HOME - Cronaca
 
 
26 Maggio 2017

Igienisti dentali in una R.S.A. di Milano per assistere gli anziani. Una mission sociale che può diventare anche opportunità di lavoro


Il corso di laurea in Igiene Dentale, allocato presso la Clinica Odontoiatrica G. Vogel dell'Università degli Studi di Milano, con la collaborazione attiva della prof.ssa a contratto Viviana Ardizzone, ha ritenuto molti anni fa di convenzionare il Corso di Laurea con una R.S.A. presente sul territorio milanese: "Nuova Assistenza/Famagosta

Progetto didattico, e di conseguenza assistenziale, nato in base alle seguenti considerazioni:

  • oggi, grande parte della popolazione anziana è ospitata nelle strutture sanitarie per motivi non solo sanitari, ma anche sociali. In queste strutture sono presenti anziani per lo più non autosufficienti per decadimento cognitivo, o malattie croniche, ma anche anziani che conservano qualche autonomia e capacità di relazione;

  • I problemi orali degli ospiti di queste strutture riguardano anche, e alcune volte solo, le condizioni di igiene orale. Il livello di igiene orale che tali pazienti praticano è spesso molto modesto e condiziona la loro vita di relazione, le loro funzioni masticatorie e conseguentemente anche la salute sistemica;

  • è' assolutamente mancante, quasi sempre, la formazione degli operatori e quindi l'accudimento dell'anziano per quanto riguarda l'igiene orale di questi soggetti;

  • una ulteriore possibilità di svolgere ore di tirocinio per gli studenti di igiene orale, che, per quanto possano vedere durante i tirocinii pratici, a nostro parere, mancano di una formazione specifica sul paziente anziano;

  • una opportunità per gli studenti della laurea magistrale di creare progetti di gestione sanitaria.

Gli igienisti dentali non sono mai stati contemplati nelle attività sanitarie della R.S.A., mentre sono a nostro parere una figura indispensabile da affiancare al team sanitario nella operatività sull'anziano stesso e nella formazione e motivazione dei sanitari della R.S.A. in senso lato.

Con queste motivazioni abbiamo proposto, ad una iniziale R.S.A. vicina alla nostra Azienda Ospedaliera, di istituire una convenzione finalizzata all'igiene orale degli ospiti della R.S.A. che aveva il fine di inserire questa figura professionale nell'offerta sanitaria della struttura in oggetto, di formare il nostro studente del CLID e di creare una esigenza professionale all'interno di queste strutture per anziani.

Il progetto ormai è da anni esecutivo, con un alto indice di gradimento da parte della direzione sanitaria, dei famigliari e/o care giver dei pazienti e non ultimo degli studenti tirocinanti.

L'esperienza è andata meglio del previsto perchè il gruppo dei sanitari della R.S.A. non solo ha recepito il valore aggiunto dell'inserimento di questa figura professionale, ma ha ritenuto opportuno correlare le condizioni del cavo orale ad una serie di condizioni sistemiche al fine di rendere gli interventi di igiene orale funzionali ad alcuni indicatori rilevanti degli anziani ospiti della struttura

Pertanto, con nostra grande soddisfazione, la cartella clinica di igiene orale, da noi ideata, modificata, implementata negli anni, è diventata documento sanitario inserito ufficialmente all'interno della cartella sanitaria di ogni singolo ospite e costituisce per il team sanitario uno degli elementi di valutazione periodica del paziente in sede di PAI(Piano di assistenza individuale).

Non ultimo, la prof.ssa Strohmenger ha creato i presupposti di un ulteriore beneficio per l'R.S.A. , con un percorso preferenziale di assistenza e intervento odontoiatrico presso la Clinica Odontoiatrica/San Paolo ai pazienti dell'R.S.A. segnalati dagli igienisti come urgentemente bisognosi di valutazione all'esecuzione di cure odontoiatriche.

A cura di: Prof.ssa Viviana Ardizzone

Articoli correlati

Oggi l’odontoiatria adesiva ha raggiunto uno standard di qualità molto elevato ed è in grado di offrire ai medici una grande varietà di opzioni di trattamento per ottenere...

di Lorenzo Breschi


La parodontite è una condizione cronica comune caratterizzata da infiammazione e perdita di tessuti di supporto. Lo sviluppo della parodontite è stato associato anche...

di Alessandra Abbà


Le nuove disposizioni sulla pubblicità sanitaria entrate in vigore dal primo gennaio con la promulgazione della Legge di Bilancio 2019 (Art.1, comma 525 e 536, legge n. 145/2018) sono in...


Nel video corso l’avvocato Silvia Stefanelli, esperto di diritto sanitario in Bologna, “spacchetta” la norma Boldi sulla pubblicità in sanità, analizzandola ed indicando, secondo la sua...


Altri Articoli

Storica sentenza di un tribunale australiano nei confronti di un anonimo paziente che invitava a stare alla larga da uno studio dentistico. Google dovrà fornire le generalità


Sostenuto anche dalle Regioni Ordini professionali e società scientifiche per informare i cittadini. L’invito è quello di diffonderlo per migliorare l’informazione


L’obiettivo è quello di riunire le parti interessate in specifici gruppi di Paesi europei per sensibilizzare e condividere le esperienze.


Il “padre” della prima Legge sulla pubblicità sanitaria ci racconta come è nata e perché non fu applicata nella sua totalità e dice: “oggi più di ieri al paziente serve un Ordine che possa...


L’Agenzia delle Entrate è intervenuta sul tema facendo distinguo soprattutto sui dispositivi proveniente da paesi extra UE. I chiarimenti del Consulente Fiscale SUSO


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni