenaria.

Alla Commissione Albo Odontoiatri della FNOMCeO è stato - all'unanimità e in maniera completamente naturale, per via del ruolo di Ente ausiliario dello Stato, esponenziale di tutta la Professione e garante della Tutela della Salute pubblica - riconosciuto il ruolo di guida in questo percorso, oltre che di Organismo accreditante.

Un processo che nasce da lontano - già da anni la CAO si sta adoperando in tal senso, creando anche un Gruppo di Lavoro - ma che ha avuto ora un'impennata anche in vista delle novità legislative in arrivo. Il DDL Responsabilità professionale, ora in seconda lettura alla Camera, prevede infatti di affidare alle Società Scientifiche, mediche ed odontostomatologiche, opportunamente accreditate, il ruolo di elaborare raccomandazioni e linee guida in grado di garantire, anche a livello giuridico, la correttezza e la qualità dell'esercizio professionale.

"Una giornata storica - ha definito quella di ieri il presidente della CAO nazionale, Giuseppe Renzo -, un momento di grande unità che affonda le radici nel lavoro di mesi e che è proiettato verso un futuro di ancora maggiore coesione e compattezza. Un futuro che ha tre parole d'ordine: qualità, autonomia, partecipazione".

Molti gli interventi nel merito dei singoli punti di un documento molto complesso, si legge nel resoconto della riunione pubblicato sul sito della FNOMCeO.

"Si tratta infatti di un dispositivo che si compone di cinque articoli, ma il primo, ad esempio, che è relativo ai requisiti di legge, reca qualcosa come 22 commi. Il secondo, inerente i requisiti di qualità scientifica, di dimensione e territorialità, ha otto commi. Il terzo riguarda i rapporti tra società scientifiche e CAO nazionale. Il quarto prevede un board per l'accreditamento, mentre il quinto contiene le norme transitorie".

A proposito del board, il presidente Renzo ha precisato che i componenti di questo organismo saranno indicati dalla CAO nazionale e saranno presidenti di CAO provinciali.

Nella riunione è passata all'unanimità anche la proposta di tenere almeno una volta all'anno l'incontro tra la CAO nazionale e i rappresentanti delle società scientifiche, nella stessa forma e nelle stesse modalità con cui si è tenuta la riunione di ieri pomeriggio.

Articoli correlati

“Questa battaglia per un Servizio Sanitario nazionale equo, sostenibile, solidale, universalistico ce la dobbiamo intestare noi professionisti della sanità. Noi medici, così come gli esponenti...


Il Ministero della Salute, in data 19 dicembre, ha aggiornato l’elenco delle società scientifiche accreditate, tra queste vengono riconosciute tutte le società aderenti al CIC Odontoiatria. Le...


Una commissione apposita per decidere quale saranno gli argomenti da proporre nei programmi di divulgazione scientifica trasmessi dai canali televisivi del servizio pubblico.Lo prevede una proposta...


Non si conosce il numero esatto (sembrerebbe che siano oltre 40) delle Società scientifiche odontoiatriche che avevano presentato domanda e successivamente integrato la documentazione richiesta per...


Il ministero della Salute pubblica l’Elenco (pdf) delle Società scientifiche e delle associazioni tecnico-scientifiche delle professioni sanitarie in attuazione dell’articolo 5 della legge 8...


Altri Articoli

Pubblicato in GU il Decreto con la norma che obbliga anche gli igienisti dentali all’invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria delle fatture emesse nei confronti dei pazienti. Ecco le modalità


L’invito ai soci è quello di prescriverli sono se necessari ed informare i pazienti sull’utilizzo consapevole. Il presidente Fiorile invita ad aderire al Manifesto di Choosing Wisely Italy.


Il presidente Iandolo ribadisce la necessità di un intervento normativo. Intanto il Ministro Speranza si dice disponibile a ragionare su proposte SUMAI


In continuità con l’offerta formativa anche alla luce del nuovo Ordine Professionale, il bilancio durante la discussione delle tesi all’Università di Brescia


L’esperienza del dott. La Scala in un video in cui affronta i vantaggi clinici e di comunicazione con il paziente grazie al “communication packaging” e a BLACKBOX di IDI EVOLUTION


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi