HOME - Cronaca
 
 
29 Maggio 2018

Federontotecnica si presenta al Ministero della Salute

Incontro anche per ribadire le competenze degli odontotecnici in tema di fabbricazione della protesi


Il presidente Nazionale di Federodontotecnica Vito Lombardi ha incontrato nei giorni scorsi al Ministero della Salute la Dirigente della Direzione Generale dei Dispositivi Medici e del Servizio Farmaceutico dott.ssa Marcella Marletta.

Secondo quanto riportato in un comunicato stampa l’incontro è servito per presentare la nuova associazione degli odontotecnici e “per evidenziare –si legge nella nota- il fatto che pur essendo una nuova compagine, la Federodontotecnica è nata non come antagonista alle altre Organizzazioni già in essere, quanto per il fatto che le nuove tecnologie ed il prossimo futuro (già iniziato), stanno determinando inequivocabilmente il ruolo e le specificità della Odontotecnica. Il ruolo e le mansioni, determineranno quindi quella che dovrà divenire una Professione Tecnica non sanitaria”. 

“Avendo però un unico mercato di riferimento quello odontoiatrico -continua la nota- ne consegue che la fabbricazione dei dispositivi protesici (DMSM), sono di competenza degli odontotecnici che operano nei propri laboratori”. 

Da qui motivano da Federodontotecnica la necessità di dialogo con la Direzione Ministeriale che esercita il controllo e ne determina le modalità. “Un incontro quindi di conoscenza e propedeutico ad un proseguimento dei rapporti”, vene chiarito nella nota indicando come la dott.ssa Marletta “si è dichiarata disponibile al proseguimento del dialogo iniziato”.  

“Siamo convinti che questa apertura istituzionale così come altre occasioni siano utili ed importanti per il nostro futuro operativo, ma dovremo lavorare non soltanto per ampliare il consenso, ma intensificare le possibilità per il raggiungimento dei nostri obiettivi. Il lavoro di Federodontotecnica dovrà essere il vero elemento di novità affinché si possa far risaltare l’attività odontotecnica nella reale veste professionale, la quale non è il frutto di posizioni di principio, ma esclusivamente rispondente al rispetto delle regole alle quali la tecnologia e il nuovo che avanza indirizzano in modo inequivocabile”.

Articoli correlati

Alcune considerazioni di Maurizio Quaranta (ANCAD) che denuncia: il commercio elettronico nel settore odontoiatrico rischia di ignorare leggi e controlli e favorire abusi


Per gli odontotecnici l’unico che può fabbricare la protesi è il laboratorio, per i dentisti quanto realizzato in studio non è un dispositivo protesico


Dall’ANCAD alcune precisazioni sulle scadenze e sulle procedure di “registrazione” dei dispositivi medici


La richiesta durante il terzo International Clinical Engineering and Health Technology Management Congress, che si è tenuto a Roma


L’Associazione Specialisti Italiani in Ortodonzia lancia l’allarme anche in Italia: potenziali seri danni alla salute per chi effettua cure ortodontiche con gli allineatori trasparenti senza...


Altri Articoli

La Consulta Nazionale dei CAF chiede un intervento del Ministero delle finanze per evitare criticità per contribuenti e prestatori di servizi


Ammessi solo quelli che riguardavano proroghe. L’On leghista prova anche la carta del ricorso ma senza successo. Tenterà altre strade


Poco più di 62 mila il numero totale, meno di 800 il saldo attivo dei nuovi iscritti nel 2019. Tra questi molte le donne


Avviso di richiamo per una serie di lotti di Abutment di guarigione Certain® BellaTek® Encode® 


Abbiamo sottoposto al componente odontoiatra della Commissione nazionale ECM Alessandro Nisio alcuni dubbi e quesiti posti dai nostri lettori. Ecco le sue indicazioni e i consigli


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni