HOME - Cronaca
 
 
24 Aprile 2018

Condannata l’AD della clinica odontoiatrica riminese chiusa senza terminare le cure

L’accusa era quella di aver truffato decine di pazienti


La vicenda della Dental & Beauty di Rimini si è conclusa con la condanna della legale rappresentante e del suo compagno. I fatti risalgono al 2014 quando da un giorno all’altro la clinica odontoiatria riminese chiude i battenti per fallimento lasciando decine di pazienti con le cure iniziate, ed i finanziamenti attivati da pagare, ed i dipendenti e collaboratori a “spasso”.  

Un centinaio i pazienti con le cure da terminare ed le rate del finanziamento da pagare secondo quanto aveva dichiarato ad Odontoiatria33 l'avvocato Emanuele Magnani legale della la Lega Consumatori, associazione a difesa dei consumatori promossa dalle Acli, che in questi anni ha seguito ed assistito moltissimi dei pazienti che si sono trovati senza cure. 

A finire sul banco degli imputati erano stati la legale rappresentante e il suo compagno che, secondo Lega Consumatori, avevano promesso di offrire una somma a titolo di risarcimento a favore delle persone offese e parti civili costituite. Una rassicurazione che, racconta il quotidiano online RiminiToday, “nei fatti è andata a vuoto” ed il Gup “dopo aver preso atto della completa assenza di risarcimento, sia alle persone offese sia alle costituite parti civili, ha condannato l’AD della clinica a 2 anni e 9 mesi di reclusione mentre, il suo compagno, a 1 anno e 9 mesi, quest'ultimo con la sospensione della pena”. 

Come sempre, per capire le reali motivazioni della condanna, si dovrà attendere la pubblicazione della sentenza.

Articoli correlati

L'università come punto di riferimento non solo per la formazione del futuro dentista, ma anche per l'assistenza odontoiatrica dei cittadini. La proposta era stata avanzata dall'ex presidente...


I denti trattati endodonticamente sono più suscettibili al fallimento biomeccanico rispetto ai denti vitali, principalmente a causa della quantità di struttura interna del dente...

di Lorenzo Breschi


Magro (CAO Prato): subito attivati per tutelare la salute dei pazienti e verificare le responsabilità degli iscritti


Altri Articoli

Le novità del Decreto fiscale che interessano il settore: dalla fattura elettronica alle sanzioni per chi non accetta il Pos passando per i conti correnti dedicati e la riduzione dell’utilizzo del...


La CAO di Latina, chiede che il tema sia messo all’ordine del giorno della prossima Assemblea CAO 


Il MEF anticipa la decisione del Consiglio dei Ministri, il provvedimento dovrebbe valere solo per i contribuenti soggetti ISA


I prodotti 3M Oral Care sono sicuri per gli usi previsti: "non utilizziamo BisDMA"


Una sentenza della Cassazione conferma la bontà dell’accertamento induttivo e “svela” come l’Amministrazione Finanziaria ipotizza il rapporto tra acquisti e pazienti visitati


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi