HOME - Cronaca
 
 
31 Maggio 2018

Giornata europea degli odontotecnici

Il primo giugno iniziative in tutta Italia per promuovere protesi di qualità e sicure


Si celebra domani venerdì primo giugno, in tutta Italia, la prima Giornata europea degli odontotecnici promossa da Feppd, la Federazione europea di categoria. Scopo dell’iniziativa, spiegano da Confartigianato l’associazione che rappresenta gli odontotecnici italiani nella Feppd, quello “di far conoscere alla popolazione, un’attività fondamentale per la qualità e la sicurezza delle cure dentali” ed il loro “ruolo nella filiera dentale oltre a sensibilizzare le Istituzioni sui problemi del settore”.

Numerosi gli eventi previsti: visite ai laboratori e alle scuole odontotecniche per mostrare i processi di lavorazione, mostre, convegni e dibattiti, desk informativi; gli odontotecnici, ricordano da Confartigianato, sono circa 15.000 che danno lavoro a 23.000 addetti. 

“La tecnologia digitale, le innovazioni nei materiali utilizzati hanno profondamente trasformato l’attività e i prodotti degli odontotecnici, ma il settore – spiega il presidente di Confartigianato Odontotecnici, Gennaro Mordenti- è ancora disciplinato da un Regio Decreto del 1928. Sollecitiamo una normativa al passo con i tempi che riconosca le nostre nuove competenze e responsabilità e contribuisca a combattere il fenomeno dell'abusivismo, definendo con chiarezza l'ambito di attività dell'odontotecnico rispetto al ruolo svolto dall'odontoiatra, in un'ottica di trasparenza nei confronti del cittadino/paziente”.

La giornata del 1° giugno sarà anche l’occasione per mettere in guardia i cittadinisui tecnici improvvisati e sulla diffusione di dispositivi e protesi low costrealizzati all’estero e senza le necessarie garanzie di qualità e sicurezza

Proprio per questo Confartigianato Odontotecnici sottolinea l’importanza delnuovo Regolamento Dispositivi Medici che prevede la tracciabilità della protesi lungo tutta la catena di fornitura fino all’utente finale, a garanzia di sicurezza, qualità e tutela della salute dei cittadini.

Articoli correlati

Campagna informativa di Confartigianato odontotecnici e SNO-CNA per informare il cittadino sul nuovo Regolamento sui dispositivi medici e sensibilizzarlo sulla protesi di qualità 


Può essere anche il titolare del laboratorio a patto che ne abbia i requisiti, oppure può essere responsabile di più fabbricanti  


Quali sono le informazioni che devono essere inviate al fabbricante per la realizzazione del dispositivo protesico. Utile anche prevedere un ‘’documento’’ per tenere traccia delle prove


Per i su misura aumentano i compiti dei fabbricanti e la necessità di collaborazione con il prescrittore. ANTLO: riattivare il Tavolo sui dispositivi medici, servono chiarimenti


Con l’entrata in vigore del Regolamento sui dispositivi medici, ecco le modifiche da apportare e cosa il fabbricante dichiara 


Altri Articoli

A presentare il provvedimento la Senatrice Paola Boldrini che sostanzialmente ripropone il testo che nel 2007 ebbe parere favorevole dal Consiglio Superiore di Sanità


Ghidini: serve una riforma dell’odontoiatria per favori accesso alle cure, l’emendamento Lorefice va nella direzione di tutelare i pazienti


La Camera approva all’unanimità (un solo contrario) il Decreto Legislativo che ora passa al Senato per l’approvazione definitiva. Soddisfazione del Ministro e dei presidenti del Collegio dei...


Iandolo: provvedimento che tutela i pazienti. Non ci saranno perdite di posti di lavoro, la quasi totalità delle società attualmente attive potrà riconvertirsi in STP


Si dice preoccupato il presidente CAO di La Spezia nel vedere trasformare la pandemia in una “guerra ideologica” che porta a passare sopra a principi inviolabili e ruoli costituiti


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

L’odontoiatria al digitale non è solo protesi