HOME - Cronaca
 
 
30 Maggio 2018

Ordine Catalano dei Dentisti denuncia per frode gli Amministratori di una Catena

Le cliniche legate al marchio hanno improvvisamente chiuso lasciando i pazienti senza cure


Le cliniche odontoiatriche in Spagna sono una realtà consolidata anche se i numeri sono simili a quelli italiani: 1.400 studi legati ad una trentina di marchi. Come in Italia da tempo c’è in atto un dibattito sulla necessità di regolamentare la pubblicità e la questione della proprietà delle società odontoiatriche, anche in Spagna non ci sono limitazioni per il capitare per l’apertura di cliniche odontoiatriche.

Nei giorni scorsi il Colegio de Odontólogos y Estomatólogos de Cataluña (COEC) ha presentato una denuncia penale contro gli amministratori delle cliniche iDental, una catena che improvvisamente ha chiuso.Più di 120 le segnalazioni di pazienti lasciati senza cure con i finanziamenti da pagare, informa la stampa spagnola.Attraverso un comunicato pubblicato sul proprio sito, il COEC ha informato di aver presentato una denuncia ai tribunali penali di Barcellona nei confronti del legale rappresentante della Catena per una serie di reati contro la salute pubblica, frode, pubblicità ingannevole, danni e sicurezza sociale

Dalla fine del 2016, il COEC ha raccolto oltre 120 denunce contro questa Catena, attraverso le quali i pazienti hanno denunciato "una moltitudine di casi di malasanità, rifiuto di assistenza, interruzione del trattamento e abbandono dei pazienti, oltre a numerosi casi di cure e protesi male realizzate. Secondo il COEC, la mercificazione dell'odontoiatria sta causando un problema di salute pubblica e per questo motivo ha ribadito la necessità di una maggiore regolamentazione, ricordando come questa non è la prima Catena a chiudere lasciando pazienti senza cure o con cure mal eseguite.

Chiarendo che non ci si può schierare verso un modello di esercizio a discapito di un altro, il COEC ricorda che il suo obiettivo è quello di esortare le istituzioni a regolamentare il settore esprimendo preoccupazione per il fatto che in Spagna non è regolamentata la proprietà di una clinica odontoiatrica e qualsiasi persona, che sia o meno un dentista, può diventarne proprietario con tutto ciò che questo ne implica in termini di strategie commerciali, messaggi pubblicitari etc.

Se il proprietario non è un dentista, ha ricordato il COEC, non è soggetto alle norme deontologiche e quindi la sua attività è fuori controllo dal COEC.

Per cercare di aiutare i pazienti danneggiati, il COEC ha attivato un servizio di consulenza e consiglia i pazienti che si sono trovati senza cure e che hanno attivato un finanziamento, di rivolgersi all’istituto finanziario che ha concesso il prestito chiedendone l’annullamento per violazione del contratto.


Photo Credit: Radio Elche

Articoli correlati

L’On. Alberto Volponi è "il papà" di una delle leggi la cui applicazione, o la non applicazione, è da sempre alla base dello “scontro” giudiziario tra Catene, Sindacati ed anche Ordine: la...

di Norberto Maccagno


Si chiude una vicenda che ha scritto importanti passaggi giurisprudenziali in tema di ruolo di verifica e di autonomia della CAO


Video intervista all’avvocato Maddalena Giungato in tema di pubblicità in odontoiatria e responsabilità del direttore sanitario


L’europarlamentare Nicola Danti presenta interrogazione per verificare che non siano state violate le norme su libera concorrenza  


Contestato in varie provincie italiane il superamento del limite di spesa in tema di inserzioni pubblicitarie. Ecco cosa dice la norma


Altri Articoli

ANDI in collaborazione con AIO, CAO, Fondazione ANDI, diffonde una guida pratica per odontoiatri e personale di studio condivise con il Ministero della Salute


Le misure da adottare in studio, la gestione dei pazienti, la comunicazione anche attraverso i social. Questa l’esperienza del presidente CAO Reggio Emilia Fulvio Curti


Le ordinanze a causa del coronavirus hanno costretto il SIASO e rimandar eil Congresso Nazionale programmato sabato 29 febbraio a Milano


Il past president UNIDI guiderà l’International Dental Manufacturer Association. Guarda la video intervista


Il Ministero ha rilasciato una circolare con alcuni chiarimenti sul COVID-19. Tra le indicazioni anche quelli su pulizia ambienti sanitari e non sanitari e le misure preventive


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni