HOME - Cronaca
 
 
09 Aprile 2018

Diego Paschina nel Gruppo di lavoro per la composizione degli Albi dei CTU

Iandolo (CAO): giusto che vengano nominati chi ha competenze specifiche


Anche un odontoiatra entrerà a fare parte nel Gruppo di Lavoro della FNOMCeO che, insieme al Consiglio Superiore della Magistratura e al Consiglio Nazionale Forense, ha il compito di armonizzare i criteri e le procedure per la composizione degli Albi dei Periti e dei Consulenti dei Tribunali.  

Diego Paschina (nella foto), della Commissione Albo Odontoiatri Nazionale, è stato infatti nominato, nel corso dell’Ultimo Comitato Centrale, quale componente per la Professione Odontoiatrica. Nuova nomina anche per Giovanni Leoni, vicepresidente della FNOMCeO, mentre continuano a far parte del gruppo di lavoro congiunto anche Maurizio Scassola, già vicepresidente FNOMCeO, e Maurizio Grossi, coordinatore della Consulta Deontologica della Federazione. 

L'obiettivo, come Odontoiatria33 aveva anticipato, è quello di inserire la "categoria degli odontoiatri" tra quelle che dovranno far parte dell'Albo dei CTU, secondo il progetto elaborato dalla CAO nazionale con il supporto del presidente CAO l'Aquila Luigi Di Fabio.

Il Protocollo di intesa tra Csm, Cnf e FNOMCeO per i criteri di composizione degli Albi dei Periti e dei Consulenti, che sarà presto siglato, nasce con il compito di consentire l’inserimento negli Albi di professionisti con elevate competenze tecnico-scientifiche, in modo da supportare idoneamente i giudici nel loro lavoro di consulenza. 

“I periti e i consulenti – e questo è ancor più vero dopo la Legge Gelli, che ne rafforza il ruolo – devono possedere competenze specifiche e opportunamente certificate nelle materie sulle quali sono chiamati a intervenire in Tribunale – afferma Maurizio Grossi, che ha lavorato alla stesura del protocollo. 

“L’Odontoiatria è una professione con competenze tecniche, scientifiche, cliniche del tutto peculiari – continua il presidente della Commissione Albo Odontoiatri, Raffaele Iandolo-. È giusto quindi che, se si parla di Odontoiatria, debba essere chiamato un odontoiatra con competenze specifiche”. 

Il Gruppo di lavoro, che si occuperà anche di dare indicazioni per arrivare ad avere un software unico per la creazione e la gestione del fascicolo del personale dei Tribunali, potrà essere allargato ad altre materie e ad altri componenti. Istituiti anche i  Gruppi di Lavoro interni alla FNOMCeO che si occuperanno specificamente di Odontoiatria saranno quattro dedicati a: ‘Cultura’, ‘Politica’, ‘Relazioni esterne’ e ‘Deontologia, Comunicazione, organizzazione’. A coordinarli, rispettivamente Gaetano Ciancio, Corrado Bondi, Luigi Veronesi, Andrea Senna, presidenti delle Commissioni albo Odontoiatri di Salerno, Bologna, Brescia.

Articolo modificato alle ore 20,00 del 9 aprile 2018

Articoli correlati

L’Ordine di Bergamo attiva il primo Dossier di Gruppo per odontoiatri, il presidente CAO Stefano Almini ci spiega come funziona ed i vantaggi abbinati alla adesione


In una nota viene ribadita la natura di proposta del documento approvato dalla CAO nazionale in tema di pubblicità sanitaria, annunciandone uno condiviso anche con i medici


Austa (CAO Asti): serve chiarezza su quelli che possono garantire l’esenzione dall’obbligo di attestato ASO


La fotografia degli specialisti iscritti all’Albo laureati in odontoiatria e di quelli laureati in medicina


Centrale il ruolo delle CAO nell’attività di verifica su autorizzazioni e pubblicità e maggiore dialogo tra tutti i soggetti coinvolti


Altri Articoli

Un corso FAD EDRA (25 crediti ECM) fa il punto sulla diagnosi e cura delle patologie periapicali di origine endodontica. Il Corso è curato dal prof. Fabio Gorni


Seeberger (FDI): decisione storica, ora la si deve mettere in pratica in ogni singola Nazione per ridurre le disuguaglianze in tema di salute


Il Segretario Magenga risponde alla lettera del presidente Di Fabio sui requisiti necessari in tema di istruzione per  accedere al corso per ASO 


Una Delibera del Comitato Centrale sottolinea come non sia un documento ufficiale FNOMCeO ma un documento “tecnico di sintesi” elaborato autonomamente dalla CAO


La mappa delle oltre 5 mila società censite da ENPAM, previsto un gettito di oltre 7 milioni di euro. Controlli e sanzioni: previsti “incroci” con i dati delle Entrate 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi