HOME - Cronaca
 
 
05 Settembre 2017

Scuole di specializzazione, gli odontoiatri devono avere gli stessi diritti dei medici. ANDI sostiene le richieste di FNOMCeO e CAO


"Come sindacato più rappresentativo del settore ci schieriamo con FNOMCeO e CAO nel sostenere la necessità che medici ed odontoiatri abbiamo le stesse opportunità in tema di formazione". A dirlo è Gianfranco Prada (nella foto) presidente Nazionale ANDI.

"ANDI ha svolto un ruolo centrale nella attivazione delle scuole di specializzazione in area odontoiatrica", continua Prada. "Ora chiediamo che gli specializzandi nelle branche odontoiatriche previste abbiano gli stessi diritti ed opportunità dei colleghi medici a cominciare dalla retribuzione durante il percorso formativo".

Altro aspetto su cui ANDI da tempo si batte è la norma che impone a chi vuole accedere ai concorsi del Sistema Sanitario Nazionale di avere un diploma di specializzazione.

"Da una parte lo Stato richiede ai dentisti che lavorano nel SSN la specializzazione ma a differenza dei colleghi medici la formazione per ottenere quella specializzazione deve essere pagata dallo studente; obbligo che sta allontanando gli odontoiatri dagli ambulatori pubblici ed a breve porterà l'impossibilità per il SSN di trovare dentisti specializzati con i titoli necessari per lavorare negli strutture ospedaliere, con gravi ripercussioni per la salute orale dei cittadini già penalizzata da un SSN che offre cure odontoiatriche sempre più limitatamente ed a macchia di leopardo sul territorio nazionale".

Anche per questi motivi ANDI sostiene le iniziative che FNOMCeO e la CAO nazionale stanno attivando per sensibilizzare Miur e Ministero della Salute sul tema.

A cura di: Ufficio Stampa ANDI

Articoli correlati

Confprofessioni ed ANDI contro le dichiarazioni del Ministro Gualtieri a “Piazza Pulita”. Stella (Confprofessioni), visione ottocentesca delle professioni


Sindacati odontoiatrici divisi. Chiedono un rinvio AIO e SUSO, schierata per le elezioni nei tempi previsti ANDI che scrive a Conte  


ANDI lancia la campagna #DalDentistaInSicurezza spiegando le nuove procedure per accedere allo studio ed attendere prima della visita


Revocata l’ordinanza che limitava le prestazioni alle sole urgente. CAO ed ANDI Reggio Emilia ai colleghi: prudenza e rispettate i protocolli indicati da INAIL e Regione 


FIMMG e ANDI denunciano: “impossibili gli approvvigionamenti”. Queste le proposte avanzate dalla vice presidente della Commissione Affari sociali della Camera


Altri Articoli

Secondo i dati del 2018, nessun caso certo di contagio è avvenuto nello studio odontoiatrico. Lo 0,8% dei casi notificati si erano, anche, sottoposti a cure odontoiatriche nei 10 giorni precedenti 


Il dott. Rubino ripercorre e commenta il periodo dell'emergenza sanitaria e rivolgendosi ai cittadini dice: è fisiologico voler voltare pagina per poter ricominciare, ma è disumano dimenticare o...


Manifestazione virtuale di 23 Ordini professionali (senza medici e dentisti) per dire basta alle discriminazioni nei loro confronti e ribadire al Governo il ruolo economico, sociale e sussidiario


Cosa sono e quali gli esami diagnostici che possono indicare la positività di un paziente al Covid-19 e quali le responsabilità ed i doveri del dentista?


In un articolo sul Corriere della Sera il presidente ANDI sottolinea le forti difficoltà del settore confermate dal fatto che “le catene internazionali stiano scappando dall’Italia”


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni