HOME - Cronaca
 
 
15 Febbraio 2017

"Markedonzia" il libro per "avere la sala d'attesa piena". I consigli di Corrado Lagona


Corrado Lagona da tempo si occupa del settore dentale ed in particolare della sua "declinazione" verso il digitale. Anche su Odontoaitria33 si possono trovare sui contributi.

Da qualche mese su Amazon, solo in forma cartacea, si trova un suo libro "Markedonzia".

"Non amo definire l'argomento di questo libro - Marketing Odontoiatrico - perchè a mio parere il marketing odontoiatrico non esiste", ci dice. "Esiste il marketing fatto bene, sia online che offline, che si sviluppa seguendo una strategia sfaccettata e non attraverso una singola tattica come si è abituati a fare nel nostro ambiente. Questo libro vuole segnare una volta per tutte una linea di confine, sempre confusa da chiunque abbia scritto qualcosa attinente al marketing per dentisti, che separi la gestione dalla promozione".

La gestione, spiega Lagona, è una disciplina incredibilmente complessa e in Italia abbiamo la fortuna di avere degli esponenti illustri di questa interessante materia.

"Ritengo che ci sia un vuoto formativo incredibile che permette a taluni di confondere la corretta gestione di uno studio, la sua contabilità, i rapporti con il personale quant'altro essa comprenda, dalla promozione studiata e scientifica di un'attività medica come l'odontoiatria".

Il marketing invece è tutt'altra cosa, sostiene Lagona.

"Lo studio del target, del posizionamento, la scelta di una formula di facile ingresso per i pazienti nuovi che vogliamo attrarre, è ben distante dalla materia di gestione, mi sembra ovvio. Per questa ragione ho deciso di tracciare un confine e renderlo chiaro agli odontoiatri attraverso 170 pagine semplificate al massimo, che facciano emergere i passi salienti per strutturare una vera e propria campagna di marketing, facendo leva sull'unicità dello studio (posizionamento) e non sull'inutile abbattimento dei prezzi".

Il libro contiene 5 strategie per annullare la concorrenza dei low-cost attraverso degli argomenti reali e non attraverso i soliti riferimenti a qualità-prezzo che, come stiamo vedendo, poco incidono sulla decisione dei pazienti.

Altro tema "hot" è quello dei social network.

"Esistono in commercio dei testi che consigliano al lettore di condividere con la propria pazientela su Facebook la foto con i propri animali domestici", spiega Lagona. "Purtroppo si tratta di una bufala colossale e di un uso non professionale del mezzo di comunicazione. Facebook è ormai un media e chi lo sa usare può diventare un "broadcaster". Il gattino non lavora a questa causa, ma ad una causa di poca professionalità".

All'interno del libro sono contenuti una serie di consigli per un uso strategico dei social network che funzionano a livello business, tralasciando quelli che vengono utilizzati esclusivamente come svago.

Altro tema caldo è quello di Groupon.

"Avendo avuto un'esperienza lavorativa all'interno di una delle maggiori società di Social Shopping italiane, ho rivelato tutti segreti che si nascondono dietro ad un'offerta di Groupon e sottolineato al lettore tutti gli elementi che uno studio odontoiatrico potrebbe adattare al proprio business senza incorrere nella mercificazione della professione.

Articoli correlati

Lunedì 10 Aprile, oppure il 20 dello stesso mese a seconda che si tratti di soggetti IVA mensili o trimestrali, scadrà il termine entro cui inviare, attraverso lo Spesometro, i dati...


Entro il 31 gennaio 2017 medici e dentisti iscritti all'albo, ma anche le società di capitale, dovranno aver trasmesso attraverso il Sistema Tessera Sanitaria i datti delle fatture emesse nel...


A indicare che le Srl attualmente in attività erano illegali era stato, nel marzo 2016, il Segretario nazionale CAO Sandro Sanvenero (nella foto); prima attraverso la trasmissione Striscia la...


Altri Articoli

Dopo la richiesta di chiarimenti da parte delle farmacie, sulla percentuale minima di etanolo per i prodotti disinfettanti a base alcolica, arriva la risposta dell'Istituto superiore di sanità che...


La disparità di trattamento, in tema di aiuti causa pandemia, tra attività gestite da un iscritto ad un Albo professionale e quella da un cittadino munito di partita iva è...

di Norberto Maccagno


Ufficialmente sul sito del Ministero le “Indicazioni operative per l'attività odontoiatrica durante la fase 2 della pandemia Covid-19”


Lo prevede il Decreto Scuola approvato al Sentato. Sarà la Commissione ECM a chiarire le modalità di accesso per i liberi professionisti 


Il Sole 24 Ore quantifica il divario degli aiuti messi in campo dal governo tra professionisti ed imprese. Sopra i 50 mila euro, a parità di reddito e danno i professionisti sono dimenticati


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni