HOME - Cronaca
 
 
12 Aprile 2018

ENPAM, in arrivo l’aumento alle pensioni sulla base dell’inflazione

Una nota dell’Ente di previdenza informa su aumenti e modalità


Per tutti i pensionati ENPAM sono in arrivo gli aumenti sugli assegni in base all’inflazione. A darne notizia è l’Ente di previdenza di medici e dentisti informando che per i redditi fino a quattro volte il minimo Inps (543,72 euro al mese) i regolamenti dei Fondi di previdenza della Fondazione prevedono un incremento pari al 75% dell’indice Istat dei prezzi al consumo (nel 2017 l’1,1%). 

L’aumento previsto per questa fascia è quindi dello 0,83%. Per esempio per una pensione di 2.000 euro al mese lordi l’aumento sarà di circa 200 euro all’anno.

“Gli adeguamenti scatteranno dal primo gennaio 2018 e arriveranno con tutti gli arretrati appena le autorità vigilanti daranno il via libera formale”, chiariscono dall’ENPAM.Sulla parte di pensione che supera quattro volte il minimo Inps l’incremento previsto è dello 0,50% dell’indice di inflazione (cioè 0,55%).

A differenza del metodo applicato dall’Ente dei medici e dei dentisti –spiegano da ENPAM- il meccanismo di perequazione dell’Inps va dal 100% per le pensioni più basse (entro tre volte il minimo) fino a scendere al 45% per gli importi oltre sei volte il reddito minimo. Inoltre, diversamente dal sistema dell’Enpam che ha una formula di tutela con una rivalutazione per scaglioni di reddito, l’adeguamento dell’Inps interessa l’importo complessivo. Cioè, se per via del proprio reddito si ha diritto a una percentuale di rivalutazione ridotta, l’istituto pubblico applica quella percentuale sull’intero assegno, non solo sulla parte che eccede determinate soglie”.“C’è da considerare poi –conclude la nota- che la Fondazione ha sempre rivalutato le pensioni, mentre nel caso dell’Inps gli adeguamenti sono stati pari a zero per due anni (2012-2013), accumulando così un ritardo che si trascina nel tempo”.

Articoli correlati

Contributo alle mamme medico o odontoiatre iscritte alla quota A e B e per le studentesse del V e VI anno in Medicina o Odontoiatria


Oliveti: grazie a quest’operazione guardiamo al futuro con tranquillità ancora maggiore, potendo contare su un patrimonio che offrirà riserve adeguate


Le indicazioni sull’esonero contributivo, sulla scadenza della Quota A ed il promemoria per quelle di chi ha richiesto la dilazione dei pagamenti per non versi rifiutato l’esonero


Per il presidente Pracella i ristori per medici ed odontoiatri liberi professionisti contagiati sono irrisori, però i fondi ci sarebbero


Differenti i termini per richiedere il contributo ma stessi limiti. Versamento dei contributi per gli odontotecnici: la possibilità di posticipare la prima rata ad agosto


Altri Articoli

Albonetti (EDRA): “è stato associato impropriamente il nostro logo ad una iniziativa che ci vede totalmente estranei, valuteremo azioni legali” 


Esercitava da anni in un uno studio in cattive condizioni igieniche. Sanzionato anche per mancato rispetto delle norme anti Covid. Guarda il video


Sarà il Governo a decidere la data. Rimane l’obbligo in caso di assembramenti, al chiuso e negli ambienti sanitari secondo i protocolli previsti


Per il 2021 sono cambiate le scadenze, diventano semestrali per poi passare mensili nel 2022. Ecco cosa è bene ricordare


I consigli di Andrea Grassi, fondatore dell’Accademia per lo Sviluppo Imprenditoriale dello Studio Dentistico. Scarica gratuitamente il video corso


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

L’odontoiatria al digitale non è solo protesi