HOME - Cronaca
 
 
05 Dicembre 2017

Servizi professionali la Commissione UE non accoglie le richieste dei professionisti. Landi (CED), continuiamo la nostra battaglia per dare garanzie a pazienti e dentisti


Il 4 dicembre l'IMCO (la Commissione per il mercato interno e la protezione dei consumatori (IMCO) del Parlamento europeo) ha votato l'applicazione della direttiva 2006/123 / CE relativa ai servizi nel mercato interno che stabilisce una procedura di notifica per i regimi di autorizzazione e i requisiti relativi ai servizi, sulla direttiva sulla proporzionalità dei test e sulla relazione sulla necessità di riforme nei servizi professionali. Non sono accolte le richieste dei professionisti.

"Deploriamo che la commissione non abbia votato a favore dell'esclusione delle professioni sanitarie dalla proposta di direttiva su un test di proporzionalità prima dell'adozione del nuovo regolamento delle professioni", dichiara in una nota il presidente CED Marco Landi (nella foto). "Speriamo che le tre istituzioni coinvolte nei negoziati del testo finale - Commissione, Consiglio e Parlamento - tengano comunque conto della necessità di proteggere i pazienti e la salute pubblica durante i loro colloqui all'inizio del prossimo anno. Il CED continuerà a sostenere politiche che siano nel miglior interesse della sanità pubblica, dei pazienti e dei dentisti".

Sull'argomento leggi anche:

7 Novembre 2017: Direttiva su professioni, continua mobilitazione a livello europeo. Landi (CED) lavoriamo per escludere la sanità

Altri Articoli

Riguarderanno già i redditi del 2018, per ora un Decreto indica chi sarà escluso


 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi