HOME - Cronaca
 
 
30 Gennaio 2018

Professioni sanitarie e Albo. Sabato a Bari discussion time tra i fautori della riforma


In quanto tempo sarà attuato il DdL Lorenzin? Quali vantaggi comporta l'Ordine e l'Albo? Le Regioni sono pronte ad includere nell'ambito pubblico gli igienisti dentali?

Sabato 3 Febbraio 2018, presso l'Hotel Excelsior a Bari, esperti del mondo delle professioni sanitarie , esponenti del mondo della politica e del comparto odontoiatrico risponderanno a questi e a tanti altri quesiti posti dai numerosi partecipanti al convegno organizzato dalla sede pugliese dell' AIDI.

L'evento dal titolo: "AIDI per la professione. Ddl Lorenzin una realtà. Quale futuro per la professione con l'istituzione dell'albo?", affronterà il tema su un provvedimento che il 22 Dicembre del 2017 è finalmente diventato legge.

Il DDL Lorenzin, infatti, rappresenta una grande riforma nella sanità che, dopo 70 anni definisce sotto la tutela ordinistica, le 22 professioni sanitarie attualmente riconosciute e ne introduce delle nuove. In questa giornata l'attenzione sarà focalizzata, in particolare sul futuro dell'igienista dentale di cui ne viene riconosciuta l'identità e il valore sotto il profilo professionale.

Numerosi sono i relatori invitati : il presidente FNOMCeO Filippo Anelli, il presidente CONAPS Antonio Bortone, il Senatore Luigi D'Ambrosio Lettieri, la Senatrice Emilia Grazia De Biasi, il nostro presidente della Regione Miche Emiliano le, gli Onorevoli Benedetto Fucci e Antonio Di Staso, il presidente CAO Raffaele Iandolo, il vice-presidente vicario ENPAM Giampiero Malagnino, il consigliere nazionale CAO Alessandro Nisio, i presidenti della sede di Bari di ANDI Arcangelo Causo e AIO Guido Ranieri.

Un convegno che fa da cornice ad un confronto tra le parti, aperto ed oggettivo sugli effetti della riforma nella pratica quotidiana e sul futuro della professione. L'interesse dei professionisti che hanno aderito è notevole cosi come le aspettative su cosa effettivamente ci attende.

A cura di: dott.ssa Maria Teresa Agneta, presidente AIDI Puglia



Articoli correlati

Da sempre tra le battaglie di AIDI c'è quella verso l'abusivismo, ovvero le assistenti che effettuano detartrasi o altre pratiche riservate al laureato in igiene dentale o in...


Poco più di 62 mila il numero totale, meno di 800 il saldo attivo dei nuovi iscritti nel 2019. Tra questi molte le donne


Dalla nascita del maxi-Ordine delle professioni sanitarie alle commissioni d’Albo degli Igienisti Dentali, il punto di UNID


Una professione di "vecchi" oppure una professione per i giovani, ma tra qualche anno. Sono le due letture che si possono dare ai dati degli iscritti agli Albi degli odontoiatri al 31 dicembre 2018...


“Garantire l’universale diritto alla salute attraverso la riorganizzazione del modello della formazione, della sua qualità e dell’assistenza secondo criteri di uniformità sul piano...


Altri Articoli

Per l’Associazione sarebbe chiara la violazione delle norme sulla concorrenza da parte delle società che gestiscono il welfare aziendale che offre servizi odontoiatrici


Presentato il suo nuovo sito internet con una nuova veste grafica e una soluzione di e-commerce migliorata, che offre una procedura d’ordine semplificata e più efficiente


Molti i dubbi sulle modalità di applicazione per studi e laboratori. ANTLO: molto dipenderà dai decreti attuativi


INAIL: 8 infezioni su 10 sono in ambito sanitario ma dopo il lockdow scendono tra le professioni sanitarie ed aumento di altri settori di attività. I pochi dati sull’odontoiatria, rassicurano


Tra le richieste anche quella di sostenere la produzione europea. Già oggi in commercio prodotti riciclabili che rispettano le indicazioni ministeriali, l’ambiente e risultando anche economici


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

I u201ctrucchiu201d per convivere con il rischio Covid in studio