HOME - Cronaca
 
 
15 Marzo 2017

CIC-Odontoiatria: la voce delle Società Scientifiche Odontoiatriche in Italia


In un momento storico nel quale l'odontoiatria italiana si trova alle prese con una commercializzazione sempre più spinta, anche attraverso messaggi pubblicitari ingannevoli, la voce delle Società Scientifiche rappresentate da CIC-Odontoiatria, con la consolidata tradizione di eccellenza nelle rispettive branche di appartenenza, suona come un richiamo all'etica professionale. Etica che vede le esigenze del paziente e la qualità delle cure a lui riservate al primo posto nella scala dei valori di una professione che pare allontanarsi sempre più dalle discipline mediche.

Questo il tema portante della IV Conferenza dei Presidenti delle Società Scientifiche Odontoiatriche, che si è tenuta a Roma il 24 e 25 Febbraio sotto l'egida di CIC-Odontoiatria, presieduto dal dott. Gianfranco Carnevale.

Molti e di grande interesse i temi affrontati, a cominciare da un argomento cruciale per tutti gli odontoiatri: la formazione continua in Odontoiatria. A chiarire il tema ai Presidenti e ai Rappresentanti delle 12 società sono stati invitati il dott. Sergio Bovenga (presidente CO.Ge.APS) e il dott. Marco Maccari, (segretario Commissione Nazionale per la Formazione Continua), che hanno delineato il quadro attuale del progetto ECM e gli sviluppi futuri, tra cui le regole di assegnazione dei crediti formativi (tema di primario rilievo per le Società Scientifiche), il ruolo della Formazione A Distanza, e non ultime le norme di penalizzazione per chi non ottenga il totale dei crediti richiesti per ogni triennio formativo. Tra i progetti in via di definizione anche la compilazione del dossier formativo da parte dell'Odontoiatra, progetto nel quale le società scientifiche avranno un ruolo importante. A tal fine le società aderenti al CIC hanno deciso di nominare all'interno delle rispettive assemblee dei soci un responsabile ECM che, all'interno del CIC, segua gli sviluppi del progetto ECM e del dossier formativo, per poter guidare le società ed i loro associati nel percorso di ottenimento degli ECM.

Di seguito l'intervento del dott. Franco Vimercati, presidente FISM e graditissimo ospite delle due giornate, che ha affrontato e ribadito il ruolo essenziale delle Società Scientifiche nello sviluppo ed implementazione dei fondamentali strumenti formativi/informativi che sono le Linee Guida e le Raccomandazioni Cliniche: una guida per i clinici, un riferimento per i pazienti, uno strumento giuridico.

Alla Tavola Rotonda di sabato mattina sul tema " Ruoli e sinergie tra le varie anime del mondo Odontoiatrico" hanno partecipato i rappresentanti degli Stati Generali dell'Odontoiatria: il dott. Renzo (CAO), il prof. Di Paolo (Collegio Docenti), il dott. Almini ( Commissione Nazionale ECM), il dott. Attanasi (SUMAI), il dott. Rocchetti (ANDI) e il dott. Carnevale (CIC).

Il dott. Carnevale ha aggiornato la platea su un tema di grande rilievo per tutti i 12 mila Soci delle Società rappresentate da CIC-Odontoiatria: il progetto di riconoscimento ufficiale delle Società Scientifiche da parte del Ministero della Salute, iter che con la collaborazione di FNOMCeO, e in particolare di CAO, si avvia ad una positiva conclusione, ulteriore traguardo che sancisce il ruolo chiave delle Società Scientifiche come punto di riferimento dell'odontoiatria clinica e della formazione scientifica di qualità.

Con grande soddisfazione del dott. Carnevale e degli altri partecipanti alla Tavola Rotonda, viene data comunicazione a tutti i presenti che le Raccomandazioni Cliniche hanno superato la fase finale di revisione con l'accordo di tutte le parti, grazie al lavoro collegiale, e il Dr.Rocchetti auspica che il documento possa venire divulgato in modo capillare tra gli Odontoiatri nell'ambito di un progetto congiunto CIC-CAO-ANDI.

Infine il Dr.Almini, unico rappresentante per l'Odontoiatria nella Commissione Nazionale ECM, analizza le attuali criticità, più volte evidenziate dal mondo odontoiatrico, relative all'accreditamento e auspica che sia proprio CIC-Odontoiatria a fornire un progetto di modifica da presentare alla Commissione ECM, progetto che tenga conto delle esigenze formative degli odontoiatri diverse rispetto ad altre categorie in area sanitaria.

La Tavola Rotonda si conclude ribadendo più che mai la necessità di affrontare uniti il delicato momento che l'Odontoiatria italiana sta vivendo, per riportare la salute del paziente al centro dell'attenzione, oltre ogni interesse commerciale.

Hanno partecipato tutti i presidenti ed i vicepresidenti delle società scientifiche aderenti al CIC: AIC, AIE, AIG, AIOP, AIOM, AISI, IAO, SIE, SIdP, SIdCO, SIDO, SITEBI.

Articoli correlati

Il presidente CAO Giuseppe Renzo lo ha definito un passaggio storico quello dell'approvazione del Regolamento per l'accreditamento delle Società scientifiche odontoiatriche che vede la CAO...


Da diversi anni si discute della figura professionale dell'odontotecnico: mini laurea sì o no.Premesso che questo profilo è fondamentale nell'équipe odontoiatrica e che per il...


Da tempo si dibatte sulla possibilità o meno, per i laureati in odontoiatria, di effettuare interventi di medicina estetica su viso e labbra.Le continue richieste di questi interventi e la...


Nelle scorse settimane è stato approvato il Codice di deontologia medica FNOMCeO, spesso visto, soprattutto dal punto di vista odontoiatrico, come una serie di norme per regolamentare...


Chi deve istallarlo, quali le soluzioni da adottare e le limitazioni tecniche. Maurizio Quaranta ci aiuta a capire 


Altri Articoli

Agorà del Lunedì     06 Dicembre 2021

Le basi della patologia

Quali sono le cause delle affezioni della polpa dentale e quali le contromisure da adottare? Di questo parla il prof. Massimo Gagliani nel suo Agorà del Lunedì

di Massimo Gagliani


Il dott. Di Fabio ci ricorda che l’esonero è temporaneo fino a quando non si riunirà la Stato-Regioni stabilendo le modalità di registrazione


Oltre a quelli italiani ne hanno parlato il New York Times, Al Jazeera, siti spagnoli e degli altri Paesi europei. Sileri: sarebbe una macchietta se non fosse un odontoiatra


L’approfondimento odierno doveva essere sul nuovo Decreto con l’obbligo vaccinale (terza dose inclusa) esteso anche ai dipendenti non sanitari che da domani diventa operativo (ma come abbiamo...

di Norberto Maccagno


Verificate quasi 5 mila posizioni. Chi sorpreso a lavorare è stato denunciato per l’ipotesi di reato di esercizio abusivo della professione sanitaria. Ecco tutti i casi odontoiatrici segnalati


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Crediti ECM: come odontoiatri ed igienisti dentali possono gestirli dalla piattaforma CoGeAPS

 
 
 
 
chiudi