HOME - Cronaca
 
 
15 Settembre 2017

Al Congresso ICAMP il 25/11 a Milano focus su otto aree del volto e altrettanti criteri per scegliere le terapie


Non solo naso troppo pronunciato e labbra sottili, ma anche mento sfuggente: sono i motivi di inestetismo di un profilo che oggi non tratta necessariamente il chirurgo. Il medico estetico può spesso risolverli in una sola seduta, o in due-tre a seconda dei casi, puntando sulla combinazione di tre prodotti. Acido ialuronico, idrossiapatite di calcio e tossina botulinica caratterizzeranno un set di relazioni dedicate alle novità per il trattamento del mandibolare, al congresso della Scuola di Medicina estetica ICAMP in programma il 24 e 25 novembre al NH Milano Congress Centre (Assago-Milanofiori). L'evento, coordinato da Maria Albini e presieduto da Francesco Amenta (Università di Camerino, mentre il nutrizionista Michele Carruba dell'Università di Milano è Presidente Onorario) s'intitola "Puntando ai fantastici 8": otto sono infatti le aree del volto trattate, e otto i criteri estetici che guidano le tecniche illustrate nelle sessioni. In pratica tutte e otto le aree di cui si inquadra il ringiovanimento - arco mandibolare, labbra, naso, guance e zigomi, fronte, regione periorbitale, area perilabiale e collo-decolleté - sono coinvolte negli inestetismi del profilo, un argomento che riveste importanza sia per i Medici sia per gli Odontoiatri.

"Oggi per curare queste disarmonie ci sono risposte precise", spiega Astolfi, medico internista ed esperto di Medicina Estetica e Laserterapia, protagonista della sessione di venerdì 24 novembre. "Da soli o in combinazione, acido ialuronico, idrossiapatite di calcio e tossina botulinica consentono rispettivamente di ridefinire contorno e volume di labbra e naso, di riempire mento, regione mandibolare e zigomi, e di trattare rughe glabellari, mento e naso".

"I risultati estetici sono immediati con i filler, a breve con tossina botulinica. Ma soprattutto non ci sono disagi significativi per i pazienti. Ovviamente -continua Astolfi- l'intervento va preceduto da un attento esame delle caratteristiche del paziente, alla ricerca dell'armonia dei volumi e delle proporzioni e nel rispetto delle caratteristiche fisiognomiche. L'obiettivo è proporre non solo interventi non invasivi finalizzati a "ringiovanire il viso", ma anche correzioni di difetti estetici congeniti o conseguenti a traumi, avulsioni dentarie, interventi protesici odontoiatrici, maxillo facciali, ortodontici, sul palato. Il risultato è legato al riempimento delle rughe e al recupero dei volumi oltre che alla correzione estetica dei difetti morfologici; in particolare, in concomitanza con lo stimolo esercitato dall'idrossiapatite sulle cellule del tessuto connettivo, si assiste ad un progressivo miglioramento delle condizioni della pelle".

Ad ICAMP Congress, l'ultimo week-end di novembre, nell'ambito di sessioni teoriche e pratiche docenti italiani ed esperti internazionali presenteranno i loro lavori, ognuno su una singola zona del volto con dimostrazioni dal vivo e approcci diversi per ogni area. La quota di iscrizione è 200 euro più Iva per i soci AIO, AMIA, AMEB, CAMIG, SINE e per gli iscritti alla Scuola ICAMP di Segrate e ai master dell'Università di Camerino, 300 euro più Iva per tutti gli altri, 50 euro più Iva per i giovani medici nati dopo il 1° gennaio 1980.

A cura di: Ufficio Stampa

Per informazioni e programma a questo link

Articoli correlati

Quelle odontoiatriche seguono lo stesso principio. Di Gioia (POIESIS): anche in caso di prestazioni rese nell’ambito anatomico di competenza extra orale


Oggi un numero crescente di pazienti richiede trattamenti altamente estetici e l’odontoiatria estetica sta diventando sempre più una preoccupazione per le persone che...

di Lorenzo Breschi


Con il presidente SIMEO proviamo a fare il punto sulle applicazioni pratiche del parere fornito al Ministero dal Consiglio Superiore della Sanità


Il dott. Francesco Spatafora ripercorre i passaggi normativi e non che hanno preceduto il parere del CSS e avanza considerazioni e dubi


La Società scientifica, soddisfatta del parere, si dice pronta ad attivare iniziative a tutela della salute e sicurezza dei pazienti per il rispetto dei limiti sanciti dal CSS


Altri Articoli

Le novità del Decreto fiscale che interessano il settore: dalla fattura elettronica alle sanzioni per chi non accetta il Pos passando per i conti correnti dedicati e la riduzione dell’utilizzo del...


La CAO di Latina, chiede che il tema sia messo all’ordine del giorno della prossima Assemblea CAO 


Il MEF anticipa la decisione del Consiglio dei Ministri, il provvedimento dovrebbe valere solo per i contribuenti soggetti ISA


I prodotti 3M Oral Care sono sicuri per gli usi previsti: "non utilizziamo BisDMA"


Una sentenza della Cassazione conferma la bontà dell’accertamento induttivo e “svela” come l’Amministrazione Finanziaria ipotizza il rapporto tra acquisti e pazienti visitati


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi