HOME - Cronaca
 
 
08 Febbraio 2017

Incontro MiSe ANDI su Società di Capitale e studio odontoiatrico. Chiarimenti su fatturazione ed possibilità di esercizio


La circolare del MiSe sulla possibilità per le società di capitale di essere registrate come "attività odontoiatrica" ha riaperto la polemica tra i sindacati che rappresentano la libera professione e le Catene odontoiatriche ponendo dubbi interpretativi o dando conferme, a seconda del commentatore.

Per cercare di ottenere chiarimenti sulla "complessa materia" l'ANDI con il vice-presidente vicario Mauro Rocchetti ha incontrato ieri, martedì 7 febbraio, il dott. Marco Maceroni e il dott. Gian Marco Spanò della Direzione generale per il mercato, la concorrenza, il consumatore, la vigilanza e la normativa tecnica del Ministero dello Sviluppo Economico.

Secondo il resoconto dell'incontro pubblicato dall'ANDI, è stato confermato che l'attività odontoiatrica può essere esercitata secondo i modelli organizzativi previsti dal (art. 10 c. 9 della 183/2011) e, ora, anche attraverso le StP.

"Le cosiddette "Società Struttura", le "cliniche" per intenderci -riporta ANDI- possono organizzare strutture odontoiatriche, ma i soci di tali società non possono però direttamente esercitare l'odontoiatria, dovendosi avvalere dell'apporto di Professionisti iscritti agli Albi professionali, ai quali possono offrire la struttura, l'organizzazione ed i mezzi per l'esercizio professionale stesso.

"Queste società -continua la nota- hanno l'obbligo di iscrizione alla Camera di Commercio territorialmente competente, anche per le cosiddette unità territoriali, e non possono emettere parcelle in esenzione d'IVA".

"Resta comunque da chiarire -precisa ANDI- il nodo della corretta applicazione dell'art 9 c. 2 della Legge 175/92 che consente solamente agli iscritti agli Albi professionali la possibilità di acquistare materiale e strumentazione odontoiatrica".

Articoli correlati

UNIDI ed ANDI hanno analizzato la situazione del mercato, cercando di capire la situazione dell’industria e della professione per ipotizzare l’evoluzione futura


Attraverso una lettera, il presidente Ghirlanda chiede chiarimenti al presidente Anelli. Sui tamponi ritiene che FNOMCeO debba considerare la disponibilità data dagli odontoiatri a collaborare


Il settore potrà patire un calo del fatturato del 30%, i professionisti non devono continuare ad essere invisibili, devono essere sostenuti


Onorevoli Boldi e Boldrini: serve un maggiore impegno della politica verso l’odontoiatria. I fondi europei potranno servire a uniformare l’assistenza pubblica sul territorio


Corsi di aggiornamento gratuiti per l’aggiornamento obbligatorio. Possono aderire gli ASO dipendenti degli studi odontoiatrici aderenti a Fondoprofessioni.


Altri Articoli

Rinnovati i componenti della Commissione Albo Odontoiatri della provincia di Trento, questi gli eletti. 


Il Consiglio dell’Ordine ha dato mandato ad un pool di avvocati guidato dal presidente Catricalà per sostenere le limitazioni in tema di pubblicità commerciali in sanità


Partecipa al webinar gratuito in programma sabato 5 dicembre alle ore 10.00. con il dott. Flavio Frisardi e la Dott.ssa Serena Pizzagalli


I dentisti di Italia, Spagna, Inghilterra lamentano cali di pazienti simili. Una ricerca ADA indica dentisti in affanno per riduzione del numero di pazienti assistiti


Si chiama Marketing Automation lo strumento che consente di capire l’efficacia della propria campagna di comunicazione


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Il prof. Burioni spiega come funzionano i test Covid e dà qualche consiglio agli odontoiatri ed igienisti dentali