HOME - Cronaca
 
 
11 Aprile 2018

Al via l’edizione numero 25 del Congresso Collegio dei Docenti

Focus sulle correlazioni (pericolose) tra salute orale e quella generale

Francesca Giani

Si apre domani il 25esimo Congresso Nazionale del Collegio Docenti universitari di discipline odontostomatologiche che mette al centro quattro concetti chiave “Microbiota orale - malattie sistemiche - rischio – correlazione” e la novità di quest’anno è il coinvolgimento di Società Scientifiche di area bio-medica proprio nell’intento di rafforzare il rapporto di interdisciplinarietà attorno al tema.  

L’evento scientifico che “rappresenta un’occasione di scambio fra i vari protagonisti del mondo dell’Odontostomatologia dall’Accademia, alla Libera Professione, al Servizio Sanitario Nazionale, con un’attenzione particolare all’attività scientifica rivolta ai più Giovani, che da sempre sono i principali destinatari della “mission” culturale del Collegio”, si terrà nella giornata di giovedì presso il Dipartimento di Scienze odontostomatologiche e maxillo-facciali della Sapienza Università di Roma per proseguire il 13 e 14 al Parco dei Principi Grand Hotel.  

“Le tematiche selezionate quest’anno” si legge nella presentazione a firma di Antonella Polimeni, Presidente del 25° Congresso Nazionale, ed Enrico Gherlone, Presidente Collegio dei Docenti Universitari di discipline Odontostomatologiche, “vogliono sottolineare la centralità della salute orale e la sua stretta correlazione con diverse specialità mediche”.

Da qui “il coinvolgimento di Società Scientifiche di Area Medica, con l’intento di rafforzare il rapporto di inter e multidisciplinarietà sul tema del microbiota orale e malattie sistemiche”.  

In particolare, ci sarà, tra gli altri, il contributo della Fondazione per la Ricerca della Società Italiana di Endocrinologia; la Società Italiana di Cardiologia; la Società Italiana di Diabetologia; la Società Italiana di Gerontologia e Geriatria; la Società Italiana di Microbiologia e la Società Italiana di Reumatologia. Più in dettaglio, “il programma scientifico del Congresso si svilupperà in tre giornate prevedendo lo svolgimento di numerosi workshop e simposi, organizzati come di consueto dalle Società Scientifiche, dalle Conferenze delle Scuole di Specializzazione e dei Corsi di Laurea di Area Odontoiatrica, dalle Associazione Studentesche nonché dalle Aziende del settore”. 

Tra i temi, verranno affrontate le correlazioni tra Microbiota orale e ormoni; diabete mellito, artrite reumatoide, ma anche in riferimento alla “fragilità dell’anziano”. Focus anche sull’odontoiatria pediatrica, con il primo simposio delle scuole di specializzazione in odontoiatria pediatrica. 

Nell’ambito del Congresso si terrà poi la terza edizione del PHD DAY, focalizzato, quest’anno, sulla “Ricerca preclinica e traslazionale odontostomatologica nei Phd Courses”. L’evento “è promosso dalla Università La Sapienza e vuole caratterizzare accademicamente il Congresso sottolineando il ruolo centrale del Dottorato di Ricerca. In questa giornata, Docenti qualificati, internazionalmente riconosciuti, illustreranno ai Giovani ricercatori in formazione la metodologia della ricerca clinica, spaziando dagli studi osservazionali, ai trial clinici, alle revisioni sistematiche”.

Al centro, oltre a un quadro generale con l’intervento del presidente dell’Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca (Anvur), Paolo Miccoli, e un censimento dei PhD students in odontostomatologia, verranno affrontate le aree e metodologie di ricerca in odontostomatologia, da quella su modello cellulare, a quella microbiologica (Dongmei Deng), a quella su modello animale e sui biomateriali. Infine ci sarà un focus sulla ricerca clinica traslazionale.


La Cerimonia Inaugurale del Congresso Nazionale del Collegio dei Docenti Universitari di Discipline Odontostomatologiche è in programma giovedì 12 aprile, ore 17.30, presso l’Aula Magna dell’Università, alla presenza del Prof. Ricciardi (Presidente ISS), del Prof. Alleva (Presidente ISTAT) e della Prof.ssa Healton (Dean of Global Public Health della NYU). 

A questo link programma ed informazioni.

Articoli correlati

Il racconto ed i ringraziamenti a “caldo”


Mantenere stabile il microbioma orale aiuta a tenere sotto controllo le alterazioni della salute dell'anziano


Altri Articoli

E’ tempo di iscriversi al Congresso Internazionale più ricco del 2019 e di sfruttare le quote agevolate valide fino a fine mese su congressaio.it Dal 13 al 15 giugno l’Associazione Italiana...


Il medico Alberto Oliveti (nella foto) è stato riconfermato all’unanimità presidente dell’Adepp, l’associazione degli enti di previdenza privati italiani.Oliveti che è alla guida...


Se il 71% dei laureati nelle professioni sanitarie, a un anno dal conseguimento del titolo, ha già un lavoro per la professione di igienista dentale tale tasso di occupazione sale all’89%. Un dato...


Solo la società odontoiatrica autorizzata può fare pubblicità, se a farla è il marchio di unnetwork è da rimuovere.Lo ha previsto il Comune di Sarzana intimando la “copertura” di cartelloni...


ll NAS di Parma, “dopo approfondite indagini” presso un studio in provincia di Piacenza, hanno dennuicato 4 persone ritenuti responsabili, in concorso, dei reati di esercizio abusivo di una...


 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


28 Giugno 2018
Nuove acquisizioni in tema di placca batterica: come modificarla per renderla meno aggressiva

Il microbiota orale: i mezzi per diminuirne la patogenicità al fine di salvaguardare tessuti dentali e parodontali

 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi