HOME - Cronaca
 
 
10 Aprile 2017

Studi odontoiatrici AIO, rinnovato contratto di lavoro. Molte novità e potenziato il welfare per i dipendenti


Il 30 marzo 2017 è stato sottoscritto il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per i dipendenti degli Studi Odontoiatrici tra la Confederazione datoriale CIFA e la federazione collegata AIO - Associazione Italiana Odontoiatri e la Confederazione sindacale FIALS-CONFSAL e la rispettiva federazione collegata Fials - Confsal, per il triennio economico e normativo 2017-2020.

Attraverso la stipula del suddetto CCNL, le Parti si sono impegnate a perseguire azioni congiunte a sostegno del settore e dei rispettivi lavoratori promuovendo un modello sindacale moderno e coerente con le concrete esigenze degli Studi degli Odontoiatri, ponendo continua attenzione alla salvaguardia dei livelli occupazionali e al miglioramento degli standard di vita e lavoro del relativo personale dipendente.

Il testo contrattuale risulta ricco di novità in materia di inserimento occupazionale, contrasto al lavoro irregolare, formazione e lifelong learning, flessibilità, incentivazione della produttività aziendale e potenziamento della contrattazione di secondo livello.

Data la complessità del settore rappresentato, le Parti individuano nella bilateralità l'ambito nel quale far convergere, ai fini di un loro superamento, le molteplici esigenze degli Studi degli Odontoiatri e dei rispettivi lavoratori, sia in forma singola che aggregata, fornendo cosi risposte immediate alle singole realtà territoriali. Per sostenere la funzione sociale, le Parti firmatarie del contratto affidano un ruolo centrale al Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa, Sanarcom e al fondo Welfarecom che dovrà promuovere specifiche azioni finalizzate ad introdurre adeguate politiche di welfare aziendale.

Valorizzate, infine, la flessibilità organizzativa e la conciliazione dei tempi vita-lavoro attraverso forme contrattuali ad hoc, lavoro agile e banca delle ore.

Ne consegue un modello di relazioni sindacali e di contrattazione ispirato alla bilateralità e alla partecipazione attiva dei lavoratori che aiuta lo sviluppo, migliora le condizioni dei lavoratori all'interno ed all'esterno dei luoghi di lavoro, aumenta la competitività degli Studi odontoiatrici e favorisce innovazione e formazione di qualità nell'arco dell'intera vita lavorativa.

Per il presidente di Cifa, Andrea Cafà, la firma del CCNL per i dipendenti degli Studi Odontoiatrici è una tappa ulteriore dell'importante percorso intrapreso dalla Confederazione nella promozione di un nuovo modello di relazioni sindacali che sappia interpretare pienamente le esigenze delle piccole realtà imprenditoriali e professionali: "Non solo le PMI - dichiara Cafà ¬- anche il variegato mondo delle professioni appare meritevole di maggiore attenzione. Vogliamo sostenere anche questo comparto per la sua capacità di essere patrimonio economico e culturale del nostro Paese".

Pari soddisfazione esprime il Segretario Generale di Confsal, Marco Paolo Nigi: "Con la sottoscrizione di questo Contratto Collettivo intendiamo fornire risposte concrete a favore dei tantissimi lavoratori occupati negli studi odontoiatrici. Salvaguardia dei livelli occupazionali, bilateralità e, soprattutto, welfare sono ancora una volta al centro dell'intesa raggiunta".

Afferma il Presidente AIO Fausto Fiorile: "Nel contratto, di durata triennale, ravvisiamo novità capaci di cogliere le nuove sfide poste dal mercato del lavoro e soluzioni agili per la nostra Professione e per i Dipendenti, in un settore- l'Odontoiatria- che nei prossimi anni e mesi diventerà sempre più strategico per l'Italia e la salute degli Italiani. Mi riferisco ad esempio alla flessibilità nella gestione degli orari e alla capacità di contemperare le esigenze reciproche delle parti, nella logica del "fare team" e del recarsi al lavoro tutelati da regole condivise e forse più semplici da applicare rispetto ad altri ambiti contrattuali".

Per informazioni sul contratto a questo link.

A cura di: Ufficio Stampa AIO

Articoli correlati

Fiorile: ‘’è un momento difficile per tutti, ma dobbiamo considerare le pendenze economiche aperte nei confronti dei nostri fornitori’’ 


Il presidente Fiorile scrive a Conte ed ai ministeri vigilanti: “congiuntura grave impedisce voto sereno” 


Una circolare dell’ABI indica le procedure e formalizza la possibilità, anche per i liberi professionisti, di accedere alla moratoria prevista dal Decreto “Cura Italia”. Ecco la procedura


Nel video appello il Segretario AIO chiede ai dentisti di restare a casa e dare assistenza ai pazienti solo per le urgenze indifferibili. Questi i consigli per farsi trovare pronti quando si...


Pressing parlamentare per modificare il DPCM. AIO lavora ad emendamenti per utilizzo patrimonio ENPAM


Altri Articoli

Modalità e regole per richiederlo sono differenti per dentisti, igienisti ed odontotecnici. Per odontoiatri più restrittive e concessi ai primi che presentano le domande


Fiorile: ‘’è un momento difficile per tutti, ma dobbiamo considerare le pendenze economiche aperte nei confronti dei nostri fornitori’’ 


Domani la CAO decide sull'istituzione di un Gruppo di lavoro per definire delle linee guida comportamentali da adottare alla riapertura degli studi, per proteggere operatori e pazienti


L’appello del presidente SUSO che ipotizza, anche, ripercussioni sulla responsabilità dell’odontoiatra quando gli studi torneranno a operare senza limitazioni


Apprezzamenti per il primo webinar sull’implantologia tenuto dal prof. Marco Esposito. Da domani si replica con quello del dott. Gorni sui ritrattamenti endodontici


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come deve essere organizzato lo studio al tempo di emergenza da coronavirus, i consigli del presidente SIdP