HOME - Cronaca
 
 
26 Luglio 2017

Al 64° European Organisation for Caries Research, importante presenza degli Igienisti Dentali italiani. Presentate sette ricerche


Si è da poco concluso il 64° Congresso dell'European Organisation for Caries Research (ORCA), l'organizzazione internazionale che richiama ricercatori in Cariologia provenienti da tutto il mondo, svoltosi a Oslo dal 5 all'8 luglio. L'evento rappresenta un'occasione di confronto tra colleghi che si occupano di ricerca sulla carie, che hanno l'opportunità di presentare e discutere in sessione plenaria i risultati delle loro ricerche.

I lavori, selezionati da un'apposita Commissione Internazionale presieduta da David Beighton, Editor della prestigiosa rivista Carie Research, hanno avuto come temi conduttori la Microbiologia, l'Epidemiologia delle patologie dei tessuti duri dentali, la Diagnostica delle lesioni dei tessuti duri e le novità sul tema della Remineralizzazione. Nella giornata inagurale si è svolto inoltre un workshop dedicato al tema dell'insegnamento della Cariologia nelle diverse università europee e extra-europee al fine di migliorare e coordinare nelle diverse parti del mondo questa importante disciplina dell'odontoiatria.

La nutrita delegazione italiana, composta da Igienisti Dentali e Odontoiatri si è fatta onore presentando ben sette ricerche. In rappresentanza dell'Università di Milano, la prof.ssa Maria Grazia Cagetti, la dott.ssa Giuliana Bontà, la dott.ssa Camilla Ricciardi e la dott.ssa Viviana Cortesi, dell'Università di Sassari il prof. Guglielmo Campus e la dott.ssa Maria Antonietta Arrica, e dell'Università di Roma La Sapienza la prof.ssa Livia Ottolenghi e la dott.ssa Marta Mazur.

Il 65° Congresso ORCA si svolgerà a Copenaghen nel luglio 2019. Nel frattempo l'Italia ospiterà a giugno 2018 la Summer School dell'ORCA dedicata a giovani ricercatori che si svolgerà nella magnifica cornice di Alghero congiuntamente alla 13° edizione della Summer School del Centro di Collaborazione per L'Epidemiologia e l'Odontoiatria di Comunità di Milano.

A cura di: Giuliana Bontà, segretario nazionale AIDI

Articoli correlati

Andreolli (AIDIpro): il SSN, se vuole adempiere al proprio ruolo di tutela della salute orale del cittadino, non può prescindere dallo sviluppo dell’odontoiatria pubblica e dal ruolo...


Celebrata una Professione ed una Associazione in continua evoluzione che bene si interseca con il concetto dinamico della salute


Rinnovate le cariche istituzionali per i prossimi 3 anni del Consiglio Direttivo, Collegio dei Probiviri, Collegio dei Revisori dei Conti


Da venerdì 20 novembre in modalità virtuale. La presentazione del presidente Abbinante


Grande partecipazione per la prima convocazione dell’Assemblea Nazionale degli iscritti e prime elezioni per eleggere l’Esecutivo Nazionale AidiPRO 


Altri Articoli

Con una lettera al Ministero vengono offerti ambulatori e personale per far fronte all’emergenza sanitaria in corso e viene chiesto di autorizzare gli odontoiatri a somministrare le dosi


Non esiste obbligo vaccinale per il COVID, garantita la copertura assicurativa anche per il lavoratore che lo ha rifiutato


I tre punti assolutamente da considerare durante la negoziazione secondo il legale che aggiunge: anche nelle piccole acquisizioni si devono valutare con attenzione tutti gli aspetti


L’attuale situazione sanitaria, l’andamento della pandemia, i ritardi nelle vaccinazioni, le varianti del virus che appaiono, i disagi che tutti subiscono nel viaggiare e anche nella...


Un Agorà del Lunedì a puntate. In questa, il prof. Gagliani parla di come la Seconda Guerra Mondiale abbia cambiato l’endodonzia e della Scuola di Odontoiatri Generici 

di Massimo Gagliani


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

L’odontoiatria protesica oggi: il punto di vista della neo presidente AIOP