HOME - Cronaca
 
 
05 Settembre 2017

Scuole di specializzazione, gli odontoiatri devono avere gli stessi diritti dei medici. ANDI sostiene le richieste di FNOMCeO e CAO


"Come sindacato più rappresentativo del settore ci schieriamo con FNOMCeO e CAO nel sostenere la necessità che medici ed odontoiatri abbiamo le stesse opportunità in tema di formazione". A dirlo è Gianfranco Prada (nella foto) presidente Nazionale ANDI.

"ANDI ha svolto un ruolo centrale nella attivazione delle scuole di specializzazione in area odontoiatrica", continua Prada. "Ora chiediamo che gli specializzandi nelle branche odontoiatriche previste abbiano gli stessi diritti ed opportunità dei colleghi medici a cominciare dalla retribuzione durante il percorso formativo".

Altro aspetto su cui ANDI da tempo si batte è la norma che impone a chi vuole accedere ai concorsi del Sistema Sanitario Nazionale di avere un diploma di specializzazione.

"Da una parte lo Stato richiede ai dentisti che lavorano nel SSN la specializzazione ma a differenza dei colleghi medici la formazione per ottenere quella specializzazione deve essere pagata dallo studente; obbligo che sta allontanando gli odontoiatri dagli ambulatori pubblici ed a breve porterà l'impossibilità per il SSN di trovare dentisti specializzati con i titoli necessari per lavorare negli strutture ospedaliere, con gravi ripercussioni per la salute orale dei cittadini già penalizzata da un SSN che offre cure odontoiatriche sempre più limitatamente ed a macchia di leopardo sul territorio nazionale".

Anche per questi motivi ANDI sostiene le iniziative che FNOMCeO e la CAO nazionale stanno attivando per sensibilizzare Miur e Ministero della Salute sul tema.

A cura di: Ufficio Stampa ANDI

Articoli correlati

Landi (CAO Lodi): inconcepibile escludere i dentisti dalla distribuzione degli strumenti di protezione, si mette a rischio la loro salute e quella dei pazienti


ANDI ricorda quanto previsto dalla 81/08 e consiglia 10 disposizioni da adottare. Il lavoratore obbligato ad informare se si manifestano i sintomi


I due sindacati odontoiatrici non parlano delle possibili modifiche ma si dicono fiduciosi e plaudono le Istituzioni per aver attivato un confronto per risolvere le criticità


L’Esecutivo ANDI boicotta la manifestazione canora. Critici verso alcuni testi“incompatibili” con i principi valoriali ai quali ANDI e Fondazione Andi Onlus si ispirano 


ANDI ricorda la scadenza ed invita a regolarizzare per evitare controlli alla categoria. I casi in cui si deve pagare e quelli in cui non è obbligatorio


Altri Articoli

Antonio De Falco

De Falco (CIMO): i medici nelle ore che dovrebbero dedicare alla formazione, devono svolgere le funzioni aziendali per sopperire alle carenze di personale


Landi (CAO Lodi): inconcepibile escludere i dentisti dalla distribuzione degli strumenti di protezione, si mette a rischio la loro salute e quella dei pazienti


Lo racconta via Skype Matteo Groppi, odontoiatra titolare di studio a Codogno. Queste le criticità sociali e professionali, ma c'è anche qualche aspetto positivo


Il SIASO rassicura i colleghi: sicure le normali procedure adottate dagli studi per la sicurezza sul lavoro. Ecco i casi in cui ci si può assentare dal lavoro e quelli non consentiti


Ai medici e dentisti sussidio sostitutivo e sospensioni dei contributi previdenziali. Intanto anche il Governo proroga i versamenti per i tributi


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Ecco come vive un dentista nella Zona Rossa del Coronavirus