HOME - Cronaca
 
 
23 Maggio 2018

Brexit, all’esame del CED più diritti anche per i paesi non Ue

In agenda dell’Assemblea generale per arginare eventuali problemi

Francesca Giani

Modificare lo statuto in modo da riuscire a mettere in campo una risposta a eventuali cambi nell’assetto dell’Unione Europea, di fronte, per esempio, a eventi come la Brexit. È questo uno dei temi che verranno discussi nell’assemblea generale del Council of European Dentists (Ced), di cui Marco Landi(nella foto) è il presidente, che si terrà a Tallin a partire da domani.  

“La necessità -spiega Landi- è quella di rispondere, in maniera preventiva, a eventuali problemi che possono nascere da cambiamenti che investano l’assetto dell’Unione Europea. Mi riferisco certamente alla Brexit, ma anche al processo di inclusione dell’Unione che si sta aprendo verso l’area dei Balcani. Sono tutte questioni che dobbiamo prendere in considerazione anche noi. Nostra necessità e nostro obiettivo è di creare un organismo forte e il più possibile rappresentativo, in modo che anche i paesi che non appartengono all’Unione europea possano avere un ruolo nella nostra associazione”.  

Per questo, nel corso dell’Assemblea generale, che partirà domani, tra i temi oggetto di discussione ci sarà anche “un cambiamento nello Statuto. Come si sa, allo stato attuale esistono i membri di diritto, che sono le associazioni degli Stati membri dell’Unione europea, con pieni poteri, e poi è previsto lo status di paese osservatore, come per esempio la Finlandia. L’idea è di prevedere un ulteriore livello di partecipazione - i cosiddetti Affiliate – che, pur con poteri in meno rispetto ai membri di diritto – per esempio non sarebbe prevista la possibilità di entrare a far parte del governo del Ced –, abbiano più possibilità di espressione: in particolare, l’intenzione è di conferire potere di voto e di intervento nelle fasi in cui vengono determinate le politiche del Ced. Se questo passerà, nel momento in cui la Brexit sarà operativa, la Gran Bretagna, così come i tre paesi che oggi sono osservatori, potranno avere un ruolo maggiore”. 

Articoli correlati

L’80% delle prescrizioni di antibiotici dei dentisti potrebbe essere evitata. Il Council of European Dentists pubblica le indicazioni da considerare prima di effettuare la prescrizione


In uno studio clinico, pubblicato sul Journal of Endodontics, gli autori hanno confrontato gli esiti clinici e radiografici di trattamenti di rigenerativa endodontica eseguiti in più appuntamenti...

di Lara Figini


In uno studio, pubblicato su JADA gli autori hanno valutato l’accettazione della riparazione del restauro dentale da parte dei dentisti e hanno determinato le principali variabili di...

di Lara Figini


Dichiarazione congiunta tra l’Associazione europea degli studenti dei Dental (EDSA) il CED per una sicura ed efficace formazione odontoiatrica durante la pandemia 


Attraverso un questionario sono stati raccolti l’opinione dei pazienti e i dati relativi ai tempi per il suo allestimento


Altri Articoli

Agorà del Lunedì     06 Dicembre 2021

Le basi della patologia

Quali sono le cause delle affezioni della polpa dentale e quali le contromisure da adottare? Di questo parla il prof. Massimo Gagliani nel suo Agorà del Lunedì

di Massimo Gagliani


Il dott. Di Fabio ci ricorda che l’esonero è temporaneo fino a quando non si riunirà la Stato-Regioni stabilendo le modalità di registrazione


Oltre a quelli italiani ne hanno parlato il New York Times, Al Jazeera, siti spagnoli e degli altri Paesi europei. Sileri: sarebbe una macchietta se non fosse un odontoiatra


L’approfondimento odierno doveva essere sul nuovo Decreto con l’obbligo vaccinale (terza dose inclusa) esteso anche ai dipendenti non sanitari che da domani diventa operativo (ma come abbiamo...

di Norberto Maccagno


Verificate quasi 5 mila posizioni. Chi sorpreso a lavorare è stato denunciato per l’ipotesi di reato di esercizio abusivo della professione sanitaria. Ecco tutti i casi odontoiatrici segnalati


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Crediti ECM: come odontoiatri ed igienisti dentali possono gestirli dalla piattaforma CoGeAPS

 
 
 
 
chiudi