HOME - Cronaca
 
 
08 Febbraio 2018

Requisiti autorizzativi nel Lazio. Serve autocertificazione permanenza e rinnovo accreditamento entro il 25 febbraio


"Con il DCA 552 pubblicato sul Bollettino Ufficiale il 27 dicembre 2017, la Regione Lazio ha operato un importante mutamento di posizione in merito all'obbligo di inviare la dichiarazione concernente la permanenza del possesso dei requisiti minimi ex art. 5 c. 1 lett. a) L.R. 4/2003, affermando che "anche le strutture iscritte in piattaforma SAASS da oltre cinque anni ed entro il 30.06.2013, che non abbiano ancora ottenuto la conferma autorizzativa sono tenute a presentare la dichiarazione sostitutiva di atto notorio".

A dare la notizia è l'OMCeO di Roma ricordando come la Regione abbia chiarito quali sono i soggetti tenuti all'invio della dichiarazione sostitutiva di atto notorio:

  • le strutture che hanno ottenuto la conferma dell'autorizzazione all'esercizio e il rilascio dell'accreditamento istituzionale definitivo da oltre cinque anni e fino al 30.6.2013;
  • le strutture e gli studi medici professionali che sono stati autorizzati all'esercizio da oltre cinque anni e fino al 30.6.2013;
  • le strutture e gli studi medici professionali iscritti in piattaforma SAASS da oltre cinque anni ed entro il 30.6.2013, pur non essendo ancora in possesso di un titolo autorizzativo rilasciato dalla Regione Lazio.

Il termine per la presentazione della dichiarazione è di 60 giorni, che decorrono dalla data di pubblicazione della nota: pertanto tale scadenza è prevista per il 25 febbraio 2018.

L'eventuale mancato invio della suddetta dichiarazione sarà oggetto di diffida e potrà essere punito con l'avvio del procedimento di sospensione dell'autorizzazione o mancato rinnovo dell'accreditamento da parte della Regione Lazio.

Per effettuare la conferma autorizzativa è necessario compilare l'apposito modulo predisposto dalla Regione Lazio (vedi sotto) inviandolo, esclusivamente, a mezzo PEC all'indirizzo autorizzazione-accreditamento@regione.lazio.legalmail.it, riportando in oggetto "Dichiarazione sostitutiva struttura auotrizzata (accreditata) e nome della struttura".



Altri Articoli

L’invio, per i soggetti obbligati, deve essere fatto entro il 25 maggio


L’Autority archivia la richiesta dell’Ordine di Milano contro la pubblicità della protesi in prova per 30 giorni


Il video del dibattito all’americana tra i candidati Ghirlanda, Mirenghi, Rocchetti


Nominati due rappresentanti dell’Associazione Nazionale Primari Ospedalieri (ANPO)


 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi