HOME - Cronaca
 
 
10 Luglio 2017

Anche gli Odontoiatri sostengono la mozione della FNOMCeO sul DDL Lorenzin. Presidenti CAO che chiedono di introdurre l'insegnamento della deontologia nelle Università


Riformare gli Ordini delle Professioni sanitarie senza consultarsi con i diretti interessati? È quello che, alla FNOMCeO, sembra essere il disegno di Governo e Parlamento che - "senza sentire il bisogno di intavolare un preliminare confronto con la Professione Medica e Odontoiatrica" - hanno stravolto, a suon di emendamenti, durante il passaggio del testo alla Camera, il "DDL Lorenzin" che - nell'intento iniziale degli stessi promotori e in coerenza con il Testo uscito dal Senato - avrebbe dovuto invece "rilanciare il ruolo delle istituzioni ordinistiche".

La FNOMCeO non ci sta: e nell'ultimo Consiglio Nazionale, quello del 24 giugno, approva all'unanimità una Mozione che invita il Governo e il Parlamento a riprendere il dialogo sul "DDL Lorenzin", ripartendo dal testo approvato dal Senato, senza "cedere alla tentazione di sacrificare sull'altare di interessi di parte i livelli di tutela di salute dei cittadini, oggi assicurati dalla professione medica che da sempre interpreta, a volte anche con sacrificio, il proprio ruolo quale garante di un fondamentale diritto costituzionalmente protetto".

Ora la Mozione incassa anche l'appoggio della Componente Odontoiatrica: tutti i presidenti Cao d'Italia, riuniti lo scorso fine settimana nella loro Assemblea Nazionale, hanno votato all'unanimità il Documento FNOMCeO.

"La Federazione è una! - ha ribadito più volte il presidente nazionale della Commissione Albo Odontoiatri, Giuseppe Renzo (nella foto)-. Al suo interno, ci sono le problematiche specifiche delle due componenti, medica e odontoiatrica, ma non dobbiamo mai smettere di lottare uniti a garanzia della salute pubblica, né dimenticare che noi non difendiamo i nostri diritti, non siamo una corporazione - per quello ci sono i Sindacati - ma abbiamo il dovere di tutelare i diritti dei cittadini e di rivendicare l'onore e il ruolo delle nostre Professioni".

Altra mozione approvata all'unanimità dai presidenti Cao è stata quella volta a introdurre, nelle Facoltà di Odontoiatria, l'insegnamento della Deontologia.

A cura di: Ufficio Stampa

Articoli correlati

Brugiapaglia (CAO Ferrara): “siamo favorevoli alla vaccinazione ma pretendiamo il rispetto di quanto è contenuto nella norma, senza interpretazioni personali che potrebbero essere contestate con...


Mi sembra che la vicenda dell’obbligo vaccinale e delle varie interpretazioni sulla sospensione per i sanitari no-vax stia raggiungendo il nulla che da agosto ad oggi ci sta accompagnando sul green...

di Norberto Maccagno


Il commento del presidente CAO di La Spezia Sandro Sanvenero sui due aspetti principali sui quali la sentenza è intervenuta 


Lettera dell’OMCeOMI ai rappresentanti istituzionali a sostegno della norma contenuta nel DDL Concorrenza che impedirà di scegliere il medico imposto dalle assicurazioni sanitarie


Peirano: non è una battaglia contro i medici ma conto la pandemia. Serve uniformità di comportamenti tra i vari Ordini


Altri Articoli

Sarà necessario per accedere alla propria ara riservata e gestire i crediti formativi, il dossier formativo o anche solo conoscere il numero di crediti ottenuti


Lo chiarisce il Ministero con una circolare evidenziando i rischi della mancata vaccinazione anti influenzale per i soggetti a rischio


Entrerà in vigore tra un mese e tocca tutti i luoghi di lavoro, anche quelli privati e professionali. Chi non lo avrà sarà sanzionato, sospeso dal lavoro ma non licenziato


Damilano (CAO Cuneo): torniamo a occuparci di temi veri, come la difficoltà di accedere alle cure e se vi è ancora la necessità di mantenere le stesse misure di protezione individuali indicate...


Bando di concorso per un posto da sottotenente odontoiatra, le domande dovranno essere presentate entro il 23 settembre


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio