HOME - Cronaca
 
 
13 Marzo 2017

Decisione AIFA su tossina botulinica. La soddisfazione di AIO ed ANDI


In merito alla decisione di AIFA di rendere prescrivibile e utilizzabile anche dagli odontoiatri i farmaci Botox e Dysport AIO ed ANDI, con due note distinte, esprimono la loro soddisfazione

AIO plaude alla determina che, come sottolinea il presidente Fausto Fiorile, "prende atto delle conclusioni del Documento di Villafranca 2015 sulle competenze dell'Odontoiatra in Medicina estetica firmato da AIO, Andi, Poiesis, Simeo ed altre sei associazioni scientifiche. L'Agenzia del Farmaco -rileva Fiorile- riconosce il ruolo dell'Odontoiatra come "medico" mettendo la parola fine a una diatriba durata anni e innescata nel settembre 2014 da una presa di posizione del Ministero della Salute, a sua volta supportato dal Consiglio superiore di Sanità, che precludeva interventi di medicina estetica agli Odontoiatri. Quel parere era contrario alla legge istitutiva 409 del 1985 istitutiva della Professione di Odontoiatra, dove si parla esplicitamente di diagnosi e terapia non solo dei denti e della bocca, ma anche delle mascelle e dei relativi tessuti. Oggi si dimostra, allo stato dei fatti e con supporti internazionali, che l'Odontoiatra, nel proprio distretto di competenza è un medico che deve poter curare il proprio paziente a 360° potendo disporre di tutti i presidi di cui ha bisogno".

"Siamo soddisfatti per la decisine di AIFA, che conferma quanto da sempre la nostra Associazione sostiene ovvero che l'odontoiatra può effettuare ogni genere di intervento, compresi quelli estetici, nelle zone di nostra pertinenza clinica" commenta il presidente ANDI Gianfranco Prada.

"La determina dell'AIFA -continua Prada- porta un ulteriore chiarimento importante su di un tema sul quale ci sono ancora molti pregiudizi, che non tengono conto che per il nostro ordinamento l'odontoiatra è il medico che deve occuparsi della bocca, dei denti e delle mascelle e relativi tessuti".

Sull'argomento leggi anche:

15 Marzo 2017: Uso della tossina botulinica da parte degli odontoiatri. Agorà e Sies precisano, l'utilizzo è al solo fine terapeutico e non estetico

Articolo modificato il 15 marzo 2017

Tag

Articoli correlati

Un emendamento di Italia Viva lo prevede solo per chi opera nel SSN o in convenzione, quello AIO estenderebbe lo “scudo” a tutti le strutture e professionisti sanitari   


Lettera aperta del presidente Ortec al presidente AIO Fausto Fiorile per l’invito rivolto ai dentisti di rispettare gli impegni con i fornitori


Mauro Marin sottolinea l’iniziativa del presidente Fiorile per l’appello alla correttezza ed invita gli odontotecnici italiani a comportarsi di conseguenza verso i propri fornitori


Fiorile: ‘’è un momento difficile per tutti, ma dobbiamo considerare le pendenze economiche aperte nei confronti dei nostri fornitori’’ 


Il presidente Fiorile scrive a Conte ed ai ministeri vigilanti: “congiuntura grave impedisce voto sereno” 


Altri Articoli

Ancora troppo poche le certezze per indicare strumenti e procedure scientificamente validate che possano garantire la sicurezza degli operatori 


Servirà un nuovo adempimento burocratico per consentire ad ENPAM di inviare l’indennizzo statale dei 600 euro. Per quello dei 1000 euro ancora tutto fermo, ma quando arriverà sarà tassato


Corso live con il prof. Mattero Chiapasco martedì 14 aprile. L’obiettivo è di fornire tutte le informazioni necessarie per prevenire e gestire in modo efficace le complicanze


Una ricerca Key-Stone, in collaborazione con IDI Evolution, cerca di sondare come i professionisti ipotizzano ed intendono affrontare la situazione. Il 14% pensa che sarebbe più opportuno chiudere...


Lo afferma nella conferenza stampa della Protezione Civile delle 18. Intanto scoppia la polemica tra ANDI ed SIASO sul parere dell’INAIL sulle mascherine


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni