HOME - Cronaca
 
 
02 Novembre 2017

L'odontoiatria digitale in mostra al Festivalfuturo di Altroconsumo. AIOP efettuerà dimostrazioni pratiche per i cittadini


Nulla sfugge alla grande rivoluzione del digitale, che sta cambiando radicalmente molti aspetti della vita quotidiana delle persone. Anche la salute orale passerà sempre più spesso attraverso nuove tecnologie che - gestite da operatori qualificati - consentono un'acquisizione più precisa dei dati, prestazioni in tempi ridotti e terapie personalizzate in base alle caratteristiche del singolo individuo. Proprio per far conoscere a pazienti e comuni cittadini le potenzialità dell'odontoiatria digitale, sabato 4 e domenica 5 novembre, all'Unicredit Pavillon di Milano (Piazza Gae Aulenti 10), l'Accademia Italiana di Odontoiatria Protesica (AIOP) sarà presente al Festivalfuturo di Altroconsumo, quest'anno dedicato alla "rivoluzione delle cose" resa possibile proprio dallo sviluppo dei servizi digitali.

Dalle ore 12 alle 13 e dalle 17 alle 18, sabato e domenica, gli esperti AIOP saranno a disposizione di chi vorrà scoprire come si possa realizzare un'impronta dei denti con uno scanner, vedere in diretta come funzionano le stampanti 3D in odontoiatria e capire come si riescano a costruire una corona o un ponte usando la tecnologia digitale. In occasione del Festival, inoltre, sarà possibile avere un colloquio personalizzato con uno specialista AIOP, prenotando un appuntamento con il servizio "Chiedi al dentista", che da oltre 2 anni i soci dell'Accademia forniscono ogni settimana ai cittadini, in collaborazione con Altroconsumo.

E, data la sua crescente importanza, la "Digital Dentistry" sarà anche tra i temi al centro del XXXVI Congresso AIOP, in programma dal 16 al 18 novembre a Bologna.

"Anche nell'ambito della salute orale c'è molto interesse verso le potenzialità offerte dalle ultime tecnologie", illustra Costanza Micarelli, Consigliere AIOP. "Con 'odontoiatria digitale' si intendono quelle procedure odontoiatriche che, per la loro realizzazione, possono avvalersi di tecnologie o dispositivi controllati da computer. Oltre che nelle fasi diagnostiche e di studio, in odontoiatria protesica grande impulso alla digitalizzazione è derivato dalla tecnologia "CAD-CAM" (Disegno Assistito da Computer - Manifattura Assistita da Computer), che ha consentito di introdurre materiali innovativi. Ulteriori sviluppi si stanno avendo grazie alla cosiddetta 'impronta digitale' che, tramite l'impiego di piccoli scanner ad uso intra-orale, permette la scansione dei denti su cui realizzare corone, ponti o protesi di altro tipo. Le nuove tecnologie possono rendere le terapie più veloci e, in alcuni passaggi, anche meno invasive e più efficaci, purché le procedure protesiche vengano pianificate ed eseguite in base a diagnosi corrette e a consolidati principi biologici e biomeccanici".

"Considerato l'impatto che oggi hanno anche nel settore dentale, AIOP non poteva mancare all'appuntamento di Altroconsumo dedicato ai cambiamenti che i servizi digitali stanno comportando nelle nostre vite", dichiara Paolo Vigolo, Presidente di AIOP. "L'Accademia Italiana di Odontoiatria Protesica ha fatto propria la spinta propulsiva delle nuove tecnologie, interpretandole e ottimizzandole grazie alle conoscenze e alle capacità dei suoi clinici e dei suoi odontotecnici, senza tuttavia dimenticare l'importanza del rapporto diretto con il paziente. In occasione del Festival di Altroconsumo spiegheremo come, solo se abbinate ai consolidati principi di una buona odontoiatria, le innovazioni digitali possano portare vantaggi operativi e aiutare concretamente i dentisti e i loro assistiti. E, proprio perché le novità tecnologiche non possono prescindere da solide basi culturali, alla Digital Dentistry dedicheremo un'attenzione particolare nel corso del prossimo Congresso AIOP che, non a caso, si intitolerà 'L'educazione all'eccellenza'".

A cura di: Ufficio Stampa

Articoli correlati

Se i dentisti si lamentano anche i pazienti sembrano non essere contenti di come alcuni Fondi stanno gestendo i servizi che dovrebbero fornire. L’indice del cittadino, come quello del dentista...


Due giorni di festival al Pavillion Unicredit a Milano, location prestigiosa per un festival altrettanto importante, dove accanto a partner come il S. Raffaele e la fondazione Don Gnocchi, che...


Tra i punti interessanti della ricerca di Altroconsumo sul turismo odontoiatrico c'è quello, forse scontato, che permette di conoscere i motivi che spingono a varcare l'italica frontiere e...


Dopo l'indagine condotta nel 2009, l'associazione consumatori Altroconsumo è ritornata ad indagare il fenomeno del turismo odontoiatrico raccogliendo le storie di chi si è recato...


Altri Articoli

Il Decreto rilancio posticipa la scadenza prevista dal Cura Italia e consente ancora per qualche giorno di richiedere il bonus dei 600 euro per il mese di marzo


L’Azienda Zero informa di includere anche gli odontoiatri tra le categorie professionali sottoposte a tampone. La soddisfazione del presidente Nicolin


La Fondazione spiega il perché a chi non è rustico ad ottenere il bonus. Le scadenze per richiedere il saldo o l’intera somma


Il ruolo del collaboratore per sensibilizzare il paziente: le cose da dire e non dire e come dirle, anche per aumentare la sua collaborazione 


I ministeri competenti starebbero lavorando ad un Decreto per poter concedere anche ai professionisti il bonus da 600 euro ad aprile, che potrebbe essere esteso a mille a maggio


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni