HOME - Cronaca
 
 
08 Febbraio 2018

Requisiti autorizzativi nel Lazio. Serve autocertificazione permanenza e rinnovo accreditamento entro il 25 febbraio


"Con il DCA 552 pubblicato sul Bollettino Ufficiale il 27 dicembre 2017, la Regione Lazio ha operato un importante mutamento di posizione in merito all'obbligo di inviare la dichiarazione concernente la permanenza del possesso dei requisiti minimi ex art. 5 c. 1 lett. a) L.R. 4/2003, affermando che "anche le strutture iscritte in piattaforma SAASS da oltre cinque anni ed entro il 30.06.2013, che non abbiano ancora ottenuto la conferma autorizzativa sono tenute a presentare la dichiarazione sostitutiva di atto notorio".

A dare la notizia è l'OMCeO di Roma ricordando come la Regione abbia chiarito quali sono i soggetti tenuti all'invio della dichiarazione sostitutiva di atto notorio:

  • le strutture che hanno ottenuto la conferma dell'autorizzazione all'esercizio e il rilascio dell'accreditamento istituzionale definitivo da oltre cinque anni e fino al 30.6.2013;
  • le strutture e gli studi medici professionali che sono stati autorizzati all'esercizio da oltre cinque anni e fino al 30.6.2013;
  • le strutture e gli studi medici professionali iscritti in piattaforma SAASS da oltre cinque anni ed entro il 30.6.2013, pur non essendo ancora in possesso di un titolo autorizzativo rilasciato dalla Regione Lazio.

Il termine per la presentazione della dichiarazione è di 60 giorni, che decorrono dalla data di pubblicazione della nota: pertanto tale scadenza è prevista per il 25 febbraio 2018.

L'eventuale mancato invio della suddetta dichiarazione sarà oggetto di diffida e potrà essere punito con l'avvio del procedimento di sospensione dell'autorizzazione o mancato rinnovo dell'accreditamento da parte della Regione Lazio.

Per effettuare la conferma autorizzativa è necessario compilare l'apposito modulo predisposto dalla Regione Lazio (vedi sotto) inviandolo, esclusivamente, a mezzo PEC all'indirizzo autorizzazione-accreditamento@regione.lazio.legalmail.it, riportando in oggetto "Dichiarazione sostitutiva struttura auotrizzata (accreditata) e nome della struttura".



Articoli correlati

Il presidente della Regione Lazio e commissario ad acta per la sanità Nicola Zingaretti ha firmato il decreto con le misure straordinarie da introdurre a seguito del devastante sisma che ha...


Con l'approvazione della Delibera della Giunta Regionale avvenuta oggi 9 settembre 2015 vengono definite le nuove procedure autorizzative per gli studi medici e odontoiatrici laziali."Una riforma...


Promosso dal Presidente della Commissione Politiche Sociali e Salute del Consiglio Regionale del Lazio, Rodolfo Lena si svolgerà, domani mercoledì 26 Novembre presso la sede del...


Con nota del 14 luglio 2014, la Regione Lazio ha fornito una serie di chiarimenti su alcune questioni di interesse odontoiatrico sulle quali, da tempo l'Ordine, ANDI ed AIO si erano attivati per...


Altri Articoli

La Regione conferma vaccinazione per tutti gli operatori sanitari e di interesse sanitario. Per i non iscritti all’Ordine la prenotazione deve essere fatta singolarmente


Sinergia Associazione Italiana Odontoiatri-Tokuyama: i soci riceveranno un "Welcome kit" fino al 30 aprile


Il prof. Gagliani pone l'attenzione su di una ricerca che evidenza come la scienza dei materiali e l’intelligenza artificiale possa contribuire a rendere l’ambiente poco ospitale per i virus

di Massimo Gagliani


L’Ordinanza del Generale Figliulo con le nuove priorità di vaccinazione potrebbe coinvolgere anche tutte le figure presenti in studio. Per l’ANTLO, anche gli odontotecnici  


Il mercato chiederà meno vendita diretta e più assistenza e consulenza, ipotizza Maurizio Quaranta (ADDE) evidenziando la difficoltà per i depositi di trovare un ricambio generazionale qualificato


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come spiegare gli interventi odontoiatrici al paziente