HOME - Cronaca
 
 
22 Febbraio 2017

Petizione contro la pubblicità in sanità, raccoglie anche il sostengo del CIC. Renzo (CAO) "chiede" di raggiungere entro sabato le 10mila sottoscrizioni


"Il prossimo obiettivo è il raggiungimento di 10.000 condivisioni entro sabato! Un grande successo (in tre settimane 10.000 sottoscrizioni) che ha in Triestino Gilberto il vero artefice. Rilanciamo l'impegno e puntiamo al risultato che è quello riportato nell'appello al Presidente delle Repubblica".

Così, attraverso il suo profilo Facebook, il presidente CAO Giuseppe Renzo esorta i dentisti a sottoscrivere la petizione Triestino contro la pubblicità in sanità.

Petizione che raccoglie un altro sostenitore illustre: il Comitato Italiano Coordinamento delle Società Scientifiche in Odontoiatria.

"La tutela della salute passa attraverso la competenza, la trasparenza, la corretta informazione, valori in cui la nostra Società da sempre crede", scrive il presidente CIC Gianfranco Carnevale.

"Firmando la petizione -continua- diamo il nostro contributo affinché il cittadino non venga più confuso da una pubblicità aggressiva, mirabolante e quasi sempre non veritiera".

Articoli correlati

Alcune precisazioni su quella di CAO C’è presidente CAO di Ravenna


Il dott. Triestino dice la sua e spiega le differenze


E' oramai indicata da tutti come la "petizione Triestino", prendendo il nome dal suo promotore, la raccolta firme che da alcuni mesi è stata attivata online per chiedere l'abolizione della...


La decisione dell'Ordine di Milano di denunciare all'AGCM la pubblicità dell'impianto ad un euro proposta da un centro odontoiatrico milanese, ha riaperto, come se si fosse mai chiusa, la...


"Ti scrivo per invitarti a sottoscrivere la petizione popolare lanciata qualche giorno fa su "change.org" da Gilberto Triestino contro la pubblicità sanitaria ingannevole". Comincia...


Altri Articoli

Sostenuto anche dalle Regioni Ordini professionali e società scientifiche per informare i cittadini. L’invito è quello di diffonderlo per migliorare l’informazione


L’obiettivo è quello di riunire le parti interessate in specifici gruppi di Paesi europei per sensibilizzare e condividere le esperienze.


Il “padre” della prima Legge sulla pubblicità sanitaria ci racconta come è nata e perché non fu applicata nella sua totalità e dice: “oggi più di ieri al paziente serve un Ordine che possa...


L’Agenzia delle Entrate è intervenuta sul tema facendo distinguo soprattutto sui dispositivi proveniente da paesi extra UE. I chiarimenti del Consulente Fiscale SUSO


A scoprirlo il NAS di Trento, avrebbe assunto la direzione contemporaneamente in tre strutture e non era iscritto all’Albo provinciale dove esercitano


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni