HOME - Cronaca
 
 
05 Giugno 2018

Ministro Grillo pienamente operativo

Passaggio di consegne al Ministero, sul tavolo le questioni in attesa. Queste quelle odontoiatriche


“Sono tanti i dossier aperti di cui occuparci e che hanno anche una certa urgenza. Quindi ora mi trovo a prendere atto del contingente. Poi cercheremo di iniziare a lavorare, il prima possibile, rispetto al contratto 5 Stelle-Lega, cercando di capire come realizzare le novità che vogliamo introdurre”. A dirlo ieri, nel giorno del passaggio di consegne con il ministro uscente Beatrice Lorenzin, il neo ministro della Salute Giulia Grillo. Con Beatrice Lorenzin, ha sottolineato il neoministro, “c'è stato un vero e proprio passaggio di consegne che ho molto apprezzato. Mi ha presentato una serie di questioni, in particolare quelle devono ancora essere completate”.

Tra queste, ha concluso, “i decreti attuativi che mancano sulla legge sulla responsabilità medica, le coperture per il nomenclatore tariffario e le nomine in scadenza”. 

Con molta probabilità nel passaggio di consegne non sono state citate le questioni odontoiatriche aperte, come il decreto attuativo che dovrebbe indicare le sanzioni per le strutture che non adottano il direttore sanitario unico, come previsto dalla Legge Concorrenza, a quelli necessari per rendere operativa la riforma degli ordini. 

Si dovrà anche caprie come il neo Ministro vorrà utilizzare il Gruppo Tecnico dell’Odontoiatria appena rinominato dal Ministro Lorenzin e le scelte su Linee guida e sui Lea odontoiatrici fino alle questioni sulle quali che da tempo la categoria chiede interventi, a cominciare dalla pubblicità sanitaria, l’armonizzazione delle norme in materia di autorizzazione sanitaria e degli incentivi per l’accesso alle cure. 

Photo Credit: pagina facebook del Ministro Grillo

Articoli correlati

Intanto il ritardo delle consegne delle nuove dosi sta rallentando la somministrazione anche nelle Regioni che avevano inserito gli odontoiatri tra i prioritari


Dalle anticipazioni del Ministro Gualtieri, i possibili aiuti anche per i professionisti iscritti all’Ordine contenuti nel prossimo Decreto 


Dal primo gennaio aumenta l’Iva sui DPI utilizzati a protezione del Covid. Per gli studi l’imposta si somma al costo del bene


Una riforma da sempre richiesta dal settore odontoiatrico per evitare le attuali differenti regole normative tra Regioni su temi come autorizzazioni sanitarie e ASO


Rispondendo ad Odontoiatria33 il Commissario Straordinario conferma che non è possibile modificare in questa fase le priorità indicate nel piano vaccinale


Altri Articoli

Nella restaurativa abbiamo visto tutto e il suo contrario, nella protesi pure. Il tema affrontato dal prof. Massimo Gagliani è quello dei perni

di Massimo Gagliani


Mentre il Parlamento europeo si interroga su di un possibile “passaporto sanitario” necessario per poter viaggiare tra gli Stati, in sanità si sta cominciando a discutere...

di Norberto Maccagno


Con un provvedimento dell’Agenzia delle Entrate viene posticipata la scadenza dell’invio dei dati per fatture emesse, e rimborsate, nel 2020


Marin (ANTLO): ognuno a caldeggiare le proprie necessità, perché non si è fatto fronte comune? Davanti alla salute, misero rivendicare distinguo sindacali


Classificazione, rapporto con i pazienti e come le nuove tecnologie possono aiutare la cura, sono tra gli argomenti affrontati nel video incontro con la dott.ssa Morena Petrini


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La nuova visione della parodontologia: sempre più correlata alla salute generale